Le ho mai raccontato del vento del nord

Di

Editore: Feltrinelli (I canguri)

3.7
(4371)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco , Chi tradizionale , Spagnolo , Catalano , Inglese , Francese , Portoghese , Chi semplificata

Isbn-10: 8807702177 | Isbn-13: 9788807702174 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: eBook , CD audio

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Rosa

Ti piace Le ho mai raccontato del vento del nord?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Un'email all'indirizzo sbagliato e tra due perfetti sconosciuti scatta la scintilla. Come in una favola moderna, dopo aver superato l'impaccio iniziale, tra Emmi Rothner - 34 anni, sposa e madre irreprensibile dei due figli del marito - e Leo Leike - psicolinguista reduce dall'ennesimo fallimento sentimentale - si instaura un'amicizia giocosa, segnata dalla complicità e da stoccate di ironia reciproca, e destinata ben presto a evolvere in un sentimento ben più potente, che rischia di travolgere entrambi. Romanzo d'amore epistolare dell'era Internet, il romanzo descrive la nascita di un legame intenso, di una relazione che coppia non è, ma lo diventa virtualmente. Un rapporto di questo tipo potrà mai sopravvivere a un vero incontro?
Ordina per
  • 5

    Un libro che mi ha rapita letteralmente. Una storia moderna che nasce da un errore di invio di una mail e prosegue con la più classica delle amicizie "di penna", anzi fi chat. Molto carino, divertente ...continua

    Un libro che mi ha rapita letteralmente. Una storia moderna che nasce da un errore di invio di una mail e prosegue con la più classica delle amicizie "di penna", anzi fi chat. Molto carino, divertente e piacevole

    ha scritto il 

  • 4

    Di spilli da balia in balìa del vento

    Non pensiamolo come a un libro che cambierà le sorti della letteratura.
    Inoltre, aggiungo, è inverosimile che amici di penna virtuali facciano dettagliata elencazione delle pippe di uno nei confronti ...continua

    Non pensiamolo come a un libro che cambierà le sorti della letteratura.
    Inoltre, aggiungo, è inverosimile che amici di penna virtuali facciano dettagliata elencazione delle pippe di uno nei confronti dell’altra - and vice versa. Dietro uno schermo, si sa, è più semplice dissimulare i propri sentimenti e banalizzare quelli della controparte. Quindi in un certo senso, questo libro non ha niente di realistico.
    Ciononostante a me è piaciuto: 1) perché la sua finzione mi ha intenerito; 2) perché, lo confesso, le pippe mi interessano, in qualità di silente produttrice di pippe a mia volta; 3) perché, nella mia (breve) rassegna di letture rosa, qui ci sono un lui e una lei per niente banali.

    Che poi, mica l’ha detto chi delle tre è la vera Emmi. O sì?

    ha scritto il 

  • 3

    Un libro molto particolare, non riesco a capire se mi sia piaciuto o meno.
    La protagonista è assolutamente insopportabile, piena di sé, irriverente, solo in certi momenti riesce ad essere gentile con ...continua

    Un libro molto particolare, non riesco a capire se mi sia piaciuto o meno.
    La protagonista è assolutamente insopportabile, piena di sé, irriverente, solo in certi momenti riesce ad essere gentile con il suo interlocutore.
    La storia è quanto mai surreale e anche l'atmosfera che si crea è nebulosa ma a tratti anche angosciante.
    Possibile che non riescano mai ad incontrarsi?
    Il finale, poi, mi ha lasciato senza parole.

    ha scritto il 

  • 2

    Deludente

    Così come altri romanzi, anche con questo ero partita con delle aspettative altissime, date le recensioni che avevo letto, tuttavia sono state deluse. Carina l'idea di cominciare una “amicizia di penn ...continua

    Così come altri romanzi, anche con questo ero partita con delle aspettative altissime, date le recensioni che avevo letto, tuttavia sono state deluse. Carina l'idea di cominciare una “amicizia di penna” per un'email sbagliata, la nota dolente a mio avviso sono i dialoghi. Come si può far entrare una persona conosciuta in chat nel proprio guscio familiare, tanto da farle invadere il proprio spazio? Purtroppo i personaggi non mi hanno lasciato nulla e a libro chiuso, mi sono ritrovata con due nomi : Emmi e Leo che vagavano nella mia mente alla ricerca di una descrizione fisica e psicologica approfondita, che purtroppo nel libro.

    ha scritto il 

  • 0

    Continuo nella lettura.

