Le macchine del tempo

L'orologio e la società (1300-1700)

Voto medio di 71
| 5 contributi totali di cui 5 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Queste pagine ripercorrono la storia dell'invenzione e della diffusione delle macchine del tempo, vale a dire gli orologi, i primi apparecchi di precisione che scandiscono e regolano i tempi della vita sociale. Richiamandosi al tema dei rapporti tra ...Continua
Giramenti
Ha scritto il 15/05/14
dal blog Giramenti
Può «una ricerca di storia economica e sociale» legata alla nascita e alla diffusione degli orologi europei risultare una grandissima rottura di coglioni? Certamente, ma non quando te la racconta Cipolla. Un libro pensato e scritto in inglese nel 196...Continua
Antonio Dini
Ha scritto il 25/12/11
Interessante
Sintetico e molto scorrevole. Uno studio ricco e completo sull'impatto dell'orologio (e della sua sottostante tecnologia) nella società, dal '300 al '700. Colpisce la grande capacità di sintesi e di inquadramento storico. Breve e godibile gemma stor...Continua
makomai
Ha scritto il 15/09/09

per quanto apprezzi Cipolla, questo suo libro e` troppo nozionistico. Solo per gli appassionati di storia degli orologi (cui consglio peraltro "longitudine" di Dava Sobel, ben piu' intrigante)

  • 2 mi piace
Marco
Ha scritto il 24/11/07

Il libro non e' all'altezza degli altri di Cipolla. Ma l'epilogo, sulla non neutralita' della tecnologia, e' illuminante.

Peter
Ha scritto il 17/06/07

Un brillante saggio sulla storia sociale dell'orologio in Europa e in Oriente.


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi