Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le lien maléfique

By

Editeur: Fleuve Noir

4.0
(1566)

Language:Français | Number of pages: 762 | Format: Paperback | En langues différentes: (langues différentes) English , Spanish , Italian , German

Isbn-10: 2265079642 | Isbn-13: 9782265079649 | Publish date: 

Translator: Annick Granger de Scriba

Aussi disponible comme: Others

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Aimez-vous Le lien maléfique ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • *** Ce commentaire dévoile des détails importants de l\'intrigue ! ***

    3

    Può sembrare una normale seppur romantica storia d'amore quella tra Rowan Mayfair e Michael Curry, medico chirurgo lei e sognante architetto lui. Il fato ha voluto che si conoscessero in circostanza insolite: lui stava annegando e lei, prontamente, l'ha salvato riportandolo in vita. Sembra il pre ...continuer

    Può sembrare una normale seppur romantica storia d'amore quella tra Rowan Mayfair e Michael Curry, medico chirurgo lei e sognante architetto lui. Il fato ha voluto che si conoscessero in circostanza insolite: lui stava annegando e lei, prontamente, l'ha salvato riportandolo in vita. Sembra il preludio perfetto all'amore eterno.
    Peccato che lei faccia parte di una famiglia millenaria di streghe, ed anche abbastanza incavolate col mondo. Peccato che lui abbia poteri psichici così forti da attrarre i membri della Talamasca, un ordine che studia i fenomeni soprannaturali. Entrambi hanno inoltre in comune la capacità di vedere Lashter, uno spirito maligno che più maligno non si può.
    Riuscirà l'amore a sconfiggere il mostro? Riuscirà il bene a vincere la lotta col male? Riusciranno a non uccidere nessuno, streghe comprese?

    Ammetto che le 900 e più pagine al primo impatto mi avevano preoccupato, e non poco. Mi aspettavo un mattone lungo e pesante ed ero già pronta a prendermela con chiunque mi parlasse ancora di streghe. Ed invece mi ha piacevolmente sorpreso!
    Certo, la scrittura della Rice non è di quelle più semplici in assoluto - e difatti a metà libro si perde in lungaggini assurde spiegando vita, morte e miracoli di tutte le streghe appartenenti alla famiglia Mayfair, ovvero 1000 anni di biografie! - ma la trama principale è talmente intrigante che anche quel mapazzone centrale scorre abbastanza velocemente. Mi è piaciuto anche il collegamento con l'Ordine del Talamasca, presente anche nella saga delle Cronache dei vampiri - ci ho impiegato un po' a ricordarmelo ma il nome non mi era per nulla nuovo.

    Unica pecca: è il primo volume di una trilogia.
    Quindi ora mi toccherà cercare i seguiti!

    dit le 

  • 5

    La lunga storia delle streghe Mayfair arriva fino ai giorni nostri, in cui i destini di Michael Curry e di Rowan Mayfair, l'ultima erede della dinastia, incrociano per dare vita ad un nuovo capitolo

    dit le 

  • 5

    Il primo libro della Rice che leggo, e che dire??
    E' stupenda, ha una scrittura a dir poco affascinante, lei ti trascina nel libro, ti fa respirare New Orleans, ti fa sentire strega, non ho veramente parole, è come se avessi fatto un lungo sogno ed ora mi fossi risvegliata con la voglia di ...continuer

    Il primo libro della Rice che leggo, e che dire??
    E' stupenda, ha una scrittura a dir poco affascinante, lei ti trascina nel libro, ti fa respirare New Orleans, ti fa sentire strega, non ho veramente parole, è come se avessi fatto un lungo sogno ed ora mi fossi risvegliata con la voglia di potermi riaddormentare e sognare "Il demone incarnato"....

    dit le 

  • 3

    Troppo lungo per essere il primo di una trilogia.
    Parte bene, peggiora a metà, bruttino alla fine.
    Proseguirò la serie solo se capiterà l'occasione.

    dit le 

  • 5

    Vieni, Lasher. Vieni, mio amato. Mostra loro il potere di una strega.

