Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le luci di settembre

Di

Editore: Mondolibri

3.6
(2901)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 270 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Catalano , Galego , Inglese , Olandese , Tedesco , Polacco , Francese , Portoghese

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Bruno Arpaia

Disponibile anche come: Altri , eBook

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Le luci di settembre?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Due giovani e un amore minacciato da una maledizione. La paura corre sul filo dell´invisibile e si nasconde tra le nebbie dell´oceano...È l´estate del 1937 quando Simone Sauvelle, ritrovatasi d´un tratto vedova e sommersa di debiti, lascia Parigi per trasferirsi insieme ai figli Irene e Dorian sulle coste della Normandia. L´occasione è allettante: un incarico come governante a Cravenmoore, principesca dimora del facoltoso inventore di giocattoli Lazarus Jann. L´atmosfera di quello strano castello, però, è quanto mai macabra. E anche se il signor Lazarus è un uomo buono e gentile, le sue creature meccaniche animate fanno paura, perché sembrano avere vita propria. Così, quando la giovane cuoca Hannah viene trovata morta nel bosco, la paura diventa terrore. Suo cugino Ismael giura di vendicarla e racconta a Irene un´antica leggenda. Tra le onde davanti all´isola del faro sarebbe scomparsa una donna bellissima il cui spirito ancora si manifesta in quelle luci misteriose che appaiono e scompaiono tra la nebbie... I due decidono di indagare insieme sulla maledizione che aleggia tra le mura di quella casa, popolata da strane presenze. Dovranno lottare contro un nemico invisibile che incarna le più profonde inquietudini dell´animo umano. Come spesso accade nei romanzi di Zafón, meravigliosamente tenebrosi.

La seconda parte della trilogia iniziata con Il palazzo della Mezzanotte!

Ordina per
  • 5

    Concludendo la trilogia della nebbia

    Libro finito domenica notte.. Libro letto in cinque giorni, come ogni libro di Zafon meriterebbe di essere letto. E mi dispiace davvero tanto aver dedicato "troppo tempo" alla lettura del precedente, ...continua

    Libro finito domenica notte.. Libro letto in cinque giorni, come ogni libro di Zafon meriterebbe di essere letto. E mi dispiace davvero tanto aver dedicato "troppo tempo" alla lettura del precedente, così come mi spiace aver concluso la lettura dei libri finora scritti da Zafon. So però di poterli rileggere e li conservo nel cuore, come tesori preziosissimi. Ho già iniziato a emozionarmi per la nuova lettura scelta, ma ho ancora nella mente gli scenari e le atmosfere cariche sia di magia che di tensione protagonisti del libro che racconta la storia di una madre, dei suoi figli e di un inventore di giocattoli che ha fatto di una passione lo scopo della sua vita, lottando con un passato misterioso con cui è stato difficile convivere. Ancora una volta l' autore mi ha trasmesso molto, ci sono stati momenti di tensione, da fiato sospeso. E ad un certo punto il pensiero era solo quello di sapere e capire cosa sarebbe successo, come sarebbe andata a finire. IL finale mi ha lasciato un pò di amaro in bocca, ma rispetto al precedente libro hanno vinto le emozioni positive. E il pensiero che accompagna queste parole mi fa pensare al senso della vita, al fatto che non sempre avere tutto basta per trovare la vera felicità.

    ha scritto il 

  • 4

    Zafón encontró a Zafón

    Muy bueno. Creo que en este libro es en donde Zafón empezó a descubrir a Zafón. Ojala hubiera leido este y los dos que lo antecedieron antes de Marina y La Sombra del Viento.

    ha scritto il 

  • 2

    Sicuramente quello che mi è piaciuto meno di quelli letti fino ad ora di Zafon, ad un certo punto ho avuto come l'impressione che l'autore si dilungasse nella storia senza aggiungere di fatto nulla, p ...continua

    Sicuramente quello che mi è piaciuto meno di quelli letti fino ad ora di Zafon, ad un certo punto ho avuto come l'impressione che l'autore si dilungasse nella storia senza aggiungere di fatto nulla, pareva quasi che il suo solo interesse fosse quello di aumentare il numero di pagine.

    ha scritto il 

  • 3

    Mi par di capire che a Zafon piacciono tanto due cose: il male che si annida ovunque e il fuoco. Nei suoi libri va sempre a fuoco qualcosa. Forse è un piromane mancato.
    E comunque, va bene che è sempr ...continua

    Mi par di capire che a Zafon piacciono tanto due cose: il male che si annida ovunque e il fuoco. Nei suoi libri va sempre a fuoco qualcosa. Forse è un piromane mancato.
    E comunque, va bene che è sempre un personaggio suo, ma Andreas Corelli anche qua?

    ha scritto il 

  • 4

    Le quattro stellette sono relative al fatto che giudico questo romanzo un libro per ragazzi.E' un fantasy pieno di avventura. Ci sono le tipiche ambientazioni di Zafòn, la sua lotta con il Male.Consig ...continua

    Le quattro stellette sono relative al fatto che giudico questo romanzo un libro per ragazzi.E' un fantasy pieno di avventura. Ci sono le tipiche ambientazioni di Zafòn, la sua lotta con il Male.Consigliato dai tredici anni in su.

    ha scritto il 

  • 3

    Devo ammetterlo, ho letto questo libro solo perchè era il preferito del mio ex, quindi sono partita prevenuta. Ho pensato fosse un libro molto bello, dato che lui non ha voglia di leggere neanche le i ...continua

    Devo ammetterlo, ho letto questo libro solo perchè era il preferito del mio ex, quindi sono partita prevenuta. Ho pensato fosse un libro molto bello, dato che lui non ha voglia di leggere neanche le istruzioni, ma sono rimasta delusa.
    Si, ok, non è male come libro, ma è sempre la stessa solfa per Zafòn, cambiamo un po'!

    ha scritto il 

Ordina per