Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le soprano

Di

Editore: Guanda

3.4
(136)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 336 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo

Isbn-10: 888246119X | Isbn-13: 9788882461195 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: E. Bruscella

Genere: Fiction & Literature , Humor

Ti piace Le soprano?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un gruppo di ragazze, giovanissime scozzesi allieve di una scuola cattolica, abordo di un pullman si reca a Edimburgo per partecipare alla finale di unconcorso canoro. E' un appuntamento importante, per le soprano, ma non nelsenso che si potrebbe immaginare: si preparano infatti a una giornata in cuila priorità assoluta verrà data alle sbevazzate nei pub, allo "shoplifting" ealle più sgangherate provocazioni sessuali. E poi c'è il concorso, però daperdere, perché si è appena ancorato in porto un sottomarino nucleare e unnugolo di marinai in libera uscita sta per invadere la più rinomata discotecadel luogo. Non c'è tempo da perdere: la preda è grossa e le ragazzine nonhanno intenzione di mancarla.
Ordina per
  • 3

    LA STORIA DI UN GRUPPO DI RAGAZZINE IN "GITA" PER UN CONCORSO CANORO, A VOLTE FA RIDERE A VOLTE METTE UN PO' DI TRISTEZZA LEGGERE DI COME SI RIDUCONO ...!!! IL RACCONTO PERDE IL LATO DIVERTENTE QUANDO LE RAGAZZE INIZIANO AD ESAGERARE IN UN TURBINE DI ALCHOOL E DI MANCANZA DI PRINCIPI.

    ha scritto il 

  • 2

    Scarso e tristo tentativo di romanzo alla Trainspotting.
    Il gruppo di terribili ragazzine non mi è sembrato ben caraterrizzato nei suoi personaggi che si somigliavano tutti a tal punto che ogni tanto mi confondevo su chi era chi e su chi faceva cosa.
    Sono il prodotto di un'educazione cattolica co ...continua

    Scarso e tristo tentativo di romanzo alla Trainspotting. Il gruppo di terribili ragazzine non mi è sembrato ben caraterrizzato nei suoi personaggi che si somigliavano tutti a tal punto che ogni tanto mi confondevo su chi era chi e su chi faceva cosa. Sono il prodotto di un'educazione cattolica conventuale e concordo sul fatto che più si tenta di imbrigliare la spumeggiante energia delle fanciulle in fiore più queste tenteranno in ogni maniera di vivere alla grande la loro spensierata giovinezza. Però passare dalla cupa realtà delle monache alla cirrosi epatica non è stato esattamente il percorso di tutte! Queste ragazze bevono davvero in maniera esagerata e sono anche affamate di maschi in maniera esagerata! Per non parlare della cupa rassegnazione con cui restano incinte, un fatalismo che vedrei meglio in un libro asiatico che in uno ambientato nella Scozia degli anni '90. Devolvere una parte delle somme spese in alcool per l'acquisto di contraccettivi mi sembra logico e sensato. Le suore poi sono così evanescenti e lontane, così alla mano e dribblabili che, davvero, poc hanno a che fare con gli energumeni di mia conoscenza. Manca poi la perla di ogni scuola cattolica che si rispetti: la spiona, cocca delle suore, che solerte e vigile sa gli affaracci di tutti per poi spiattellarli alle suore, così da permettere loro una più solerte vigilanza sulle virtù delle giovani in loro custodia. In sostanza un romanzo triste, per nulla spassoso o leggero, ma nemmeno tragico per mancanza totale di spessore e narrazione.

    ha scritto il 

  • 5

    -Kylah, Fionnula (la Meglio), Chell, Manda Tassy e Orla! Le Soprano dondolano le borse, o le portano in spalla, dall'aula 37 fino alle toilette del seminterrato per unultima sigaretta. Dalla loro parte hanno la gioventù e la ostentano come il loro paio preferito di scarpe da ginnastica. E' poesia ...continua

    -Kylah, Fionnula (la Meglio), Chell, Manda Tassy e Orla! Le Soprano dondolano le borse, o le portano in spalla, dall'aula 37 fino alle toilette del seminterrato per unultima sigaretta. Dalla loro parte hanno la gioventù e la ostentano come il loro paio preferito di scarpe da ginnastica. E' poesia, quella gioventù, e perché mai dovrebbero saperlo mentre percorrono insieme i corridoi vuoti? Noi dovremmo esser messi da parte perché sono loro ad averla adesso, nello splendore della pelle e nella chiarezza liquida degli occhi profondi, nelle serate di giugno ormai alle porte, e poiché anche quella gioventù passerà.. Dopotutto, cosa siamo noi se non un mucchio di scarpe vecchie e consumate?-

    ha scritto il 

  • 4

    A book about the adventures and lives of a group of late teenage girls, out on a wild spree in the Scottish capital.


    The story rattles along, but the book is some much more than the hilarious language and scrapes the main group of characters get into. It's also about life in a small town, ...continua

    A book about the adventures and lives of a group of late teenage girls, out on a wild spree in the Scottish capital.

    The story rattles along, but the book is some much more than the hilarious language and scrapes the main group of characters get into. It's also about life in a small town, the ambitions (or lack of), and without sounding too cheesy the coming of age of the protagonists.

    The heavy scottish brogue is a little tricky at first, but then feels so right for the book.

    Laugh out loud with quite a few tender observations too.

    ha scritto il 

  • 4

    verso il finale un po' forzato, poi si riprende di nuovo. non fa ridere, non è "divertente" come si legge sul retrocopertina. ma conosco quel mondo disperato e alcolico di ragazzine di provincia, negli anni '90.

    ha scritto il