Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le memorie di Sherlock Holmes

Di

Editore: Il Gatto e la Luna

4.1
(490)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 122 | Formato: eBook | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Catalano , Spagnolo , Indiano (Hindi) , Portoghese , Tedesco

Isbn-10: 8896104254 | Isbn-13: 9788896104255 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , Tascabile economico , Paperback

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Le memorie di Sherlock Holmes?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In undici nuovi racconti, il fido dottor Watson ripercorre le avventure finali della carriera del celebre detective Sherlock Holmes, dai ricordi della sua prima indagine alla soluzione di intrighi internazionali, dai casi più misteriosi fino all'ultimo, mortale scontro col diabolico professor Moriarty. Undici avventure per undici classici della letteratura gialla di tutti i tempi.
Ordina per
  • 3

    Non so perché ma a me i racconti di Doyle non dicono granché. Non c'è nessuna attenzione per i dettagli, nonostante il protagonista sia il Napoleone dei dettagli. Prendiamo L'ultima avventura, ...continua

    Non so perché ma a me i racconti di Doyle non dicono granché. Non c'è nessuna attenzione per i dettagli, nonostante il protagonista sia il Napoleone dei dettagli. Prendiamo L'ultima avventura, racconto in cui il professor Moriarty e Sherlock Holmes si incontrano, si scontrano e muoiono. Che cosa ci dice questo racconto? Che cosa sappiamo del professor Moriarty? E di Sherlock? Qual è la natura del detective privato? Prendiamo il racconto L'interprete greco, in cui incontriamo per la prima volta Mycroft Holmes. Che cosa sappiamo del rapporto dei due fratelli? C'è più profondità e attenzione all'umanità nella serie della BBC! Anche i casi sono trascurabili. Noi non possiamo giocare a fare il detective perché abbiamo la metà delle informazioni, per giunta inutili. E francamente il punto di vista di Watson è insopportabile, ridatemi il sarcasmo velato di Martin Freeman! Leggerò anche gli altri racconti solo per conoscere tout court il mondo originale di Holmes, ma non sono costretta ad amarlo. Nel frattempo mi riguardo Sherlock della BBC.

    ha scritto il 

  • 4

    Non sono fra coloro che considerano la modestia una virtù. Per un uomo dotato di logica, tutte le cose andrebbero viste esattamente come sono, e sottovalutare se stessi significa allontanarsi dalla verità almeno quanto sopravvalutare le proprie doti.

    Un piacere dell'intelletto leggere questi racconti, brevi ma appassionanti!

    In questo libro conosciamo Mycroft Holmes, e anche il prof Moriarty, nemesi storica del noto investigatore! sono brevi ...continua

    Un piacere dell'intelletto leggere questi racconti, brevi ma appassionanti!

    In questo libro conosciamo Mycroft Holmes, e anche il prof Moriarty, nemesi storica del noto investigatore! sono brevi apparizioni, come quella di Irene Adler nel libro precedente, ma creano degli stereotipi che hanno fatto la storia del genere!

    Proprio bello!

    ha scritto il 

  • 5

    Anche in questo volume il dottor Watson raccoglie una serie di misteri che sono stati risolti e svelati dall’investigatore più famoso d’Inghilterra. Sherlock Holmes è, infatti, considerato ...continua

    Anche in questo volume il dottor Watson raccoglie una serie di misteri che sono stati risolti e svelati dall’investigatore più famoso d’Inghilterra. Sherlock Holmes è, infatti, considerato l’ultima risorsa da quelle persone che si rivolgono a lui per ottenere l’aiuto che la polizia ufficiale non è in grado di prestare. Sherlock si appassiona a tutti i suoi casi, ne studia tutti i dettagli e non si lascia fuorviare dalle informazioni che non sono rilevanti alla risoluzione dei piccoli e grandi misteri che vengono posti alla sua attenzione e, ovviamente, li risolve in quattro e quattr’otto. Egli ha già un quadro chiaro della situazione quando ancora tutti brancolano nel buio!

