Le sultane

Di

Editore: Elliot

3.6
(119)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 238 | Formato: eBook

Isbn-10: 8861926096 | Isbn-13: 9788861926097 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Le sultane?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Tre stelle e mezzo

    Mi piace molto come scrive la Oliva. Ha il raro dono di donare alle parole una vita propria, di creare dal testo immagini vividissime. Storia molto macabra ma lucidissimamente spietata nello smaschera ...continua

    Mi piace molto come scrive la Oliva. Ha il raro dono di donare alle parole una vita propria, di creare dal testo immagini vividissime. Storia molto macabra ma lucidissimamente spietata nello smascherare le debolezze umane.
    Non le do 4 stelle per il finale un po buttato li e quasi arraffazzonato, io forse mi sarei dilungata un po' di più per creare maggior suspence. Pero comunque godibilissimo

    ha scritto il 

  • 3

    e 1/2

    Tre anziane signore legate da grande amicizia, esasperate dalla vecchiaia, dalla miseria e dalle disgrazie della vita, reagiscono alla maleducazione di alcuni vicini molesti tirando fuori il peggio da ...continua

    Tre anziane signore legate da grande amicizia, esasperate dalla vecchiaia, dalla miseria e dalle disgrazie della vita, reagiscono alla maleducazione di alcuni vicini molesti tirando fuori il peggio dai loro sentimenti.
    In continua oscillazione tra tenerezza e malvagità questa storia truculenta riuscirà in qualche modo a trovare una degna fine.
    Mi sorprende sempre Marilù Oliva: è cosi carina, dolce e sensuale che non ti aspetteresti mai in lei una fantasia tanto cruenta.

    ha scritto il 

  • 2

    Un po' noir, un po' thriller, un po' splatter, un po' grottesco, un po' comico. Come sempre accade, tutto ciò che è "di tutto un po' " finisce per diventare dispersivo e anche noioso.
    Non mi piace esp ...continua

    Un po' noir, un po' thriller, un po' splatter, un po' grottesco, un po' comico. Come sempre accade, tutto ciò che è "di tutto un po' " finisce per diventare dispersivo e anche noioso.
    Non mi piace esprimere giudizi caustici sull'altrui lavoro però questo lavoro è appena sufficiente

    ha scritto il 

  • 4

    Un romanzo davvero piacevole e divertente, con una vena decisamente noir che dipinge la vita di tre vecchiette amiche con l'abitudine di incontrarsi alcune sere a settimane a giocare a carte. Ognuna ...continua

    Un romanzo davvero piacevole e divertente, con una vena decisamente noir che dipinge la vita di tre vecchiette amiche con l'abitudine di incontrarsi alcune sere a settimane a giocare a carte. Ognuna con i propri nipoti da sfamare, figli da accasare o scapestrati da rincorrere, vicine di casa anche in uno di quei caseggiati popolari con i condomini attaccati gli uni agli altri, ma vitali...eccome se lo sono, con quello che combinano! Consigliato? Assolutamente si! Anche se a fine lettura, non e' detto che vediate la vecchina del piano di sopra con gli stessi occhi...

    ha scritto il 

  • 4

    “Le quattro casalinghe di Tokyo” in salsa humour!

    L’ho letto quasi completamente tra attese di imbarchi e voli di partenza e di ritorno da un viaggio indimenticabile, ma non credo che questo abbia influito sul giudizio che mi accingo a dargli. In fon ...continua

    L’ho letto quasi completamente tra attese di imbarchi e voli di partenza e di ritorno da un viaggio indimenticabile, ma non credo che questo abbia influito sul giudizio che mi accingo a dargli. In fondo si tratta di una lettura leggera, che sono appunto riuscita a riprendere dopo forzati numerosi momenti di stop e ha saputo intrattenermi e divertirmi al punto giusto. La definirei una simpatica versione nostrana del nipponico “Le quattro casalinghe di Tokyo” della Kirino, ma in salsa -humour: ne infatti sono protagoniste tre anziane donne bolognesi che, nel condominio in cui risiedono da anni, si ritrovano fra i piedi il cadavere di una ragazza e sono costrette a fare i conti con le conseguenze, divise fra il senso di colpa, la paura di farsi scoprire e la voglia di insabbiare tutto l’accaduto. Ma non pensate a un thriller, assolutamente, qui il terreno è ben diverso. Non mancano passaggi di pura comicità, azioni improvvise e strampalate tra il trash e lo splatter, quasi la parodia di quelle macabre di un romanzo thriller (a proposito, a lettura finta guarderete per sempre gli hamburger con occhi diversi!) ma anche passaggi di tono poetico e riflessioni sull’amicizia, l’amore, il passare inesorabile del tempo e le difficoltà della vita. Peccato per il finale un po’ facilotto e scontato, con l’eliminazione della protagonista che impediva di “sbloccare” l’impaccio in cui erano cadute, avrei preferito qualcosa di meno scontato e di più risolutivo. In ogni caso, questa Marilù Oliva è da tenere d’occhio.

    ha scritto il 

  • 2

    Più che sufficiente ma...

    troppo inverosimile!!! Inizialmente mi stava piacendo di più, poi comincia ad accadere di tutto e di più e l'ho trovato meno realistico. Si legge velocemente, i personaggi sono ben caratterizzati, la ...continua

    troppo inverosimile!!! Inizialmente mi stava piacendo di più, poi comincia ad accadere di tutto e di più e l'ho trovato meno realistico. Si legge velocemente, i personaggi sono ben caratterizzati, la storia abbastanza originale. 2,5 stelline

    ha scritto il