Le cronache di Narnia

Di

Editore: Mondadori

3.7
(6803)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 1152 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Portoghese , Spagnolo , Olandese

Isbn-10: 8804586079 | Isbn-13: 9788804586074 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Giuseppe Lippi , Chiara Belliti , Fedora Dei ; Cartografo: Pauline Baynes

Disponibile anche come: Cofanetto , Copertina rigida , Altri , Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy , Adolescenti

Ti piace Le cronache di Narnia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Viaggi fino alla fine del mondo, creature fantastiche, epiche battaglie tra il bene e il male: cosa avrebbe potuto aspettarsi di più un lettore? Scritto nel 1949 da C. S. Lewis, "il Leone, la Strega, l'Armadio" inaugurò la serie dei sette volumi che sarebbero dienuti celebri come "Le Cronache di Narnia".
Un capolavoro che trascende il genere fantasy, ormai riconosciuto tra i classici della letteratura inglese del '900.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    - Il nipote del mago **
    Tanto per cominciare, mi aspettavo che il primo fosse "Il leone, la strega e l'armadio". Invece scopro che ci sono due ordini di lettura, supportati da due rispettivi fronde ...continua

    - Il nipote del mago **
    Tanto per cominciare, mi aspettavo che il primo fosse "Il leone, la strega e l'armadio". Invece scopro che ci sono due ordini di lettura, supportati da due rispettivi fronde di appassionati. Un po' come Star Wars.
    Il primo approccio è strano, non soddisfacente. Ma proprio per nulla.. Una storia campata in aria, abbozzi di personaggi e luoghi, dialoghi inconcludenti, artificiosi, infantili. Un altalenare fra situazioni ridicole (la regina in piedi sulla carrozza nella baraonda del traffico cittadino, che fa perfino le derapate in curva) e altre che in teoria richiederebbero la massima serietà e invece sono trattate con una leggerezza irritante ("La medicina per guarire la mamma! La chiederò al leone." Eh?).
    Io capisco che questo capitolo dovrebbe spiegare le origini di Narnia e costituire una sorta di flashback nella saga, alla luce di altri eventi: però, proposto ad apertura di lettura, non mi sembra il massimo della libidine.
    Per tacere della simbologia cristiana!
    proseguiamo.

    ha scritto il 

  • 3

    Pesante. Ricco di fantasia, ma pesante. Il finale mi ha lasciata molto "....ma.....sul serio?!?!? 800 pagine per questo??". Forse non l'ho apprezzato perchè la porta dell'armadio per me era già chiusa ...continua

    Pesante. Ricco di fantasia, ma pesante. Il finale mi ha lasciata molto "....ma.....sul serio?!?!? 800 pagine per questo??". Forse non l'ho apprezzato perchè la porta dell'armadio per me era già chiusa.

    ha scritto il 

  • 4

    Stupisce

    È un libro che stupisce, storia dopo storia. Il mondo di Narnia è complesso, da esplorare e ogni libro permette di farlo. Un grande classico che indubbiamente va letto, senza paragoni con altri autori ...continua

    È un libro che stupisce, storia dopo storia. Il mondo di Narnia è complesso, da esplorare e ogni libro permette di farlo. Un grande classico che indubbiamente va letto, senza paragoni con altri autori. Lewis rimane unico.

    ha scritto il 

  • 3

    Prima premessa: che nessuno mi faccia mai più un paragone con "Il signore degli anelli" di cui non è neanche lontana ombra.
    Detto ciò, devo dire che, dopo un primo tentativo anni fa andato a vuoto, so ...continua

    Prima premessa: che nessuno mi faccia mai più un paragone con "Il signore degli anelli" di cui non è neanche lontana ombra.
    Detto ciò, devo dire che, dopo un primo tentativo anni fa andato a vuoto, sono riuscita a terminarlo e non mi è neanche dispiaciuto, pur trovandolo estremamente elementare.
    Ho preferito gli ultimi libri rispetto ai primi tre (che di solito so invece incontrare i favori dei lettori), anche se la simbologia religiosa è veramente troppo ingombrante in tutta la serie.
    Insomma, si lascia leggere. Ma non è fondamentale.
    Interessante il saggio finale sulla letteratura per ragazzi.