    Più continuo e più mi sembra di leggere il copione di un film, vi ricordate "C'è posta per te", il film del 1998 con Tom Hanks e Meg Ryan? Ecco il plot è lo stesso, con la differenza che lì il plot è ...continua

    Più continuo e più mi sembra di leggere il copione di un film, vi ricordate "C'è posta per te", il film del 1998 con Tom Hanks e Meg Ryan? Ecco il plot è lo stesso, con la differenza che lì il plot è gradevole e carina e qui la trama è sensa senso e i personaggi completamente irreali.
    Ma solo io lo trovo alquanto scipito? Leggendo le recensioni, in giro e anche qui, viene dipinto quasi come un capolavoro. Speriamo che si riscatti più avanti.

    ha scritto il 

  • 3

    Le ho mai raccontato del vento del Nord

    Bel libro, a tratti travolgente ma anche angoscioso. Tanto anni fa uscì un film "Hello Denise". A mio parere, di allora e di oggi, un vero film dell'orrore! Ogni personaggio non riesce ad incontrare f ...continua

    Bel libro, a tratti travolgente ma anche angoscioso. Tanto anni fa uscì un film "Hello Denise". A mio parere, di allora e di oggi, un vero film dell'orrore! Ogni personaggio non riesce ad incontrare fisicamente l'altro, MAI. Riescono a comunicare esclusivamente al telefono, fissano appuntamenti che poi non manterranno, flirtano, discutono, fanno l'amore per telefono. Oggi (molto più ricco di sostituti del contatto) come allora ritengo
    questo un tragico destino eppure so perfettamente quanto il contatto reale possa essere faticoso e sempre di più con il passare degli anni. La protagonista del libro scrive una frase sconvolgente e verissima: "come si controlla l'immediatezza di un incontro quando non ci si è mai allenati?"

    ha scritto il 

  • 5

    Arguto e originale. La storia di due che si conoscono tramite una corrispondenza mail, dove, nascosti da uno schermo, si raccontano tutto e niente. Niente e tutto.
    Non ci si stacca dalla loro ironia, ...continua

    Arguto e originale. La storia di due che si conoscono tramite una corrispondenza mail, dove, nascosti da uno schermo, si raccontano tutto e niente. Niente e tutto.
    Non ci si stacca dalla loro ironia, dai sentimenti e dal loro darsi del Lei.
    Il finale è giusto. Lo rende legato alla realtà. Non ne avrei visti altri possibili.

    ha scritto il 

  • 3

    Si legge in un paio di giorni, grazie alla scorrevolezza e alla struttura epistolare. La storia cattura e stimola curiosità per il finale...
    Un'avventura iniziata per un errore di invio di una mail, s ...continua

    Si legge in un paio di giorni, grazie alla scorrevolezza e alla struttura epistolare. La storia cattura e stimola curiosità per il finale...
    Un'avventura iniziata per un errore di invio di una mail, si trasformerà via via in qualcosa di importante per i due protagonisti.

    ha scritto il 

  • 1

    http://chanelbooks.blogspot.it/2017/01/le-ho-mai-raccontato-del-vento-del-nord.html

    Voglio un finale! Dico solo questo, sul blog, la recensione completa.
    http://chanelbooks.blogspot.it/2017/01/le-ho-mai-raccontato-del-vento-del-nord.html

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per