Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le regole della seduzione

Di

Editore: Arnoldo Mondadori, I Romanzi n.856

3.3
(48)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 297 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000188154 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Romance

Ti piace Le regole della seduzione?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Hayden Rothwell, misterioso e sensuale, è entrato senza preavviso e senza invito nella vita di Alexia Welbourne, e portandola alla miseria le ha negato qualsiasi speranza di sposarsi. Ma nel momento stesso in cui lei cede al fascino dell’uomo che l’ha rovinata, si ritrova inaspettatamente a essere sua moglie. Quello che però Hayden non sospetta, è che ormai le regole del gioco sono diventate quelle di Alexia…
Ordina per
  • 3

    Questo è il primo libro della Hunter che leggo, e aveva tutte le caratteristiche per essere un bel romanzo: l’autrice scrive bene, i protagonisti sono ben delineati e ci sono molti personaggi secondari con un grande potenziale, Christian su tutti. Probabilmente l’ho letto in un momento sbagliato, ...continua

    Questo è il primo libro della Hunter che leggo, e aveva tutte le caratteristiche per essere un bel romanzo: l’autrice scrive bene, i protagonisti sono ben delineati e ci sono molti personaggi secondari con un grande potenziale, Christian su tutti. Probabilmente l’ho letto in un momento sbagliato, ma non è riuscito per niente a catturarmi, alcune parti sono di una noia mortale e purtroppo hanno affossato il romanzo. VOTO 6

    ha scritto il 

  • 3

    E' romantico e liberatorio per me leggere ogni tanto un romanzo d'amore. E' un tipo di lettura senza pretese, semplice e piacevole, serve a sgombrarmi la mente e a ricordarmi che il romanzo d'amore è una lettura tipicamente femminile, anche se poi tra gli autori si trovano anche uomini. Vedere l' ...continua

    E' romantico e liberatorio per me leggere ogni tanto un romanzo d'amore. E' un tipo di lettura senza pretese, semplice e piacevole, serve a sgombrarmi la mente e a ricordarmi che il romanzo d'amore è una lettura tipicamente femminile, anche se poi tra gli autori si trovano anche uomini. Vedere l'esempio di Scerbanenco che prima di scrivere gialli è stato autore di romanzi rosa.
    In genere, a lettura terminata di un romanzo rosa, mi chiedo se il libro mi sia piaciuto. Di solito così e così: l'ambientazione spesso è nel passato, l'epoca è quella dei debutti in società e della nobiltà arrogante e/o decaduta. Per fortuna il bel tenebroso dal cattivo caratttere poi si rivela un'autentica sorpresa, un vero tesoro, di cui l'eroina di turno, fanciulla quasi mai ritrosa come vorrebbero le convenzioni, ma fiera, orgogliosa e austera, spesso caduta in miseria, si è ritrovata suo malgrado ad esserne consorte. Per scoprire poi alla fine che i due si sono sempre amati, e che lui, magnanimo e arrendevole, vero animo nobile e sensibile, garantisce a lei un diritto di parità e non di sottomissione.
    Capisco il femminismo, e tutte le sue varie esagerazioni, se è servito per combattere contro tutto ciò!

    ha scritto il 

  • 4

    Anche se in certi punti mi è sembrato un pò lento posso dire che tutto sommato mi è piaciuto.
    Personaggi dal carattere forte e una storia ben architettata sono i punti forti di questo romanzo.
    Sono due protagonisti molto razionali, Hyden lo é sempre stato mentre Alexia lo è diventata ...continua

    Anche se in certi punti mi è sembrato un pò lento posso dire che tutto sommato mi è piaciuto.
    Personaggi dal carattere forte e una storia ben architettata sono i punti forti di questo romanzo.
    Sono due protagonisti molto razionali, Hyden lo é sempre stato mentre Alexia lo è diventata dopo tutto quello che le é capitato.
    Anche i personaggi secondari hanno il loro fascino e alcuni sono risultati interessanti quanto i protagonisti.
    Il mistero dell’appropriazione indebita dona alla trama un tocco di originalità e attualità. La storia d’amore ha sicuramente molto spazio e l’autrice é riuscita a renderla passionale ma allo stesso tempo romantica.

