Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le mambo des deux ours

By

4.1
(2188)

Language:Français | Number of pages: 345 | Format: Mass Market Paperback | En langues différentes: (langues différentes) English , Italian

Isbn-10: 2070496074 | Isbn-13: 9782070496075 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , Humor , Mystery & Thrillers

Aimez-vous Le mambo des deux ours ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 4

    Dammene ancora, Lansdale

    Sono partita dal volume sbagliato, non sapendo che si tratta del terzo episodio, ma la cosa non mi ha infastidita più di tanto, e c'è da dire che ero talmente presa dal modo spettacolare con cui Lansd ...continuer

    Sono partita dal volume sbagliato, non sapendo che si tratta del terzo episodio, ma la cosa non mi ha infastidita più di tanto, e c'è da dire che ero talmente presa dal modo spettacolare con cui Lansdale FA VIVERE i suoi personaggi che se anche mi avesse infastidito sarei comunque finita a comprarmi altri libri di questo autore. Ne voglio ancora, e ho come l'impressione di essermi imbarcata in qualcosa che durerà molto a lungo.

    dit le 

  • 3

    Mix di divertemento e terrore

    Questo terzo episodio di Hap & Leonard si distingue specialmente per l'approfondimento dei due protagonisti che si confermano una coppia estremamente affiatata. Li accompagna un'ironia che, come mi ha ...continuer

    Questo terzo episodio di Hap & Leonard si distingue specialmente per l'approfondimento dei due protagonisti che si confermano una coppia estremamente affiatata. Li accompagna un'ironia che, come mi ha fatto notare un amico, ricorda molto la tipica ironia romana in cui ci si prende gioco di tutto a partire da se stessi e dai più cari amici. Questa ironia che rende lievi anche le situazioni più pesanti è tipica negli episodi di questa saga. E quindi il Texas diviene improvvisamente più vicino pur mantenendo una distanza siderale nei luoghi descritti, simili a quelli di un racconto di Tex Willer, e nell'atmosfera degradata e razzista.
    Il razzismo appunto è l'argomento principale del libro, quindi l'ignoranza che inevitabilmente porta a giudicare gli individui dal colore della pelle e non dallo spessore che li contraddistingue. Quindi una coppia formata da un bianco etero liberal e progressista e un nero gay e paradossalmente conservatore è la chiave perfetta per entrare a gamba tesa in un contesto di questo genere.
    Il libro si fa leggere bene, i protagonisti sono notevoli, la storia un po' meno.

    dit le 

  • 4

    Scoperta

    Primo di Lansdale e gran sorpresa per l'originalità.
    Ad una trama scialba e abbastanza banale si contrappone una caratterizzazione dei personaggi veramente brillante e dialoghi a volte assurdi, ma mai ...continuer

    Primo di Lansdale e gran sorpresa per l'originalità.
    Ad una trama scialba e abbastanza banale si contrappone una caratterizzazione dei personaggi veramente brillante e dialoghi a volte assurdi, ma mai banali.
    Non adatto a chi è infastidito dalla volgarità gratuita e per chi adora il politically correct.
    Per quanto mi riguarda, con Lansdale questo è solo l'inizio.

    dit le 

  • 4

    Razzismo

    Terzo episodio per Hap e Leonard, coppia di amici per la pelle, che qui si avventurano in una paese imbevuto come una spugna di quel razzismo partorito dalla più profonda e sterile ignoranza.
    Noir a t ...continuer

    Terzo episodio per Hap e Leonard, coppia di amici per la pelle, che qui si avventurano in una paese imbevuto come una spugna di quel razzismo partorito dalla più profonda e sterile ignoranza.
    Noir a tinte forti, che pecca solo di un finale tirato un po' via.

    dit le 

  • 4

    Terza avventura per Hap e Leonard, stavolta alla ricerca della ex di Hap scomparsa nella cittadina razzista di Grovetown. Un pò meno brillante e pulp dei precedenti "casi" ma sempre una lettura molto ...continuer

