Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le fiamme e la ragione. Con DVD

Di

4.2
(37)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 98 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804603976 | Isbn-13: 9788804603979 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Biography , History , Religion & Spirituality

Ti piace Le fiamme e la ragione. Con DVD?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Con buona pace degli epigoni di Messori, Ravasi e Socci Augias dimostra che Giordano Bruno l'ha proprio bruciato il Papa, non i comunisti o i nazisti o gli ebrei.
    Chi l'avrebbe detto un eretico bruciato per le sue idee non aderenti al dettato pontificio, ne sarebbe contento Paolo di Tarso, ...continua

    Con buona pace degli epigoni di Messori, Ravasi e Socci Augias dimostra che Giordano Bruno l'ha proprio bruciato il Papa, non i comunisti o i nazisti o gli ebrei.
    Chi l'avrebbe detto un eretico bruciato per le sue idee non aderenti al dettato pontificio, ne sarebbe contento Paolo di Tarso, per gli amici Paolo il "falso"

    ha scritto il 

  • 5

    E' meritoria l'opera di divulgazione di Augias, nello sfacelo generale la sua figura si staglia sempre di più come testimone di un servizio pubblico e di una cultura in estinzione. C'è anche una prefazione di Gustavo Zagrebelsky... Che Dio ce li conservi.

    ha scritto il 

  • 3

    DVD e libro dello spettacolo di Corrado Augias su Giordano Bruno, sono rimasto un po' deluso, pensavo si entrasse più nello specifico dell vita e delle opere del martire della ragione, ma comunque vi sono in queste pagine ottimi spunti di riflessione.

    ha scritto il 

  • 4

    lo "spettacolo teatrale" è coinvolgente e suggestivo per musica e scenografie, la narrazione è chiara e mai noiosa, anche quando si sposta nei secoli per focalizzare passaggi importanti nella storia della chiesa.
    augias mi ha spiazzata: non l'ho mai apprezzato molto, lo ritenevo "il solito ...continua

    lo "spettacolo teatrale" è coinvolgente e suggestivo per musica e scenografie, la narrazione è chiara e mai noiosa, anche quando si sposta nei secoli per focalizzare passaggi importanti nella storia della chiesa.
    augias mi ha spiazzata: non l'ho mai apprezzato molto, lo ritenevo "il solito moderato che può passare in tv".... e invece tanto di cappello!

    ha scritto il 

  • 5

    Io amo Corrado Augias. E su questo c'è poco da fare..
    Quando scopro che presenta un libro al Palladium mi dico che è l'occasione buona per rimettere in pari tutte quelle volte che sarei voluta andare a fare il pubblico a "Le storie" e non ho potuto. Ora che lavoro non riesco neanche a veder ...continua

    Io amo Corrado Augias. E su questo c'è poco da fare..
    Quando scopro che presenta un libro al Palladium mi dico che è l'occasione buona per rimettere in pari tutte quelle volte che sarei voluta andare a fare il pubblico a "Le storie" e non ho potuto. Ora che lavoro non riesco neanche a vederlo in tv.. figuriamoci vederlo dal vivo!
    Ma passiamo al libro: in realtà non si tratta di un libro effettivo. Si tratta di un piccolo testo estrapolato da uno spettacolo teatrale. E infatti il libro, benché esiguo, è corredato di un DVD (che devo ancora vedere, a onor del vero) con lo spettacolo teatrale vero e proprio.
    L'idea del produttore era quella di mettere in scena (in questo caso) cultura, filosofia, speculazione, ma anche scienza e matematica (come nel caso del DVD ottenuto dallo 'spettacolo' di Odifreddi) il tutto condito da musiche e scenografie di stampo decisamente contemporaneo (musica elettronica e proiezioni video).
    Come la descrizione 'ufficiale' dirà forse meglio di me, il testo parte dall'uccisione mediante rogo di Giordano Bruno nel 1600 per arrivare a osservare criticamente il rapporto verità di fede - verità di scienza (si parla anche di Galileo Galilei e della sua famosa abiura nel 1633). La presentazione che ne ha fatto Augias quella sera è partita da una constatazione: il cardinale non-so-chi, teologo e astrofisico nonché professore universitario sudamericano ha affermato che l’ammettere l’esistenza di vita su altri pianeti non discorda dal dogma biblico cattolico. Proprio il motivo per il quale, in un certo senso, Bruno è stato condannato al rogo quattro secoli fa. Le cose cambiano, ma poi.. cambiano davvero? In Italia sicuro sono cambiate, ma non dimentichiamo che in alcuni paesi in cui reato e peccato continuano ad avere una pericolosa coincidenza continuano a sussistere situazioni di questo tipo. Riflettete gente.
    Comunque, per finire, il libro si legge facilmente e velocemente (anche se non mi piace molto l’impaginazione grafica che ha qualche sbavatura di troppo) e va preso sostanzialmente per quello che è: un testo tratto da uno spettacolo e non una dissertazione sulla libertà di pensiero che la Chiesa ha sempre subordinato (e tuttora subordina) alla verità religiosa e cattolica in particolare.
    Io lo consiglio: mi piace comunque il taglio, l’impostazione, mi trovo d’accordo con i contenuti e.. amo Augias, ovviamente.
    Ulteriore motivo di euforia: la firma che Augias mi ha fatto all’interno del libro.

    PS1: Anobii mi ha avvertito che sono stata la prima ad aggiungere questo libro! Sono soddisfazioni..

    PS2: il mio professore di storia dell’architettura moderna faceva notare come piazza Campo de’ Fiori (con la celeberrima statua di un lugubre Giordano Bruno) e l’unica piazza della Roma antica a non avere chiese che vi si affacciano. L'unica 'PIazza Laica', se vogliamo.

    ha scritto il