Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Le fantastiche avventure di Kavalier e Clay

By Michael Chabon

(297)

| Hardcover | 9788817868655

Like Le fantastiche avventure di Kavalier e Clay ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

New York 1939. Nella "città della libertà e dello swing", in cui "gli emigratidiventano americani e gli orfani super-eroi", approda Josef Kavalier, ungiovane artista ebreo che alla maniera di Houdini è riuscit Continue

New York 1939. Nella "città della libertà e dello swing", in cui "gli emigratidiventano americani e gli orfani super-eroi", approda Josef Kavalier, ungiovane artista ebreo che alla maniera di Houdini è riuscito a fuggire daPraga, invasa dai nazisti. A Brooklyn incontra il cugino americano SammyClay, che cerca un disegnatore per inventare le storie e le figure per lanuova forma d'arte americana: i fumetti. Insieme creano un eroeindimenticabile, l'Escapista, capace di sconfiggere i nazisti dal bieco AttilaHaxoff. Insieme si innamorano della bella e sfuggente Rosa Saks, trasfiguratanella signora della notte, Luna Moth. Insieme danno vita a una nuova, toccanteincarnazione del Sogno Americano.

168 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Indubbiamente Chabon sa raccontare una storia. scrive pagine su pagine di qualunque argomento gli venga in mente (tradizioni ebraiche, nazismo, fumetti anni '30-'40, storia di new york, basi antartiche, recensioni cinematografiche, omosessualità, des ...(continue)

    Indubbiamente Chabon sa raccontare una storia. scrive pagine su pagine di qualunque argomento gli venga in mente (tradizioni ebraiche, nazismo, fumetti anni '30-'40, storia di new york, basi antartiche, recensioni cinematografiche, omosessualità, descrizioni verosimili di Dalì, arte in genere, escapismo, magia ed Houdini, ec...) e sono riuscito a trovare tutto interessante. Ma se nella primissima parte a Praga sono stato completamente catturato e nella seconda (la storia, lo sviluppo e le questioni tecniche e legali del fumetto) sono rimasto incollato alle pagine, con l'arrivo delle storie d'amore si tira il freno a mano del fascino e si sfocia nella follia inutile e nel chiacchericcio sterile con la vendetta di uno dei protagonisti e la vita in comune degli altri (oltretutto qui ci sono i rari momenti di sospensione dell'incredulità).
    In poche parole, un libro scritto magnificamente che parte co turbo in mille direzioni, ma poi (come per lo scrittore di Wonder boys [il film... il libro non l'ho letto]) l'autore, quando dovrebbe fare una scelta... non la fa e continua a percorrere tutte le direzioni.

    Is this helpful?

    KillDevilHill said on Sep 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Bella storia, ottima scrittura. Peccato che la quarta di copertina mi avesse fatto intendere un altro tipo di libro e così l'ho letto aspettandomi qualcosa che non è arrivato. È comunque un libro che consiglio, ma se lo leggete lasciatevi trasportare ...(continue)

    Bella storia, ottima scrittura. Peccato che la quarta di copertina mi avesse fatto intendere un altro tipo di libro e così l'ho letto aspettandomi qualcosa che non è arrivato. È comunque un libro che consiglio, ma se lo leggete lasciatevi trasportare dalla storia senza aspettative.
    Belli soprattutto i capitoli iniziali ambientati a Praga.

    Is this helpful?

    Mentina said on Aug 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il dramma di un ebreo fuggito da Praga invasa dai nazisti, per i quale la fuga impossibile è un mestiere e un'arte, si fonde con la cultura pop della New York del dopoguerra. Il senso di colpa del sopravvissuto e il fumetto americano dei supereroi in ...(continue)

    Il dramma di un ebreo fuggito da Praga invasa dai nazisti, per i quale la fuga impossibile è un mestiere e un'arte, si fonde con la cultura pop della New York del dopoguerra. Il senso di colpa del sopravvissuto e il fumetto americano dei supereroi in un romanzo epico, commovente, tragico, comico. Da non perdere.

    Is this helpful?

    Long Zen Silver said on Jul 9, 2014 | Add your feedback

  • 9 people find this helpful

    Sugheri sul mare

    Questo libro mi è piaciuto molto, non vedevo l’ora di poter tornare a leggerlo. Ha un respiro ampio e immaginifico, si parte da Praga negli anni trenta con la sua borghesia mitteleuropea che sembra appena uscita da un quadro per arrivare a New York ...(continue)

    Questo libro mi è piaciuto molto, non vedevo l’ora di poter tornare a leggerlo. Ha un respiro ampio e immaginifico, si parte da Praga negli anni trenta con la sua borghesia mitteleuropea che sembra appena uscita da un quadro per arrivare a New York con gli ambienti artistici, l’Empire State Buiding, l’era dei supereroi del fumetto; poi la persecuzione degli ebrei in Europa, il Golem, la seconda guerra mondiale. Sfilano una serie di personaggi, il maestro di magia, il grande Houdini, la molecola d’acciaio, Edith Clayman, il padre di Rosa Lux, 50 cani da slitta artici, anche Salvator Dalì passa a salutare. A questo lancio pirotecnico di argomenti e personaggi, segue il disincanto, l’abbandono dei sogni della giovinezza che colpisce tutti i personaggi principali, i quali nel momento della scelta fanno cose incoerenti e autopunitive. Nessuno può coltivare i suoi talenti, né vivere con la compagnia che aveva scelto: sopravvivono a se stessi. Forse l’autore voleva rendere l’idea che l’essere umano è come un sughero sul mare, non è padrone di se stesso e va dove lo porta l’acqua. Questo è in parte vero, ma mi pare che abbia esagerato, perdendo di verosimiglianza più di quando raccontava le fantastiche avventure. Nelle ultime 100 pagine mi pare che non riuscisse a trovare una fine adeguata alla storia.

    Is this helpful?

    Marica said on May 24, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    La prima parte è fantasmagorica, un viaggio nel mondo del fumetto agli esordi e in quello degli illusionisti. Poi perde un po' di compattezza, ma è straordinaria la capacità di Chabon di far sembrare tutto vero.

    Is this helpful?

    RobbieB said on May 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    nostalgic escapism with long historical references, personally prefer yiddish policemen's union

    Is this helpful?

    said on May 22, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book