Le nostre anime di notte

Di

Editore: NN Editore

4.0
(809)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 176 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8899253501 | Isbn-13: 9788899253509 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Fabio Cremonesi

Disponibile anche come: eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Filosofia

Ti piace Le nostre anime di notte?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
È nella cittadina di Holt, Colorado, che un giorno Addie Moore rende una visita inaspettata al vicino di casa, Louis Waters. I due sono entrambi in là con gli anni, vedovi, e le loro giornate si sono svuotate di incombenze e occasioni. La proposta di Addie è scandalosa e diretta: vuoi passare le notti da me?Inizia così una storia di intimità, amicizia e amore, fatta di racconti sussurrati alla luce delle stelle e piccoli gesti di premura. Ma la comunità di Holt non accetta la relazione di Addie e Louis, che considera inspiegabile, ribelle e spregiudicata. E i due protagonisti si trovano a dover scegliere tra la propria libertà e il rimpianto.Dopo la Trilogia della Pianura, Le nostre anime di notte è il sigillo perfetto all’opera di Kent Haruf, uno dei più grandi interpreti della letteratura americana contemporanea.
Ordina per
  • 5

    E' un inno alla bellezza delle piccole cose, è un inno al ribaltamento degli schemi di una provincia gretta e perbenista che vuole l'anziano solo e disponibile all'aiuto - in termini di tempo e denaro ...continua

    E' un inno alla bellezza delle piccole cose, è un inno al ribaltamento degli schemi di una provincia gretta e perbenista che vuole l'anziano solo e disponibile all'aiuto - in termini di tempo e denaro - dei figli meschini ed egoisti. E' un inno al "non è mai troppo tardi" per dare una svolta alla vita ed è - ultimo ma non ultimo - un inno alla gentilezza, questa cosa che sembra ormai scomparsa ma che è in grado di ridare colore ad una vita diventata grigia e vuota, che accoglie e fa sentire accolti.
    Come nei romanzi precedenti, l'autore, con la sua scrittura semplice e delicata, scompare per lasciare completamente lo spazio a sentimenti dolci e struggenti

    ha scritto il 

  • 4

    ..è morto il figlio sbagliato......

    ....questo è quello che ho pensato verso la fine di questo bel libro scritto in maniera particolare con tutti i dialoghi "indiretti".
    Due persone anziane e sole cercano di passare gli ultimi anni dell ...continua

    ....questo è quello che ho pensato verso la fine di questo bel libro scritto in maniera particolare con tutti i dialoghi "indiretti".
    Due persone anziane e sole cercano di passare gli ultimi anni della loro vita insieme e la gente e il figlio di lei danno sfoggio di un bigotismo allucinante.Roba da lanciafiamme:-(((.Nella provincia americana hanno ancora una mentalità da "vecchi dentro" ma anche le nuove generazioni non scherzano.
    Un figlio così lo avrei mandato letteralmente affanculo ....un coglione senza speranza.E non diamo sempre la colpa alle vicende della vita.Tutti abbiamo avuto dei dolori nelle nostre vite ma non per questo si è obbligati a diventare degli stronzi senza speranza come questo campione di egoismo.ieri sera,mentre leggevo quello che diceva alla madre lo avrei preso a calci...
    Parlo come figlia e non come genitore,certe volte l'egoismo di figli meriterebbe una bella cler abbassata per sempre da parte dei genitori.A tutto c'è un limite.
    libro e autore conosciuti grazie al passaparola che ha fatto Linus a Radio Dee Jay qualche mese fa.Libro che dovrebbe far riflettere molto...tutti noi.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    - Addie spense la luce. Dov'è la tua mano?
    Proprio qui accanto a te, dove sta sempre.

    - E adesso parla con me. Dimmi qualcosa che non ho ancora mai sentito.

    - Chi riesce ad avere quello che desidera? ...continua

    - Addie spense la luce. Dov'è la tua mano?
    Proprio qui accanto a te, dove sta sempre.

    - E adesso parla con me. Dimmi qualcosa che non ho ancora mai sentito.

