Le due guerre

Guerra fascista e guerra partigiana

di | Editore: Einaudi
Voto medio di 107
| 10 contributi totali di cui 9 recensioni , 1 citazione , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nuto Revelli offre qui un libro tra storia e memoria, una storia ricostruita"dal basso", dalla parte degli umili, dalle loro testimonianze. Memoriapersonale e quindi tanto più coinvolgente in quanto vita vissuta - e sofferta- dal suo narratore. ... Continua
Ha scritto il 31/08/16
"Non avevo capito niente del fascismo; nulla delle leggi razziali del 1938. E chi non capisce nel momento giusto rischia di capire quando è troppo tardi"
Le testimonianza di chi nel fascismo ha vissuto la propria infanzia ed adolescenza, senza capire esattamente dove lo stesso fascismo lo avrebbe portato e avrebbe portato l'Italia.La cosa più angosciante di questo libro è la sua attualità, il ...Continua
  • 4 mi piace
Ha scritto il 05/01/14
O di qua o di la
La contrapposizione tra le due guerre: quella fascista e quella partigiana è la cornice di questo libro. Ciò che realmente vuole esser descritto è la sofferenza del protagonista (lo scrittore) di fronte a scelte che turbarono tutti gli italiani ...Continua
Ha scritto il 07/10/13
Pane, giustizia e libertà: https://www.youtube.com/watch?v=tdWTVxnuxncPerché ho raccolto l'invito dell'amico Giorgio Rochat a raccontare quegli anni terribili? Perché ho voluto rivivere il mio fascismo, la mia guerra fascista, la mia guerra ...Continua
  • 2 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 31/03/13
Il racconto di una maturazione politica ottenuta a caro prezzo nel freddo delle pianure russe ed in quello delle montagne italiane, combattendo senza risparmio per i priopri ideali.Revelli non appassiona e coinvolge come altri autori che hanno ...Continua
Ha scritto il 25/03/11
ciò che impressiona maggiormente in nuto revelli è il rigore storico e l'onestà intellettuale con la quale affronta ogni tipo di racconto. le due guerre dovrebbe essere il racconto del suo personale passaggio dall'adesione al fascismo alla lotta ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Jun 28, 2009, 14:34
Alle Grangie di Narbona ci siamo sistemati in alto, aspettando gli eventi. E lì, tra il 25 e il 26 aprile, nasce La Badoglieide, una canzone partigiana che se la prende con Badoglio e il re Vittorio. La Badoglieide è nata su suggerimento di Livio. ...Continua
Pag. 160

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi