Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le cronache di Wormwood vol. 1

Di ,

Editore: Edizioni BD

3.9
(97)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 144 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8861235700 | Isbn-13: 9788861235700 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Calligrafo o Letterer: Norrin

Genere: Comics & Graphic Novels , Philosophy , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Le cronache di Wormwood vol. 1?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Danny Wormwood è un uomo di successo, produttore dei programmi più cool e controversi della televisione americana. Ama la sua fidanzata, anche se ogni tanto la tradisce con... Giovanna D’Arco. Già, perché Wormwood è l’Anticristo, il figlio di Satana destinato a scatenare l’Apocalisse. Danny ha comunque piani diversi dal suo illustre genitore, trascorre il tempo libero in un pub in compagnia del suo coniglio parlante e della reincarnazione di Gesù Cristo, un attivista di colore reso demente da una manganellata della polizia. Tutto normale, fino a quando un accordo tra il papa e il diavolo mette in moto un inesorabile ingranaggio, che costringerà Wormwood a lottare per sfuggire al proprio destino.
Ordina per
  • 4

    99% Ennis

    Garthino in gran forma. C'erano un po' di dubbi dopo certi numeri fiacchi di The Boys.
    Insiste un po' troppo e con un po' troppo sfrontatezza sull'umanizzare entità che di umano non hanno (o non dovrebbero avere) nulla, ma per il resto è un ritorno in grande stile sulla falsariga di The Pre ...continua

    Garthino in gran forma. C'erano un po' di dubbi dopo certi numeri fiacchi di The Boys.
    Insiste un po' troppo e con un po' troppo sfrontatezza sull'umanizzare entità che di umano non hanno (o non dovrebbero avere) nulla, ma per il resto è un ritorno in grande stile sulla falsariga di The Preacher.

    ha scritto il 

  • 4

    Questo fumetto ha un che di geniale, anche se non del tutto originale l'idea di fondo. Mi è sembrato veramente eccessivo solo in un paio di punti, forse addirittura deplorevole, ma questo non ha tolto il gusto alla storia.

    ha scritto il 

  • 0

    A Gath Ennis la chiesa stà proprio sulle palle!
    Il diavolo vuole l'Armageddon, il divino si riempie di seghe, il papa si diverte con le suore in vaticano, Jay è un nero rimasto deficiente da uno scontro con le forze dell'ordine nella strada...e Wormwood chi è???
    E' l'anticristo.
    ...continua

    A Gath Ennis la chiesa stà proprio sulle palle!
    Il diavolo vuole l'Armageddon, il divino si riempie di seghe, il papa si diverte con le suore in vaticano, Jay è un nero rimasto deficiente da uno scontro con le forze dell'ordine nella strada...e Wormwood chi è???
    E' l'anticristo.
    In questo viaggio dantesco dalle sfumature quanto mai azzardate e dissacranti contro l'istituzione religiosa monoteista, non solamente cattolica, è proprio l'anticristo ad essere, tra i personaggi creati da Ennis, il più umano e forse il più normale. Wormwood è l'unico che ispira simpatia al lettore: un uomo che lavora, con le sue idee, che ha una fidanzata, che la tradisce (con Giovanna D'Arco, va bè!), che ha come migliori amici un coniglio parlante e il gesù di Compton (Jay), l'unico che riesce a sfidare il diavolo e dio, l'unico che vuole lasciare l'umanità a sè stessa senza angeli e demoni che la controllino e che ne limitino il libero arbitrio. Che gli uomini si lavassero i panni sporchi a casa loro!
    Ennis è fin troppo provocatorio, un albo tosto, non per tutti, un protagonista fin troppo figo e dannato, una storia carina, ma troppo incentrata sulla mistificazione di alcuni dogmi e luoghi comuni.

