Le origini del totalitarismo

Voto medio di 290
| 53 contributi totali di cui 28 recensioni , 25 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
In questo volume viene smontata la macchina totalitaria pezzo a pezzo e viene analizzata dall'autrice nel complesso dei suoi elementi. La Arendt fu allieva di Jaspers, Heidegger e Bultmann, docente all'Università di Chicago e alla New York School for ...Continua
Giax
Ha scritto il 08/02/18
Il lavoro svolto dalla Arendt è davvero poderoso ed apprezzabile. Giova tornare a rammentare che nel 1951 non si usava troppo Internet né andavano di moda gli hyperlink: da questo tomo invece, in linea e nei pie' di pagina, emergono continuamente fon...Continua
Donna Elvira
Ha scritto il 28/02/17
"In quest’opera la Arendt voleva in primo luogo narrare e comprendere gli avvenimenti con cui si era dovuta confrontare la sua generazione. Il suo sguardo era rivolto ai crimini nazisti e allo sterminio degli ebrei, allo stalinismo e alle persecuzion...Continua
Alessandro Rinaldini
Ha scritto il 21/09/15

Testo esaustivo e chiarissimo per comprendere il fenomeno. Analisi completa e moloto ben spacificata caso per caso. Indispensabile per capire.

Cxr
Ha scritto il 15/03/14
Una scoperta illuminante
Hannah Arendt divide la sua analisi sul totalitarismo in tre parti: lo studio dell’antisemitismo, l’imperialismo e gli effetti della prima guerra mondiale in Europa con la nascita dei pan-movimenti slavo e tedesco, e infine la disamina puntuale dei d...Continua
Polideuce
Ha scritto il 12/03/14
Non è un libro facile per molte ragioni, ma si tratta di un ottimo saggio su un fenomeno moderno. L'ho trovato ben scritto e convincente; le situazioni descritte che, necessariamente, si riferiscono alle due guerre mondiali e al contesto immediatamen...Continua

Roberta
Ha scritto il Apr 01, 2017, 10:20
C'è da temere che i campi di concentramento e le camere a gas, che rappresentano indubbiamente la soluzione più sbrigativa del problema del sovrapopolamento, della superfluità economica e dello sradicamento sociale, rimangano non solo di monito, ma a...Continua
Pag. 629
Roberta
Ha scritto il Apr 01, 2017, 10:09
L'ideologia totalitaria non mira alla trasformazione delle condizioni esterne dell'esistenza umana né al riassetto rivoluzionario dell'ordinamento sociale, bensì alla trasformazione della natura umana che, così com'è, si oppone al processo totalitari...Continua
Pag. 628
Roberta
Ha scritto il Mar 30, 2017, 16:06
I I campi di concentramento e di sterminio servono al regime totalitario come laboratori per la verifica della sua pretesa di dominio assoluto sull'uomo. Rispetto a questo, tutti gli altri esperimenti (e ti laboratori sono stati usati per esperimenti...Continua
Pag. 599
Roberta
Ha scritto il Mar 30, 2017, 15:46
lL'assenza di struttura dello stato totalitario, la sua noncuranza degli interessi materiali, la sua indifferenza pe le considerazioni di opportunità e la mera sete di potere hanno contribuito più di qualsiasi altro fattore a rendere pressoché imprev...Continua
Pag. 574
Roberta
Ha scritto il Mar 30, 2017, 15:40
Al pari di un conquistatore straniero, il dittatore totalitario considera le ricchezze naturali e industriali del proprio paese come una fonte di bottino e un mezzo per preparare il successivo passo di espansione aggressiva. Poiché questa economia di...Continua
Pag. 571

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi