Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Le intermittenze della Morte

By Jose Saramago

(371)

| Hardcover

Like Le intermittenze della Morte ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

In un non meglio identificato Paese, allo scoccare della mezzanotte di un 31dicembre, s'instaura l'eternità, perché nessuno muore più. L'avvenimento suscita a tutta prima sentimenti di giubilo e felicità, ma crea anche scompiglio in ogni strato socia Continue

In un non meglio identificato Paese, allo scoccare della mezzanotte di un 31dicembre, s'instaura l'eternità, perché nessuno muore più. L'avvenimento suscita a tutta prima sentimenti di giubilo e felicità, ma crea anche scompiglio in ogni strato sociale: dal governo alle compagnie di assicurazione, dalle agenzie di pompe funebri alle case di riposo e, soprattutto, nella chiesa, la cui voce di protesta si leva alta e forte: senza morte non c'è più resurrezione, e senza resurrezione non c'è più chiesa...Dopo sette mesi di " tregua unilaterale", con una missiva indirizzata ai mezzi di comunicazione, la morte dichiara di interrompere quel suo "sciopero" e di riprendere il proprio impegno con l'umanità.

621 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    È stato inevitabile accomunare Le intermittenze della morte a Storia di una ladra di libri.
    Entrambi ritraggono la morte con una delicatezza estrema, donandole un'insolita e commovente umanità. Nessun ghigno malefico, nessuna spietata c ...(continue)

    È stato inevitabile accomunare Le intermittenze della morte a Storia di una ladra di libri.
    Entrambi ritraggono la morte con una delicatezza estrema, donandole un'insolita e commovente umanità. Nessun ghigno malefico, nessuna spietata caccia all'uomo. Saramago e Zusak raccontano di una morte desolata per l'ingrato compito cui dalla notte dei tempi è stata destinata. A momenti, vien quasi voglia di consolarla...
    Per tutti coloro che dalla morte sono terrorizzati.
    Due letture per capire che non ve n'è motivo.

    Is this helpful?

    coccinellaviola said on Aug 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Mai più è troppo tempo."

    La "morte in vacanza" assomiglia in modo impressionante al "Tristo Mietitore" dei Monthy Phyton, assurda e spettrale, con le sue mani fatte di ossa, parla con la falce e ogni tanto si dimentica di quello che deve fare...Geniale, dissacrante, commoven ...(continue)

    La "morte in vacanza" assomiglia in modo impressionante al "Tristo Mietitore" dei Monthy Phyton, assurda e spettrale, con le sue mani fatte di ossa, parla con la falce e ogni tanto si dimentica di quello che deve fare...Geniale, dissacrante, commovente romanzo, per esorcizzare un po' il nostro più grande terrore. Adoro quest'uomo!!!

    Is this helpful?

    Mauro Torquati57 said on Aug 12, 2014 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    No, no...

    La prima impressione: fatica.
    La seconda: fatica.
    E lo so che sbaglio, ma che ci posso fà?
    La morte smette di morire, va beh, il concetto è chiaro e interessante, lo sviluppo delle situazioni inizialmente è interessante, ma complesso (per via dello s ...(continue)

    La prima impressione: fatica.
    La seconda: fatica.
    E lo so che sbaglio, ma che ci posso fà?
    La morte smette di morire, va beh, il concetto è chiaro e interessante, lo sviluppo delle situazioni inizialmente è interessante, ma complesso (per via dello stile di scrittura) e lungo.
    Ad un certo punto mi sono perso, poi addormentato, poi (sigh) ho saltato qualche pagina...
    Non sono pronto (o non lo sarò mai?) per Saramago?
    Mia figlia ha letto "Cecità" e ha detto che è bellissimo, lei che legge pochissimo... e io? che faccio?
    Lo dovrò leggere, ma non subito, devo prima uscire da questa delusione, dalla mia personale "morte" di lettore nel leggere di non-morte...!
    La mia bassina autostima tende a darmi dell'asino quando non capisco un libro considerato quasi capolavoro, ditemi voi come posso rimediare...
    Per tre giorni di fila "reciterò" il rosario dei 10 comandamenti del lettore di Pennac, sperando di espiare le mie colpe!
    Ri-sigh!

    Is this helpful?

    Stia said on Aug 4, 2014 | 4 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Geniale!
    Come Cecità questo libro è originale, allucinante e molto profondo. Passando per l'impossibile, rendendolo possibile ed affrontandolo con ironia, Saramago ci costringe sempre a fare profonde riflessioni su noi stessi e sulla nostra esistenz ...(continue)

    Geniale!
    Come Cecità questo libro è originale, allucinante e molto profondo. Passando per l'impossibile, rendendolo possibile ed affrontandolo con ironia, Saramago ci costringe sempre a fare profonde riflessioni su noi stessi e sulla nostra esistenza su questa terra.

    Is this helpful?

    Tersilla said on Jul 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Geniale...come solo Saramago sa e può essere!
    Molto si riflette sulla vita...molto si riflette sulla morte...ma cosa succederebbe se la morte...non ci fosse più?!
    Leggendo questo libro, con il sorriso sulle labbra , grazie alla finissima ironia dell' ...(continue)

    Geniale...come solo Saramago sa e può essere!
    Molto si riflette sulla vita...molto si riflette sulla morte...ma cosa succederebbe se la morte...non ci fosse più?!
    Leggendo questo libro, con il sorriso sulle labbra , grazie alla finissima ironia dell'autore, ci si trova catapultati in questo paese dove la morte..."va in vacanza" per qualche mese...ma torna... con un tocco di viola , in modo ancora più sconvolgente..per noi comuni mortali...
    Ma la vita...la vita è forte, la vita è emozione e sentimenti, la vita è musica...

    Is this helpful?

    Clo said on Jul 8, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book