    ha scritto il 

  • 4

    ma si ..carino direi...buoni i disegni,trama piu' che sufficiente,personaggio principale un po' troppo stereotipato(l'anticristo simpaticone)...si. carino..
    pero dico io(che sono per la piu' totale liberta di espressione quindi..),e' possibile che Ennis che comunque rimane un piu' che discr ...continua

    ma si ..carino direi...buoni i disegni,trama piu' che sufficiente,personaggio principale un po' troppo stereotipato(l'anticristo simpaticone)...si. carino..
    pero dico io(che sono per la piu' totale liberta di espressione quindi..),e' possibile che Ennis che comunque rimane un piu' che discreto scrittore,deve sempre cercare di dare scandalo?ho capito che vuole farci capire che la chiesa gli sta sulle balle,ma alcune scenette hot tra il papae le suore sembrano messe li un po' forzatamente,cosi per fare scena.dopo un po comincia a diventare ripetitivo...contento lui..

    ha scritto il 

  • 4

    Danny Wormwood vive a New York con la fidanzata Maggie e il coniglio parlante Jimmy. Proprietario di un network televisivo specializzato in fiction, è un inglese tranquillo che nasconde solo qualche peccatuccio e storiella di sesso con Giovanna d'Arco. Ed è anche il figlio di Satana, l'Anticristo ...continua

    Danny Wormwood vive a New York con la fidanzata Maggie e il coniglio parlante Jimmy. Proprietario di un network televisivo specializzato in fiction, è un inglese tranquillo che nasconde solo qualche peccatuccio e storiella di sesso con Giovanna d'Arco. Ed è anche il figlio di Satana, l'Anticristo. Solo che di scatenare l'Apocalisse Danny non ha nessuna voglia.

    Garth Ennis, l'apprezzato irlandese beone di "Preacher" e "The Boys", continua a prendersi gioco di tutto e tutti nel fumetto più blasfemo dell'anno. La cosa sorprendente non sono le assurde gag che si abbattono come vergate sulla religione catto-cristian-ebrea-mussulmana (basta una parola: monoteistica) ma l'assoluta NON gratuità di un fumetto in cui, diciamolo, il Papa fa sesso con tre suore e Dio si masturba di continuo.
    Sì, perchè in tutte queste sconcezze e volgarità Ennis ci nasconde dentro anche un meta-livello a proposito del fatto che le opere di finzione non debbano avere limiti o freni o censure di sorta (cosa capitata spesso a suoi scritti passati, vedi "The Boys" che in USA ha dovuto cambiare editore...), sull'importanza del contesto e di un vero punto di vista critico etc. Ma anche riflessioni di ben più ampio respiro sull'uomo, il bene ed il male e sul vero valore della figura di Gesù (Jay, per gli amici).
    Si può arrivare a questo, così come a rispettare un autore che, prendendo benevolmente per il culo lo stesso lettore, riesce a strappare più di una risata.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Fumetto blasfemo

    L'Anticristo e un Gesù reso mezzo-demente da una manganellata sono amici nella NY dei nostri giorni.
    Entrambi si ribellano ai rispettivi padri
    Per sotto l'ombrellone va più che bene.
    La valutazione è da contestualizzare nel genere graphic novel

    ha scritto il 

  • 5

    Woormwood è un produttore televisivo.
    E' fidanzato con una bellissima ragazza.
    Ha un coniglietto adorabile.
    Ed un amico con cui sfogarsi in un bar vicino casa.

    Però...

    Woormwood è l'Anticristo.
    Tradisce la fidanzata con un sacco di altre ragazze, tra cui Giov ...continua

    Woormwood è un produttore televisivo.
    E' fidanzato con una bellissima ragazza.
    Ha un coniglietto adorabile.
    Ed un amico con cui sfogarsi in un bar vicino casa.

    Però...

    Woormwood è l'Anticristo.
    Tradisce la fidanzata con un sacco di altre ragazze, tra cui Giovanna d'Arco.
    Il coniglio parla, si incazza, naviga su internet e sfotte gli amanti di Star Wars sui forum appositi.
    E l'amico del bar altri non è che la reincarnazione di Gesù Cristo.

    Serve aggiungere altro?
    Per saperlo, non vi resta che leggerlo...

    ha scritto il