    Molto bella anche questa raccolta di avventure. I casi sono uno più intricato dell’altro e il nostro investigatore ci serve la soluzione di essi lasciandoci, come sempre, stupiti!

    ha scritto il 

  • 3

    - Silver Blaze (●●●●) - La faccia gialla (●●●) - L'impiegato dell'agenzia di cambio (●●●) - Il mistero della Gloria Scott (●●●) - Il Rituale dei Musgrave (●●●) - ...continua

    - Silver Blaze (●●●●) - La faccia gialla (●●●) - L'impiegato dell'agenzia di cambio (●●●) - Il mistero della Gloria Scott (●●●) - Il Rituale dei Musgrave (●●●) - L'enigma di Reigate (●●●●) - Il caso dell'uomo deforme (●●●) - Il paziente interno (●●●) - L'interprete greco (●●●) - Il trattato navale (●●●) - L'ultima avventura (●●●●)

    ha scritto il 

  • 3

    Raccolta di racconti, più o meno come le altre. Con l'aggiunta che qua vengono introdotti Mycroft e Moriarty. E Sherlock, che è ovviamente il punto di forza di tutti i racconti, muore.

    ha scritto il 

  • 4

    Finalmente il libro in cui viene introdotto il personaggio di Moriarty! Il professore di matematica, genio del male, antagonista di Sherlock Holmes. Il libro si chiude con un po' di malinconia, ...continua

    Finalmente il libro in cui viene introdotto il personaggio di Moriarty! Il professore di matematica, genio del male, antagonista di Sherlock Holmes. Il libro si chiude con un po' di malinconia, intuibile già dal titolo dell'ultimo racconto "l'ultima avventura" nel quale compare appunto per la prima volta il professor Moriarty. Interessanti comunque anche gli altri racconti che compongono questa raccolta.

    ha scritto il 

  • 4

    ... letto in lingua originale ...

    Come già detto per "Le avventure di SH", per me Conan Doyle riesce molto meglio nei racconti che non nei romanzi più lunghi. Le elucubrazioni di Sherlock, la ...continua

    ... letto in lingua originale ...

    Come già detto per "Le avventure di SH", per me Conan Doyle riesce molto meglio nei racconti che non nei romanzi più lunghi. Le elucubrazioni di Sherlock, la narrazione di Watson e la carrellata di personaggi presentati in questi undici racconti sono e restano fondamentali per tutto l'universo che ruota attorno alla figura diS herlock. Soprattutto quella di Moriarty, apaprso in un solo racconto e diventato famoso quasi quanto il suo antagonista.

    Alcuni dei racconti sono un po' ripetitivi nel loro mistero irrisolvibile, ma si può perdonare.

    Una menzione speciale per il povero Conan Doyle, che cercò con l'ultimo racconto dell'antologia di liberasi del personaggio che lo aveva reso famoso... senza riuscirci, per fortuna nostra.

    ha scritto il 

  • 4

    Le memorie di Sherlock Holmes

    Come già detto per "Le avventure di SH", per me Conan Doyle riesce molto meglio nei racconti che non nei romanzi più lunghi. Le elucubrazioni di Sherlock, la narrazione di Watson e la carrellata di ...continua

    Come già detto per "Le avventure di SH", per me Conan Doyle riesce molto meglio nei racconti che non nei romanzi più lunghi. Le elucubrazioni di Sherlock, la narrazione di Watson e la carrellata di personaggi presentati in questi undici racconti sono e restano fondamentali per tutto l'universo che ruota attorno alla figura diS herlock. Soprattutto quella di Moriarty, apaprso in un solo racconto e diventato famoso quasi quanto il suo antagonista.

    Alcuni dei racconti sono un po' ripetitivi nel loro mistero irrisolvibile, ma si può perdonare.

    Una menzione speciale per il povero Conan Doyle, che cercò con l'ultimo racconto dell'antologia di liberasi del personaggio che lo aveva reso famoso... senza riuscirci, per fortuna nostra.

    ha scritto il 

  • 0

    Silver Blaze **** Il mondo dell'ippica fa da sfondo a questo bel racconto, dove l'intrigo e la furbizia umana la fanno da padroni. Molto british.

    La faccia gialla ***** Colpi di scena, una velata ...continua

    Silver Blaze **** Il mondo dell'ippica fa da sfondo a questo bel racconto, dove l'intrigo e la furbizia umana la fanno da padroni. Molto british.

    La faccia gialla ***** Colpi di scena, una velata critica sociale, accenno a conflitti razziali: uno Sherlock Holmes che non ti aspetti per un racconto molto piacevole.

    L'impiegato dell'agenzia di cambio **** Molto intrigante e divertente, ben congegnato e con un affascinante alone di mistero.

    Il mistero della Gloria Scott ** Non ha lasciato il segno, purtroppo.

    Il cerimoniale dei Musgrave **** Appassionante racconto, con elementi storici e avventurosi che rendono tutto ancor più delizioso. Bella ambientazione.

    L'enigma di Reigate Il caso dell'uomo deforme Il paziente interno L'avventura dell'interprete greco Il trattato navale L'ultima avventura (o Il problema finale)

    ha scritto il 

Ordina per