    Dopo tanti anni sono ancora riconoscente alla bibliotecaria che me lo consigliò (quando mi vide restituire Il ladro di corpi).
    Un viaggio gotico, sensualissimo, orrorifico e indimenticabile.
    Una storia splendida e corrotta come la magnificente dimora Mayfair in rovina. Indimenticabili ...continuer

    Dopo tanti anni sono ancora riconoscente alla bibliotecaria che me lo consigliò (quando mi vide restituire Il ladro di corpi).
    Un viaggio gotico, sensualissimo, orrorifico e indimenticabile.
    Una storia splendida e corrotta come la magnificente dimora Mayfair in rovina. Indimenticabili Michael, Rowan, Julien, Deborah e tutte le streghe, di generazione in generazione.
    La storia di una famiglia, la storia di una maledizione.
    Il capolavoro indiscusso di Anne Rice.

    dit le 

  • 2

    l'inizio era promettente ma dopo è diventato un libro piatto dal finale insoddisfacente. Il peggio l'ho cominciato a vedere con l'inizio della seconda parte è stata di una noia impressionante, dalla terza parte in poi è stata una discesa assurda.

    dit le 

  • 2

    Due stelline e mezzo

    Dopo aver concluso questo libro, confesso che ho sentimenti ambivalenti, anche se prevale una sorta di delusione. Inizio col dire che, secondo me, il libro è scritto bene e l'idea di base è molto buona, per gli amanti del genere, però è anche troppo lungo. L’autrice si lancia in una serie di dett ...continuer

    Dopo aver concluso questo libro, confesso che ho sentimenti ambivalenti, anche se prevale una sorta di delusione. Inizio col dire che, secondo me, il libro è scritto bene e l'idea di base è molto buona, per gli amanti del genere, però è anche troppo lungo. L’autrice si lancia in una serie di dettagli dei tipi più disparati, da quelli legati ai personaggi, anche secondari della vicenda, e non necessari alla struttura principale del racconto, fino a ripetitive descrizioni di case, giardini, chiese, feste ecc.
    Superate le prime 60 pagine, in cui si profilano i diversi personaggi principali, ma non è che ci si capisca molto della trama, la storia inizia a diventare interessante, anche la parte centrale, costituita da un corposo racconto della storia della famiglia Mayfair che parte dal '600, risulta alla fine intrigante, peccato che man mano che si procede con la lettura della seconda metà del romanzo il racconto perde mordente, diventa noioso, i personaggi principali si perdono in una serie di incongruenze rispetto a quelle che erano state le premesse iniziali.
    Il finale è aperto, questo perché, il volume è il primo di una saga di tre romanzi (e questo ci può stare), sinceramente non so se continuerò nella lettura, se il primo volume mi ha lasciato una vaga sensazione di aver persodel tempo nel leggerlo, figuriamoci gli altri. Per ora lascio decantare.

    dit le 

  • 5

    Estremamente descrittiva, ma senza risultare prolissa.

    Mi mancavano i libri della Rice, adoro il suo modo di scrivere, ti fa entrare nella storia, come se conoscessi davvero i personaggi. Estremamente descrittiva, ma senza risultare prolissa.
    Unico neo, si tratta di una trilogia, quindi non è esaudiente leggere un solo libro senza andare avanti ...continuer

    Mi mancavano i libri della Rice, adoro il suo modo di scrivere, ti fa entrare nella storia, come se conoscessi davvero i personaggi. Estremamente descrittiva, ma senza risultare prolissa.
    Unico neo, si tratta di una trilogia, quindi non è esaudiente leggere un solo libro senza andare avanti.
    La storia di questa famiglia i cui componenti hanno poteri particolari, si intreccia con l'ordine del talamasca, i cui membri "osservano e ci sono sempre". Affascinante.

    dit le 

Sorting by