Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le sette

Di

Editore: Il Mulino (Farsi un'idea, 7)

4.0
(7)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 126 | Formato: Altri

Isbn-10: 8815060030 | Isbn-13: 9788815060037 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Ti piace Le sette?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Le domande dell'uomo contemporaneo sembrano trovare risposta nella varietá dei riti, delle credenze, dei precetti dei nuovi gruppi religiosi. Ma le sette non sono un fenomeno recente: nel corso dei secoli la loro storia si è intrecciata con quella delle grandi religioni dalle quali hanno tratto origine, in un processo continuo di contestazione, separazione, ricostruzione di simboli e gerarchie. Conoscere che cosa è una setta e come nasce, capirne le ragioni di successo, il fascino e, talora, le folli degenerazioni: perchè, al di lá dei pregiudizi e delle paure, essa rappresenta un'offerta importante nel "mercato delle fedi" della societá contemporanea
Ordina per
  • 4

    "Olfa il gas nervino del santone..."

    Altro libro della collana "Farsi un'idea" del Mulino che in poche pagine dice moltissimo. L'argomento, in questo caso, sono le sette, intese come gruppi religiosi che si raccolgono attorno a un capo carismatico e che spesso sono in rotta nei confronti di una struttura religiosa costituita, a cui ...continua

    Altro libro della collana "Farsi un'idea" del Mulino che in poche pagine dice moltissimo. L'argomento, in questo caso, sono le sette, intese come gruppi religiosi che si raccolgono attorno a un capo carismatico e che spesso sono in rotta nei confronti di una struttura religiosa costituita, a cui rimproverano la mancanza di purezza e/o la perdita dei valori originali. Molte religioni, del loro, nascono come sette (compresa quella cristiana nei confronti dell'ebraismo). In effetti si tende a considerare le sette sotto una luce molto negativa, soprattutto alla luce di eventi drammatici o criminali (suicidi od omicidi di massa, compreso quello richiamato dalla canzone di Elio e le Storie Tese citata nel titolo e di cui si parla molto in questo libro), ma di per sé la nascita di sette, da un punto di vista mistico-trascendentale, è un fatto abbastanza normale.

    Personalmente, ritengo che esista un modo molto semplice di distinguere i buoni dai cattivi: nel momento in cui ci si accorge che l'evangelizzatore di turno ti tende la mano con l'aspettativa che tu ci metta sopra qualcosa, è il momento di dirgli "no grazie, tieniti pure la tua salvezza, io mi tengo i miei soldi". ;-)

    ha scritto il