Le piccole virtù

Di

Editore: La Stampa (Collezione d'autore )

4.1
(600)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 116 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo

Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Paperback , Copertina morbida e spillati , CD audio , Copertina rigida

Genere: Biografia , Narrativa & Letteratura , Storia

Ti piace Le piccole virtù?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Suppl. al quotidiano La Stampa
Ordina per
  • 3

    3 stelline e mezzo
    Questi scritti sono piccoli regali che Natalia Ginzburg ci fa. Alcuni possono piacere di più, altri meno, ma non per questo non sono autentici e vivi.
    Ritratto di un amico, dedicato ...continua

    3 stelline e mezzo
    Questi scritti sono piccoli regali che Natalia Ginzburg ci fa. Alcuni possono piacere di più, altri meno, ma non per questo non sono autentici e vivi.
    Ritratto di un amico, dedicato a Cesare Pavese, è quanto più può esserci di meraviglioso in una descrizione.

    ha scritto il 

  • 2

    questo voto è molto relativo

    vuole soltanto dire che questo

    è poco meglio del resto che ha prodotto

    risultato della letteratura italiana post-bellica

    in mano ai comunisti (??? una riccona alto-borghes ...continua

    questo voto è molto relativo

    vuole soltanto dire che questo

    è poco meglio del resto che ha prodotto

    risultato della letteratura italiana post-bellica

    in mano ai comunisti (??? una riccona alto-borghese del genere si potrà mai definire tale ???)

    ha scritto il 

  • 4

    Brava la Ginzburg! In poche pagine autobiografiche, pennellate di vita che diventa letteratura. Tutti bei racconti ma il ritratto dell'amico Cesare Pavese, quello dell'Inghilterra e quello sull'educaz ...continua

    Brava la Ginzburg! In poche pagine autobiografiche, pennellate di vita che diventa letteratura. Tutti bei racconti ma il ritratto dell'amico Cesare Pavese, quello dell'Inghilterra e quello sull'educazione e la vocazione dei figli (Hillman avrà preso spunto...) sono incantevoli e commoventi.

    ha scritto il 

  • 4

    Quattro stelline "di media", ma sia chiaro che Inverno in Abruzzo, che ripercorre i mesi di confino assieme al marito Leone Ginzburg, e Ritratto d'un amico, dedicato a Cesare Pavese, sono tra le cose ...continua

    Quattro stelline "di media", ma sia chiaro che Inverno in Abruzzo, che ripercorre i mesi di confino assieme al marito Leone Ginzburg, e Ritratto d'un amico, dedicato a Cesare Pavese, sono tra le cose più belle, limpide e struggenti che io abbia letto in trent'anni. In generale, proprio.

    ha scritto il 

  • 5

    Natalia è per sempre, ora.

    Cercavo parole per la mia crisi con gli amici di sempre, e l'ho trovate fresche e luminose. Cercavo frasi per approfondire meglio dell'amore e delle incomprensioni con mia moglie, e stavano là distese ...continua

    Cercavo parole per la mia crisi con gli amici di sempre, e l'ho trovate fresche e luminose. Cercavo frasi per approfondire meglio dell'amore e delle incomprensioni con mia moglie, e stavano là distese ad aspettarmi. Soffrivo l'assenza di confronto per capire le ragioni e le ribellioni di mio figlio adolescente, ed eccole spiegate senza disperazione. Cercavo una spinta per la mia vocazione, il mio mestiere, l'amore per la mia storia, e oplà, d'improvviso mi sento sollevato di non aver sperperato la speranza di ottenerla.
    Sì, Le piccole virtù, preso in prestito in biblioteca, di colpo diventa il libro che brilla di più sul mio comodino.
    Natalia Ginzburg e la sua scrittura leggera, superba e profonda, mi suggerisce di non esser troppo entusiasta, e aspettare, in silenzio aspettare, quell'equilibrio segreto: "e d'un tratto le cose della terra ci sono apparse al loro giusto posto sotto il cielo, e così anche gli essere umani, e noi stessi sospesi a guardare dall'unico posto giusto che ci sia dato: essere umani, cose e memorie, tutto ci è apparso al suo posto giusto sotto il cielo. In quel breve momento abbiamo trovato un equilibrio alla nostra vita oscillante". Grazie Natalia Ginzburg.

    ha scritto il 

  • 5

    Di Natalia Ginzburg avevo letto solo il celebre Lessico famigliare e non mi aveva coinvolta più di tanto, ma dopo aver letto un brano di questo libricino ne sono rimasta folgorata e ho deciso di darle ...continua

    Di Natalia Ginzburg avevo letto solo il celebre Lessico famigliare e non mi aveva coinvolta più di tanto, ma dopo aver letto un brano di questo libricino ne sono rimasta folgorata e ho deciso di darle una seconda chance. E meno male! Perchè la Ginzburg non si studia a scuola?Mistero. Quanta sensibilità e verità in questi suoi piccoli scritti...credevo fossero racconti ma non hanno una trama: sono piuttosto frammenti di vita, sua e di altri. L'ultimo, che dà anche il titolo alla raccolta, andrebbe fatto leggere a tutti i genitori. Illuminante.

    ha scritto il 

Ordina per