Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le piccole cose che cambiano la vita

Di

Editore: Mondadori

3.3
(94)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8804575352 | Isbn-13: 9788804575351 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1ª ed.

Genere: Fiction & Literature , Philosophy

Ti piace Le piccole cose che cambiano la vita?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Morelli analizza in questo libro una delle problematiche comportamentali più diffuse del nostro tempo: l'eccesso di razionalità. Lo psichiatra scopre e dimostra come le crescenti difficoltà di realizzazione delle persone, nei diversi ambiti dell'esistenza - affetti, lavoro, società - derivino principalmente da un eccesso di strategia logica.
Ordina per
  • 0

    Anche in questo libro Morelli esprime chiaramente l'arte di stare bene con noi stessi nelle azioni quotidiane e di perderci in esse per vivere pienamente il presente..un libro pieno di vita..

    ha scritto il 

  • 4

    Che cosa mi dà veramente sollievo? Essere lì nelle cose che faccio. Essere lì, presente, veramente presente. Mi piace immergermi, perdermi, assorbita ed incantata dalle "azioni minime", sì quelle azioni che in genere riteniamo banali, bere un caffè, versare il latte, scrivere una lettera, indossa ...continua

    Che cosa mi dà veramente sollievo? Essere lì nelle cose che faccio. Essere lì, presente, veramente presente. Mi piace immergermi, perdermi, assorbita ed incantata dalle "azioni minime", sì quelle azioni che in genere riteniamo banali, bere un caffè, versare il latte, scrivere una lettera, indossare un paio di orecchini o guardare il panorama mozzafiato dal mio terrazzo. Con questa presenza allontano i pensieri ed illumino la mia vita.

    ha scritto il 

  • 1

    incoerente, almeno nelle prime 30 pagine

    Non sono riuscita a finirlo, troppo didascalico, pieno di citazioni dai classici (dopo aver scritto che è inutile far leggere Dante e Manzoni perchè figli del loro tempo, cita Plotino, notoriamente un nostro contemporaneo!) ma anche di banalità.

    ha scritto il 

  • 3

    Lettura piacevole e a tratti interessante. Il problema è che una volta che leggi un libro di Raffaele Morelli, secondo me è come se li avessi letti tutti: i concetti chiave si contano sulle dita di una mano e vengono ripetuti non solo per 200 pagine, ma anche di libro in libro.

    ha scritto il 

  • 4

    Bisogna essere presenti alle "azioni minime". La nostra mente è satura di impegni da rispettare : cose da fare e da dire; immagine di noi stessi da dare agli altri; risposte da non sbagliare; doveri da assolvere. Sogni, idee, preoccupazioni, programmi. Ma occorre invece fermarsi a osservare ciò c ...continua

    Bisogna essere presenti alle "azioni minime". La nostra mente è satura di impegni da rispettare : cose da fare e da dire; immagine di noi stessi da dare agli altri; risposte da non sbagliare; doveri da assolvere. Sogni, idee, preoccupazioni, programmi. Ma occorre invece fermarsi a osservare ciò che c'è, solo così si spegne lo stress e si accende la luce che illumina il piccolo gesto ed otteniamo la pace interiore. L'Eros irrompe nella nostra vita psichica perché l'anima vuole che realizziamo la nostra natura. Il sostare nelle cose, nelle azioni minime, il percepire la propria presenza interiore sono la base di ogni trasformazione, di ogni realizzazione. Stiamo male perché cerchiamo di cambiare le cose mentre l'unica cosa che ci spetterebbe è accorgersi, prendere atto.

    ha scritto il 

  • 3

    Per certi versi illuminante. Morelli sembra liquidare ogni caso umano con un cinico "non rompere, se non ci pensi ti passa". Come farei io, insomma. Resta comunque un libriccino da viaggio/letto.

    ha scritto il 

  • 2

    Morelli non mi ha convinta per ora. L'ho letto su consiglio di Elisabetta,che lo adora. Mi resta in mente solo l'essere presenti a se stessi sempre in ciò che si fa, per goderne appieno. Mi pare un approccio interessante a tutti gli istanti dell'adesso.

    ha scritto il 

  • 4

    Scritto in un linguaggio molto semplice e diretto, questo piccolo manuale di consigli pratici si ispira ad una corrente di idee filosofiche che ha origini molto antiche. Personalmente l'ho tovato preziosissimo.

    ha scritto il 

Ordina per