Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le meraviglie del creato e le stranezze degli esseri

Di

Editore: Mondadori

3.0
(5)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 380 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8804576006 | Isbn-13: 9788804576006 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Francesca Bellino ; Curatore: Syrinx Hees

Ti piace Le meraviglie del creato e le stranezze degli esseri?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Non si muove atomo nei cieli o sulla Terra che nel proprio movimento non abbia una, due, dieci, mille saggezze divine." Queste parole rivelano il senso profondo di un'opera come "Le meraviglie del creato e le stranezze degli esseri" di Zakariyya ibn Muhammad al-Qazwini (1202-1283), il massimo enciclopedista e cosmografo del Medioevo islamico. L'intero universo, dalle sfere celesti sino ai più infimi animali, obbedisce al disegno di un Artefice che lo ha confezionato con suprema sapienza e bellezza, suscitando in chi lo sa osservare una continua meraviglia. In questo mondo tutto ha un senso. Le stranezze, le magnificenze, le proprietà, gli influssi buoni e quelli maligni, le dolcezze e le durezze della natura, le armonie e le deformità degli esseri: tutto ciò non fa che tradurre agli occhi dell'uomo la complessità del piano divino, che lega ogni cosa insieme e fissa una legge e un termine per ogni fenomeno. Nel libro di al-Qazwini si trovano accostate con naturale disinvoltura accurate misurazioni dei corpi celesti e considerazioni mitologiche sugli astri, minuziose analisi naturalistiche e strabilianti leggende sui monti o sulle acque, precise informazioni mediche e incredibili virtù taumaturgiche. E, su tutto questo, domina lo stupore della debole mente umana, costretta a rassegnarsi, di fronte a simili spettacoli, alla consapevolezza che "Iddio ne sa di più".
Ordina per
  • 0

    "Non si muove atomo nei cieli o sulla Terra che nel proprio movimento non abbia una, due, dieci, mille saggezze divine".


    "Gli insetti di terra che escono dalle loro tane nella prima meta' del mese sono piu' di quelli che escono nella meta' successiva. Ogni animale punge o morde, perche' n ...continua

    "Non si muove atomo nei cieli o sulla Terra che nel proprio movimento non abbia una, due, dieci, mille saggezze divine".

    "Gli insetti di terra che escono dalle loro tane nella prima meta' del mese sono piu' di quelli che escono nella meta' successiva. Ogni animale punge o morde, perche' nella prima meta' del mese e' piu' forte di quanto non sia nella meta' successiva e il suo veleno ha una maggiore efficacia. Nella prima meta' del mese gli animali da preda hanno maggior desiderio di cacciare che nella meta' successiva".

    ha scritto il