    - Chi riesce ad avere quello che desidera? Non mi pare che capiti a tanti, forse proprio a nessuno. E' sempre un incontro alla cieca tra due persone che mettono in scena vecchie idee e sogni e impressioni sbagliate.

    - Non puoi aggiustare tutto, non ti pare? disse Louis.
    Ci proviamo sempre. Ma non ci riusciamo.

    - Chi si sarebbe aspettato che a questo punto delle nostre vite potesse capitare una cosa del genere. Chi l'avrebbe mai detto? Per noi le novità e le emozioni non sono finite. Non siamo diventati aridi nel corpo e nello spirito.

    - So cosa penso di te e quanto sei importante per me. Ma non riesco a mettermi in testa che anche per te possa essere lo stesso, o quasi.

    ha scritto il 

  • 4

    Contea di Holt: last call

    ...ma una chiamata d'eccezione. Si respira la vita come dall'alto di una torre, dopo la pioggia, mentre sorge il sole e il vapore sale dalla foresta bagnata. Ritorna la Contea di Holt come in una canz ...continua

    ...ma una chiamata d'eccezione. Si respira la vita come dall'alto di una torre, dopo la pioggia, mentre sorge il sole e il vapore sale dalla foresta bagnata. Ritorna la Contea di Holt come in una canzone, anche nelle citazioni dell'autore, torna la vita sussurrata. Personaggi leggeri compresi d'empatia. Davvero poco da chiedere di più.

    ha scritto il 

  • 3

    Invecchiare. La famiglia. Il diritto alla felicità. Alcune pagine sono perfette, ma lo sviluppo narrativo mi sembra un po' meccanico: un racconto perfetto che è cresciuto troppo? La vita né più né men ...continua

    Invecchiare. La famiglia. Il diritto alla felicità. Alcune pagine sono perfette, ma lo sviluppo narrativo mi sembra un po' meccanico: un racconto perfetto che è cresciuto troppo? La vita né più né meno:leggerò la Trilogia.

    ha scritto il 

  • 5

    Scritto con un senso di urgenza che faccio mio in questo periodo, è un libro dalla scrittura sublime che rende la storia poetica ed estremamente commuovente.
    "Non mi importa di quello che pensa la gen ...continua

    Scritto con un senso di urgenza che faccio mio in questo periodo, è un libro dalla scrittura sublime che rende la storia poetica ed estremamente commuovente.
    "Non mi importa di quello che pensa la gente. E magari ti interessa sapere che in città c'è anche qualcuno che approva."

    ha scritto il 

  • 5

    Il piacere di leggere

    Se dovessi esemplificare con un libro il piacere della lettura, oggi sceglierei questo che ho appena terminato e che mi ha accompagnato per poche, leggere, liete ore. L'autore sa raccontare una storia ...continua

    Se dovessi esemplificare con un libro il piacere della lettura, oggi sceglierei questo che ho appena terminato e che mi ha accompagnato per poche, leggere, liete ore. L'autore sa raccontare una storia, senza orpelli, in modo diretto. Ha un'idea di stile come strumento che non deve essere più importante dei personaggi. È originale perché sceglie un'età in cui nella narrativa non si può essere più protagonisti: e invece per lui questi due settantenni lo sono. Che cosa può dare di più una lettura?

    ha scritto il 

  • 4

    Uno dei titoli più belli di sempre

    Nonostante il titolo magnifico, la scrittura incisiva, l'ambientazione a Holt, è il libro di Haruf che sento meno vicino, è il libro dove l'egoismo trionfa sul bene, l'irragionevolezza sulla logica, l ...continua

    Nonostante il titolo magnifico, la scrittura incisiva, l'ambientazione a Holt, è il libro di Haruf che sento meno vicino, è il libro dove l'egoismo trionfa sul bene, l'irragionevolezza sulla logica, la levità dei sentimenti perde difronte l'apparenza del moralismo, dove l'animo umano si mostra in tutta la sua bruttezza, ma forse è solo la cruda realtà, ma Haruf mi aveva abituato "bene", a Holt c'era sempre qualcuno che riportava 'l'essere umano' sulla giusta via.

    7/10

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per