Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le tragedie

Di

Editore: Arnoldo Mondadori Editore

4.7
(408)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 1068 | Formato: Cofanetto

Isbn-10: 8804132086 | Isbn-13: 9788804132080 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Curatore: Giorgio Melchiori

Genere: Fiction & Literature , Philosophy

Ti piace Le tragedie?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Curata da uno dei maggiori studiosi di Shakespeare, Giorgio Melchiori, l'edizione presenta il testo critico inglese a fronte delle traduzioni eseguite da scrittori come Montale, Luzi, Quasimodo, Wilcock o da insigni specialisti. Un ricco apparato di note accompagna ogni volume.

Indice - Sommario

Presentazione
Cronologia
Prospetto delle opere
Introduzione alle tragedie
ROMEO E GIULIETTA (traduzione di Salvatore Quasimodo)
OTELLO (traduzione di Salvatore Quasimodo)
RE LEAR (traduzione di Giorgio Melchiori)
MACBETH (traduzione di Agostino Lombardo)
Note
Bibliografia

Ordina per
  • 5

    L'ho letto solo per scuola e solamente "Romeo e Giulietta" conoscendo comunque a memoria la storia, però essendomi limitata per ora solo a questa tragedia, dico comunque che è semplicemente fantastico... essendo ovviamente Shakespeare.

    ha scritto il 

  • 0

    Classifica 2012 per numero di prestiti
    Prestiti 36 *Fai bei sogni
    Prestiti 21 *Cinquanta sfumature di grigio
    Prestiti 21 *Ultima fermata: Auschwitz :
    Prestiti 21 I *passi dell'amore
    Prestiti 20 *Nessuno si salva da solo : romanzo
    Prestiti 16 *Cinquanta sfumatur ...continua

    Classifica 2012 per numero di prestiti
    Prestiti 36 *Fai bei sogni
    Prestiti 21 *Cinquanta sfumature di grigio
    Prestiti 21 *Ultima fermata: Auschwitz :
    Prestiti 21 I *passi dell'amore
    Prestiti 20 *Nessuno si salva da solo : romanzo
    Prestiti 16 *Cinquanta sfumature di nero
    Prestiti 15 Vol. 4: Le *tragedie
    Prestiti 15 Le *prime luci del mattino
    Prestiti 15 *Spagnolo : corso di lingua intensivo
    Prestiti 14 Il *quaderno di Maya
    Prestiti 14 Un *amore di marito
    Prestiti 14 *Leonie
    Prestiti 14 *Se ti abbraccio non aver paura

    ha scritto il 

  • 5

    I classici sono quei libri di cui si sente dire di solito: «Sto rileggendo...» e mai «Sto leggendo...»
    I classici sono quei libri che non hanno mai finito di dire quello che han da dire.
    I classici sono quei libri che provocano incessantemente un pulviscolo di discorsi critici su se s ...continua

    I classici sono quei libri di cui si sente dire di solito: «Sto rileggendo...» e mai «Sto leggendo...»
    I classici sono quei libri che non hanno mai finito di dire quello che han da dire.
    I classici sono quei libri che provocano incessantemente un pulviscolo di discorsi critici su se stessi, ma continuamente se li scrollano di dosso.
    Questo libro è un autentico classico.
    Per dirla con Calvino.

    ha scritto il 

  • 5

    Nulla si è ottenuto, tutto è sprecato, quando il nostro desiderio è appagato senza gioia. Meglio essere ciò che distruggiamo, che inseguire con la distruzione una dubbiosa gioia.

    ha scritto il 

  • 5

    L'ho letto solo per scuola e solamente "Romeo e Giulietta" conoscendo comunque a memoria la storia, però essendomi limitata per ora solo a questa tragedia, dico comunque che è semplicemente fantastico... essendo ovviamente Shakespeare.

    ha scritto il 

Ordina per