    Terza avventura per Hap e Leonard, stavolta alla ricerca della ex di Hap scomparsa nella cittadina razzista di Grovetown. Un pò meno brillante e pulp dei precedenti "casi" ma sempre una lettura molto gradevole. E poi Lansdale ha un modo di scrivere che adoro: le metafore e i paragoni con cui fa parlare i suoi protagonisti mi regalano spesso una risatina divertita. Penso che mi getterò quanto prima nella lettura della loro quarta avventura

    dit le 

  • 4

    In questo romanzo (che è il terzo capitolo della saga di Hap e Leonard), Lansdale crea delle atmosfere incredibilmente avvincenti. La trama, seppur un po' forzata, è di quelle che ti costringono "a gi ...continuer

    In questo romanzo (che è il terzo capitolo della saga di Hap e Leonard), Lansdale crea delle atmosfere incredibilmente avvincenti. La trama, seppur un po' forzata, è di quelle che ti costringono "a girare pagina". Hap e Leonard sono ancora due bei personaggi, qualche volta un po' troppo sopra le righe. Se devo evidenziare un difetto, sono i dialoghi, davvero poco realistici. Comunque, nel complesso, forse il miglior libro di Lansdale letto fino a ora.

    dit le 

  • 4

    Il mio primo Lansdale....era tanto tempo che mi girava intorno ma non avevo mai trovato il momento giusto per leggerlo. Poi nel gioco "Adotta un autore" del gruppo Americana Contemporanea mi è capitat ...continuer

    Il mio primo Lansdale....era tanto tempo che mi girava intorno ma non avevo mai trovato il momento giusto per leggerlo. Poi nel gioco "Adotta un autore" del gruppo Americana Contemporanea mi è capitato lui (dopo un paio di scambi) e così l'occasione è arrivata. Hap e Leonard mi sono molto simpatici, la scrittura è ironica e colorita ma scorrevole, la storia c'è, i temi anche...è una lettura molto piacevole, non di grande impegno, ma piacevole e mi ha lasciato la voglia di leggerne un altro.

    dit le 

  • 4

    Quando ho recensito Mucho Mojo, ho scritto che mi immaginavo un film con Jeff Bridges e Samuel L.Jackson, solo che ormai sono troppo vecchi (Hap e Leonard, nel libro, hanno sui 40 anni).
    Poi, mentre l ...continuer

    Quando ho recensito Mucho Mojo, ho scritto che mi immaginavo un film con Jeff Bridges e Samuel L.Jackson, solo che ormai sono troppo vecchi (Hap e Leonard, nel libro, hanno sui 40 anni).
    Poi, mentre leggevo questo, trovo un'intervista a Lansdale, che dice la stessa identica cosa.
    Quindi, le cose sono due: io sono un genio, ma lui di più, se scrive così bene da farti immaginare i personaggi esattamente come vuole lui.
    E così anche il Mambo degli Orsi è un gran libro, personaggi memorabili (anche i più periferici) e una descrizione straziante di un'America che, forse, non è poi il mondo così nuovo che noi della vecchia Europa ci immaginiamo sia.

    dit le 

  • 0

    Incipit

    Quando arrivai da Leonard, la sera della vigilia di Natale, sullo stereo di casa sua c’erano i Kentucky Headhunters a tutto volume che cantavano the Ballad of Davy Crockett, e Leonard, come per una so ...continuer

    Quando arrivai da Leonard, la sera della vigilia di Natale, sullo stereo di casa sua c’erano i Kentucky Headhunters a tutto volume che cantavano the Ballad of Davy Crockett, e Leonard, come per una sorta di celebrazione natalizia, stava appiccando il fuoco ancora una volta alla casa accanto.

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/m/il-mambo-degli-orsi-joe-r-lansdale/

    dit le 

Sorting by