Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le ricette di Nefertiti

Di

2.8
(35)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8811683947 | Isbn-13: 9788811683940 | Data di pubblicazione: 

Genere: Humor

Ti piace Le ricette di Nefertiti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Ci sono torrenti tumultuosi con acque scroscianti e spruzzi di schiuma fra le rapide e torpidi fiumi dalla lenta e rassicurante corrente. Ci sono vini giovani e frizzanti e quieti nebbioli che accompagnano amabilmente lunghe serate. E, per non farla troppo lunga, ci sono umorismi grassi e feroci ...continua

    Ci sono torrenti tumultuosi con acque scroscianti e spruzzi di schiuma fra le rapide e torpidi fiumi dalla lenta e rassicurante corrente. Ci sono vini giovani e frizzanti e quieti nebbioli che accompagnano amabilmente lunghe serate. E, per non farla troppo lunga, ci sono umorismi grassi e feroci e umorismi benevoli e paterni. Di questo ultimo stilema fa uso Bruno Gambarotta, non sarcastico ma bonario, non caustico ma cordiale, ecumenico nel rivestire di simpatia anche i cattivi e i potenziali antipatici. Campo di battaglia, manco a dirlo, la piccola/media/alta borghesia subalpina e la sua solida smania di apparire "per bene", vista attraverso le peripezie di un parvenu alle prese con quasi mitologiche dodici fatiche. Consigliatissimo per un tranquillo week-end "non di paura".

    ha scritto il 

  • 0

    Una storia divertente e torinese.
    Tra personaggi dell'attualità e i vizi di questi ultimi anni - il romanzo è quasi un instant book ambientato nel 2012 - Torino resta protagonista nella scrittura di Gambarotta.

    ha scritto il 

  • 1

    Probabilmente il libro più brutto che abbia mai letto.
    Mi è stato regalato da uno zio che, sapendo in cosa sto per laurearmi, credeva di farmi passare delle ore piacevoli con la lettura di questo libro.
    Zio, ti ringrazio assai ma ti confido che la bambina a cui faccio doposcuola inven ...continua

    Probabilmente il libro più brutto che abbia mai letto.
    Mi è stato regalato da uno zio che, sapendo in cosa sto per laurearmi, credeva di farmi passare delle ore piacevoli con la lettura di questo libro.
    Zio, ti ringrazio assai ma ti confido che la bambina a cui faccio doposcuola inventa storielle molto più profonde e scritte di gran lunga meglio.
    E' la storia di un egittologo torinese che a causa delle sue ossessioni erotiche, si ritrova immerso in una corsa contro il tempo per ri-impossessarsi di 12 papiri-ricettario caduti in mano sbagliate: le mani delle donne protagoniste dei suoi sogni a sfondo sessuale.
    Una trama banale, scritta in maniera banale, a dir poco infantile, con inserimento nei banali dialoghi tra i personaggi (con nomi decisamente ridicoli) di parole ed espressioni per niente simil-reali, messe lì dall'autore solo per pavoneggiarsi riguardo le sue banali conoscenze sull'Antico Egitto.
    Insomma, non s'è capito? Banale.

    ha scritto il 

  • 3

    Bruno Gambarotta, simpatico torinese capace di cogliere le idiosincrasie dei concittadini mi ha deluso nella veste di romanziere. Questo pseudo giallo non mi convince in molti tratti, dopo un interessante inizio, perde man mano di struttura vedendo sfilacciarsi il canovaccio narrativo forse nella ...continua

    Bruno Gambarotta, simpatico torinese capace di cogliere le idiosincrasie dei concittadini mi ha deluso nella veste di romanziere. Questo pseudo giallo non mi convince in molti tratti, dopo un interessante inizio, perde man mano di struttura vedendo sfilacciarsi il canovaccio narrativo forse nella fretta di concludere. Sarà che ho letto da poco "La donna della domenica" di Fruttero e Lucentini (di ben altra levatura)ma, per certi versi sembra che Gambarotta vi abbia trovato ispirazione.

    ha scritto il