Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le grandi storie della fantascienza - Vol. 2 (1940)

Di

Editore: Bompiani

4.0
(154)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 373 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8845242242 | Isbn-13: 9788845242243 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Roberta Rambelli ; Curatore: Martin H. Greenberg , Isaac Asimov

Disponibile anche come: Copertina rigida , Tascabile economico

Genere: Fiction & Literature , Romance , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Le grandi storie della fantascienza - Vol. 2 (1940)?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Requiem ND
    La sfera che rimpiccioliva ****
    La pistola automatica **
    Il senno del poi ***
    Fermo posta - Paradiso ***
    Coventry ND
    Nella tenebra ****
    Missione sconosciuta **
    La Cosa *****
    La cripta della bestia *****
    La strada impossibile * ...continua

    Requiem ND
    La sfera che rimpiccioliva ****
    La pistola automatica **
    Il senno del poi ***
    Fermo posta - Paradiso ***
    Coventry ND
    Nella tenebra ****
    Missione sconosciuta **
    La Cosa *****
    La cripta della bestia *****
    La strada impossibile ***
    Quietus ***
    Le esplosioni sono cose che capitano ND
    Uno strano compagno di giochi ****
    La razza guerriera ****
    Addio al padrone ****
    Il butile e il respiratore d'etere ***
    Potenziamento ***
    Il vecchio Mulligan ***

    ha scritto il 

  • 3

    Mi è piaciuta complessivamente meno del primo tomo, ma ho adorato:
    * La sfera che rimpiccioliva di Willard Hawkins (agghiacciante parabola su quella che io definisco “la tecnologia-stampella”);
    * Addio al padrone di Harry Bates, che riesce a rovesciare completamente quel ...continua

    Mi è piaciuta complessivamente meno del primo tomo, ma ho adorato:
    * La sfera che rimpiccioliva di Willard Hawkins (agghiacciante parabola su quella che io definisco “la tecnologia-stampella”);
    * Addio al padrone di Harry Bates, che riesce a rovesciare completamente quello che credevi di aver capito nelle ultime quattro parole, le cui implicazioni ti fanno scorrere un brivido lungo la schiena.

    ha scritto il 

  • 3

    3 e mezzo

    Non l'ho trovata al livello della prima antologia: se è vero che questa volta il livello è quasi piatto sul "discreto-quasi buono" non ci sono vette molto alte, sono tutti o quasi racconti buoni, ma non ho trovato nessuno eccezionale ed inoltre si sente la mancanza di un peso massimo come Heinlei ...continua

    Non l'ho trovata al livello della prima antologia: se è vero che questa volta il livello è quasi piatto sul "discreto-quasi buono" non ci sono vette molto alte, sono tutti o quasi racconti buoni, ma non ho trovato nessuno eccezionale ed inoltre si sente la mancanza di un peso massimo come Heinlein.

    Venendo ai racconti ho trovato insulso solo Il vecchio Mulligan, mentre tra tutta la pianura discreta spiccano i buoni La cosa di Sturgeon, La cripta della Bestia di van Vogt e Potenziamento di de Camp. Molti dei restanti mancano di qualche elemento per poter spiccare sugli altri, ma restano una buona lettura.

    ha scritto il 

  • 4

    Highlights, secondo me: il bellissimo "La cosa" di Sturgeon, "Addio al padrone" di Bates (ispirazione per "Ultimatum alla Terra") e "La cripta della bestia" di van Vogt. Ma sono affezionata anche a "Missione sconosciuta" di del Rey e allo strambo "Quietus" di Rocklynne.

    ha scritto il 

  • 4

    Secondo volume della collana con molti racconti interessanti e, ovviamente, grandi scrittori; in particolare trovo attuale il racconto La sfera che rimpiccioliva, di Willard Hawkins: non so perché ma mi ricorda alcuni problemi di "riciclo" che stiamo avendo in Italia :-)

    ha scritto il