    ha scritto il 

  • 3

    bella storia..!!questo libro si merita proprio tre stelline, non di più perchè i protagonisti non mi hanno preso più di tanto..di certo non li ricorderò tra i miei preferiti e non di meno perchè la storia è carina e scorrevole..
    il fatto che lui si chiuda nel mondo della matematica per sfugg ...continua

    bella storia..!!questo libro si merita proprio tre stelline, non di più perchè i protagonisti non mi hanno preso più di tanto..di certo non li ricorderò tra i miei preferiti e non di meno perchè la storia è carina e scorrevole..
    il fatto che lui si chiuda nel mondo della matematica per sfuggire quello esterno è una bella cosa..più volte dentro di me urlavo contro di lei: "ma perchè pensi ancora all'altro?"
    è stata molto bella la scena della nave, in cui lei finalmente capisce di amarlo..!!

    ha scritto il 

  • 2

    lettura piacevole, con protagonisti interessanti e ben descritti... entrambi molto razionali e controllati... forse è proprio questo che non me li ha fatti apprezzare fino in fondo: forse in un romanzo mi aspetto più passione e meno razionalità! nonostante questo, è proprio la loro razionalità ch ...continua

    lettura piacevole, con protagonisti interessanti e ben descritti... entrambi molto razionali e controllati... forse è proprio questo che non me li ha fatti apprezzare fino in fondo: forse in un romanzo mi aspetto più passione e meno razionalità! nonostante questo, è proprio la loro razionalità che me li ha fatti particolarmente apprezzare! in particolare Alexia non si può non ammirare...avrei solo preferito un pò più di "perdita di controllo" da parte di entrambi, almeno verso la fine.... comunque un buon romanzo!

    ha scritto il 

  • 3

    Fino all'ultimo sono stata indecisa se dare due o tre stelline a questo libro....e ancora non so se mi è piaciuto. Lei un pò snervante, così perfettina, nessuna cosa chele smuove, sempre così controllata anche nell'esternazioni emotive, niente da dire su quelle intime, insomma l'avrei presa più d ...continua

    Fino all'ultimo sono stata indecisa se dare due o tre stelline a questo libro....e ancora non so se mi è piaciuto. Lei un pò snervante, così perfettina, nessuna cosa chele smuove, sempre così controllata anche nell'esternazioni emotive, niente da dire su quelle intime, insomma l'avrei presa più di una volta a sberle. Hayden nulla da dire, fin troppo buono, perfetto anche lui, ma senza quell'alterigia che invece ho notato in lei...Boh, come dire non mi ha fatto ne caldo ne freddo....
    Però, c'è un personaggio di contorno, che ho trovato molto affascinate, e cioè il fratello di Hayden, Christian...Spero di ritrovarlo in un prossimo libro......

    ha scritto il 

  • 4

    Questo libro e' stata una piacevole soprresa visto che altre volte la Hunter mi ha deluso.
    Invece Rothwell mi ha conquistato. Il suo essere rigido e corretto che si scontra con l'attrazione che prova per Alexia. Il suo perdersi nel mondo dei numeri che gli permette di ritrovare se stesso. E ...continua

    Questo libro e' stata una piacevole soprresa visto che altre volte la Hunter mi ha deluso.
    Invece Rothwell mi ha conquistato. Il suo essere rigido e corretto che si scontra con l'attrazione che prova per Alexia. Il suo perdersi nel mondo dei numeri che gli permette di ritrovare se stesso. Ed essere disposto a lasciare ad Alexia la possibilita' di scelta nel momento piu' importante della sua vita.
    Inutile dire che anche Easterbrook mi ha affascinata; il suo "Vigilanza, vigilanza" mi ha fatto divertire e quindi spero che il resto della saga verra' pubblicata in tempi brevi.

    ha scritto il