Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Le fantastiche avventure di Kavalier e Clay

By Michael Chabon

(433)

| Others | 9788817101073

Like Le fantastiche avventure di Kavalier e Clay ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Che rapporti ci sono tra il Golem di Praga, il Mago Houdini e un eroe deifumetti di nome "Escapista"? C'è stata una guerra dei comics contro ilnazismo? Come passare da un mondo di Supereroi a uno di "piccoli uomini ingrigio" Continue

Che rapporti ci sono tra il Golem di Praga, il Mago Houdini e un eroe deifumetti di nome "Escapista"? C'è stata una guerra dei comics contro ilnazismo? Come passare da un mondo di Supereroi a uno di "piccoli uomini ingrigio"? Un romanzo che ricostruisce un'età in cui le favole erano anche unantidoto per cercare di sconfiggere il male.

166 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Il dramma di un ebreo fuggito da Praga invasa dai nazisti, per i quale la fuga impossibile è un mestiere e un'arte, si fonde con la cultura pop della New York del dopoguerra. Il senso di colpa del sopravvissuto e il fumetto americano dei supereroi in ...(continue)

    Il dramma di un ebreo fuggito da Praga invasa dai nazisti, per i quale la fuga impossibile è un mestiere e un'arte, si fonde con la cultura pop della New York del dopoguerra. Il senso di colpa del sopravvissuto e il fumetto americano dei supereroi in un romanzo epico, commovente, tragico, comico. Da non perdere.

    Is this helpful?

    Long Zen Silver said on Jul 9, 2014 | Add your feedback

  • 8 people find this helpful

    Sugheri sul mare

    Questo libro mi è piaciuto molto, non vedevo l’ora di poter tornare a leggerlo. Ha un respiro ampio e immaginifico, si parte da Praga negli anni trenta con la sua borghesia mitteleuropea che sembra appena uscita da un quadro per arrivare a New York ...(continue)

    Questo libro mi è piaciuto molto, non vedevo l’ora di poter tornare a leggerlo. Ha un respiro ampio e immaginifico, si parte da Praga negli anni trenta con la sua borghesia mitteleuropea che sembra appena uscita da un quadro per arrivare a New York con gli ambienti artistici, l’Empire State Buiding, l’era dei supereroi del fumetto; poi la persecuzione degli ebrei in Europa, il Golem, la seconda guerra mondiale. Sfilano una serie di personaggi, il maestro di magia, il grande Houdini, la molecola d’acciaio, Edith Clayman, il padre di Rosa Lux, 50 cani da slitta artici, anche Salvator Dalì passa a salutare. A questo lancio pirotecnico di argomenti e personaggi, segue il disincanto, l’abbandono dei sogni della giovinezza che colpisce tutti i personaggi principali, i quali nel momento della scelta fanno cose incoerenti e autopunitive. Nessuno può coltivare i suoi talenti, né vivere con la compagnia che aveva scelto: sopravvivono a se stessi. Forse l’autore voleva rendere l’idea che l’essere umano è come un sughero sul mare, non è padrone di se stesso e va dove lo porta l’acqua. Questo è in parte vero, ma mi pare che abbia esagerato, perdendo di verosimiglianza più di quando raccontava le fantastiche avventure. Nelle ultime 100 pagine mi pare che non riuscisse a trovare una fine adeguata alla storia.

    Is this helpful?

    Marica said on May 24, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    La prima parte è fantasmagorica, un viaggio nel mondo del fumetto agli esordi e in quello degli illusionisti. Poi perde un po' di compattezza, ma è straordinaria la capacità di Chabon di far sembrare tutto vero.

    Is this helpful?