    ha scritto il 

  • 0

    In lettura

    1) Il nipote del mago: 3* (lettura 31/07/2016)
    2) Il leone, la strega e l'armadio: 4=* (lettura 20/12/2016)
    3) Il cavallo e il ragazzo
    4) Il principe Caspian
    5) Il viaggio del veliero
    6) La sedia d'ar ...continua

    1) Il nipote del mago: 3* (lettura 31/07/2016)
    2) Il leone, la strega e l'armadio: 4=* (lettura 20/12/2016)
    3) Il cavallo e il ragazzo
    4) Il principe Caspian
    5) Il viaggio del veliero
    6) La sedia d'argento
    7) L'ultima battaglia

    ha scritto il 

  • 4

    So che non bisogna giudicare un libro dalla copertina, ma questa edizione delle Cronache è davvero fantastica e mi sembrava d'obbligo sottolinearlo.
    Per quanto riguarda il libro in generale, l'ho trov ...continua

    So che non bisogna giudicare un libro dalla copertina, ma questa edizione delle Cronache è davvero fantastica e mi sembrava d'obbligo sottolinearlo.
    Per quanto riguarda il libro in generale, l'ho trovato davvero molto bello, un po' lento in alcune parti e non nascondo che c'è stato un punto in cui non vedevo l'ora di finirlo, ma quando stavo per perdere le speranze mi ha stupito con un finale davvero entusiasmante.
    Un ottimo libro per bambini che anche gli adulti possono apprezzare

    ha scritto il 

  • 3

    Quella che è finita ieri sera era la mia seconda lettura della saga e devo dire che la ricordavo meravigliosa ma, evidentemente, a 15 anni avevo metri di valutazione diversi. In particolare, non ricor ...continua

    Quella che è finita ieri sera era la mia seconda lettura della saga e devo dire che la ricordavo meravigliosa ma, evidentemente, a 15 anni avevo metri di valutazione diversi. In particolare, non ricordavo per niente gli influssi cristiani e li ho trovati decisamente pesanti, sopratutto nell'ultimo libro, la cui conclusione mi ha lasciata a dir poco perplessa. Tre stelle perché l'ultimo racconto, a cui darei una stella, fa media con "Il leone, la strega e l'armadio" a cui darei almeno 4 stelle. Gli altri racconti sono accettabili, non c'è un grande spessore narrativo ma, tenendo conto che sono per ragazzi, sono scorrevoli e anche piacevoli in alcuni punti (sempre cercando di non fare troppo caso al tono da catechismo che a volte emerge). Trovo che ci siano fantasy nettamente migliori ma che gli amanti del genere non possano ignorare questa saga.

    ha scritto il 

  • 2

    molto scorrevole e ben scritto, e' proprio un libro per bambini. la componente fantasy (magie, mostri) mi ha dato molto fastidio, buona e ben fatta la componente cristiana dei contenuti.

    ha scritto il 

  • 3

    Letto. Finalmente ci sono riuscita anche io, erano anni che mi dicevo che dovevo leggerlo - generalmente dopo aver visto il primo film- e alla fine ci sono riuscita. E ho letto il mattone - metaforico ...continua

    Letto. Finalmente ci sono riuscita anche io, erano anni che mi dicevo che dovevo leggerlo - generalmente dopo aver visto il primo film- e alla fine ci sono riuscita. E ho letto il mattone - metaforico- un racconto dietro l'altro.
    In generale ha un suo perchè, anche se ci sono stati dei momenti in cui "perchè?!" me lo sono chiesta io, soprattutto quando avrebbe potuto approfondire certi aspetti (narrativamente più importanti) invece che infilarci dentro storie di personaggi nuovi e poi mai più considerati - vedi il ragazzo e il cavallo.
    In linea generale rimane una lettura carina, anche se "infantile" per certi aspetti, che mi ha fatto correre a casa per leggere il capitolo successivo molte più volte di quelle in cui ho pensato di saltarne uno.
    Per quanto riguarda il richiamo religioso, molto sottolineato da alcuni lettori, non l'ho trovato poi così invadente, sebbene palese.

    Le sue 3 stelline se le merita tutte.

    ha scritto il 

Ordina per