Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le piste dell'attentato

Di

Editore: Einaudi

3.7
(288)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 144 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8806165828 | Isbn-13: 9788806165826 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Le piste dell'attentato?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Bologna, metà anni Settanta. Qualcuno fa esplodere la stazione radiodell'Esercito, uccidendo quattro militari. Nei minuti successivi alla strage,un'auto con tre uomini a bordo forza un posto di blocco. Sarti Antonio,sergente, la insegue e riesce ad arrestare i tre. Per l'intera città il caso èrisolto, ma per Sarti, testardo, collerico e intelligente quanto basta, è soloall'inizio. Personaggio tra i più caratteristici del giallo italiano, ilsergente Sarti vive la sua prima avventura in questo romanzo pubblicato perla prima volta trent'anni fa e già rivela tutte le caratteristiche che lohanno reso famoso: caparbietà, spirito di contraddizione, alternanza dimomenti di indolenza e di frenesia, quasi il simbolo di una città frastornata.
Ordina per
  • 3

    Come tutto è cominciato: Rosas, la biondina, l'auto 28, Raimondi, la colite..... vecchi amici che ho imparato a conoscere, ma sapere com'è andata dall'inizio, è meglio!

    ha scritto il 

  • 4

    Il colitico sergente Sarti indaga sull'esplosione di una stazione radio dell'esercito appena fuori Bologna. Aiutato come sempre dal rivoluzionario di sinistra Rosas dovrà districarsi tra prostitute, protettori, alti papaveri e il suo capo incompetente per assicurare i colpevoli alla giustizia. ...continua

    Il colitico sergente Sarti indaga sull'esplosione di una stazione radio dell'esercito appena fuori Bologna. Aiutato come sempre dal rivoluzionario di sinistra Rosas dovrà districarsi tra prostitute, protettori, alti papaveri e il suo capo incompetente per assicurare i colpevoli alla giustizia.

    ha scritto il 

  • 4

    Sono indeciso se dare 3 o 4 stelline a questo libro perche' pur essendo scritto in maniera notevole forse ha messo troppa carne al fuoco tra banditi,terroristi rossi e neri,Servizi Segreti etc. etc. Diciamo che do' 4 stelle per incoraggiamento a Loriano Macchiavelli per tutti gli altri libri che ...continua

    Sono indeciso se dare 3 o 4 stelline a questo libro perche' pur essendo scritto in maniera notevole forse ha messo troppa carne al fuoco tra banditi,terroristi rossi e neri,Servizi Segreti etc. etc. Diciamo che do' 4 stelle per incoraggiamento a Loriano Macchiavelli per tutti gli altri libri che mi sono piaciuti.
    TRAMA
    Bologna, prima metà degli anni Settanta. Qualcuno fa saltare in aria la stazione radio dell'Esercito, sui colli di Paderno. Nell'attentato, muoiono quattro militari. Nei minuti immediatamente successivi alla strage, una Fiat 128 con a bordo tre individui forza un posto di blocco. Sarti Antonio, sergente, la insegue, la blocca, arresta i tre. Per un'intera città, che non ne vuole sapere troppo di questi fatti di sangue ma che pure dovrà abituarsi, il caso è risolto. Per Sarti Antonio, testardo, collerico e intelligente quanto basta, invece è soltanto all'inizio.
    Personaggio fra i piú amati del giallo nazionale, il sergente Sarti Antonio vive qui la sua prima avventura e già rivela tutte le caratteristiche che lo hanno reso famoso. La sua tenacia, il suo spirito di contraddizione, l'alternarsi di momenti di indolenza a momenti di frenesia, assurgono quasi a simbolo di Bologna, la città frastornata che è allo stesso tempo scenario e anima delle storie di Loriano Macchiavelli.
    Classico autentico, tragicamente profetico e non meno tragicamente attuale, questo romanzo costituisce il punto di partenza della piú feconda stagione del romanzo poliziesco italiano.

    ha scritto il 

  • 3

    Non è tanto il cosa, ossia l'intrigo poliziesco-politico alla base della storia, tutto sommato un po' raffazzonato, ma il come ad essere estremamente convincente. Macchiavelli è un simpatico e indulgente complice del suo eroe di carta, non certo un cantore delle sue gesta. E così anche un attacco ...continua

    Non è tanto il cosa, ossia l'intrigo poliziesco-politico alla base della storia, tutto sommato un po' raffazzonato, ma il come ad essere estremamente convincente. Macchiavelli è un simpatico e indulgente complice del suo eroe di carta, non certo un cantore delle sue gesta. E così anche un attacco di colite ha una sua rustica grandezza epica, anche una mignotta di fuoriporta può diventare una Butterfly e il sergente Sarti Antonio assurge di diritto, sin dalla sua prima avventura edita, nell'olimpo del giallo italiano. Tra una tirata di sciaquone e l'altra.

    ha scritto il 

Ordina per