    RobbieB said on May 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    nostalgic escapism with long historical references, personally prefer yiddish policemen's union

    Is this helpful?

    said on May 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Le Fantastiche Avventure di Kavalier e Clay è una lunga cavalcata ambientata in un periodo di grandi cambiamenti per gli Stati Uniti: il romanzo inizia mentre la Grande Depressione miete vittime ogni giorno, i poveri aumentano e per molti non sempre ...(continue)

    Le Fantastiche Avventure di Kavalier e Clay è una lunga cavalcata ambientata in un periodo di grandi cambiamenti per gli Stati Uniti: il romanzo inizia mentre la Grande Depressione miete vittime ogni giorno, i poveri aumentano e per molti non sempre è possibile mettere qualcosa sotto i denti. In questo contesto solo chi ha un'idea veramente geniale riesce ad emergere. I protagonisti, Sam Clayman e Joseph Kavalier – tutti e due ebrei, il primo americano e il secondo immigrato dalla vecchia Cecoslovacchia – fortunatamente ne hanno una: scrivere e disegnare fumetti. Ispirati da Superman, colgono l'occasione di presentare il loro personaggio, L'Escapista, che li segnerà per tutta la loro carriera fino a quando, dopo aver superato innumerevoli peripezie e una guerra mondiale, riescono negli anni '50, in un'America che lentamente si sta riprendendo il proprio ruolo di terra dei sogni ma dilaniata da profonde contraddizioni, a coronare le loro vite.

    L'autore, Michael Chabon, ha vinto il Pulitzer con un romanzo profondamente americano dall'ampio respiro che tocca più di un argomento importante – i fumetti, il nazismo, la Shoa, la guerra, l'amore, l'omosessualità, la morte – senza mai essere opprimente, grazie soprattutto a una prosa descrittiva ma mai gravosa, fatta di tocchi poetici profondi e ironia arguta, anche se il titolo vero avrebbe dovuto essere “Le Fantastiche Avventure di Kavalier e dei suoi aiutanti”. Infatti è Joseph Kavalier, ebreo praghese che sfugge al nazismo grazie alla famiglia, a un mentore illusionista e al Golem del ghetto, che si ritrova nel pieno del sogno americano. E' lui il vero protagonista, personaggio profondo e pieno di sfumature che compie le avventure più assurde inseguito dal senso di colpa e dal rancore dell'essere un sopravvissuto. Nonostante il fascino della storia, più di un punto debole rimane nell'impianto narrativo.

    Continua su:
    http://www.lastambergadeilettori.com/2014/04/speciale-p…

    Is this helpful?

    La Stamberga dei Lettori said on Apr 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    NOIOSO

    Questo noioso libro di 800 pagine è il risultato di una innaturale unione di tre libri:
    1) Un Manuale sulle Tecniche Houdiniane. Buono nella categoria Manuali.
    2) Un romanzo sulle vicende di una famiglia ebrea tra gli anni 1930 e 1954. Buono: ben scr ...(continue)

    Questo noioso libro di 800 pagine è il risultato di una innaturale unione di tre libri:
    1) Un Manuale sulle Tecniche Houdiniane. Buono nella categoria Manuali.
    2) Un romanzo sulle vicende di una famiglia ebrea tra gli anni 1930 e 1954. Buono: ben scritto e pieno di idee.
    3) Storia del fumetto USA dal 1938 al 1941, con nomi fittizi e strascichi amministrativi fino al 1954. Su questo mi soffermo, perché dal 1936 al 1948 io sono stato un compulsivo lettore di fumetti,con grave danno economico per la mia famiglia. Il libro si occupa esclusivamente di fumetti della categoria dei SUPEREROI.
    Questa ricerca, che a me avrebbe interessato particolarmente, è focalizzata su dettagli tecnici di esecuzione, finanziamento, produzione, reclutamento, sopravvivenza in una New York squallida e ghettizzata. Poco e povera cosa è la creatività degli autori dei fumetti: quelli che si occupano di supereroi, non fanno che rimasticare ad ogni puntata la stessa storia, limitandosi a cambiare il cattivo da sconfiggere.
    Mai nominati Gordon, Dick Tracy, Cino e Franco, Li'l Abner, Phantom, Mandrake, X-9. Radio Pattuglia, Popeye, Terry e i pirati. E Disney? Tutti pubblicati e di successo dagli anni'30 in poi.
    Nel 1948 ho staccato la spina.

    Is this helpful?

    Pantaleo Magrone said on Mar 22, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book