Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le vene aperte dell'America Latina

Di

Editore: Sperling & Kupfer

4.4
(670)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 384 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi semplificata , Spagnolo , Francese , Portoghese , Chi tradizionale

Isbn-10: 8820024306 | Isbn-13: 9788820024307 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Tullio Dobner , Elena Liverani , Gabriella Lapasini ; Prefazione: Isabel Allende

Disponibile anche come: Altri

Genere: History , Political , Social Science

Ti piace Le vene aperte dell'America Latina?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Conosco di persona Eduardo Galeano: è capace di produrre, senza sforzo apparente, un flusso interminabile di storie. È questo talento quasi soprannaturale nel raccontare a rendere così facile la lettura di questa specie di romanzo di pirati, come lui stesso lo ha definito una volta, persino per le persone che hanno meno dimestichezza con le questioni politiche ed economiche. Il libro scorre con la grazia di una novella ed è impossibile posarlo. Galeano denuncia lo sfruttamento con inflessibile ferocia, eppure il suo libro è quasi poetico nelle descrizioni che dà della solidarietà e della capacità umana di sopravvivere alle più atroci depredazioni. C'è una forza misteriosa nella narrazione di Galeano. Usa la sua arte per introdursi nella privacy della mente del lettore, persuaderlo a leggere e continuare fino alla fine, a soccombere al fascino della sua scrittura e al vigore del suo idealismo. Le grandi opere letterarie come questa svegliano la coscienza, riuniscono le persone, interpretano, spiegano, denunciano, documentano e provocano cambiamenti." (Dalla prefazione di Isabel Allende).
Ordina per
  • 5

    Questo libro è un saggio scritto da un giornalista ma porta con se l'emozione e la voglia di raccontare propria di un romanzo.
    Galeano, esiliato dal suo Uruguay, scrive una memorabile storia dell'Amer ...continua

    Questo libro è un saggio scritto da un giornalista ma porta con se l'emozione e la voglia di raccontare propria di un romanzo.
    Galeano, esiliato dal suo Uruguay, scrive una memorabile storia dell'America Latina e del suo rapporto con il mondo occidentale, una storia tragica lastricata di lacrime e sangue che continua ancora oggi.

    Con lucido e competente realismo, dati alla mano, Galeano smaschera alcune delle falsità più perniciose del novecento, dimostrando senza di via di scampo come il capitalismo sia nato e si regga su una valanga di teschi, come il libero mercato altro non sia che libertà di soggiogare sfruttare e uccidere i diseredati, in ogni paese, come la democrazia e la politica sia purtroppo spesso usata come grimaldello per scardinare le ultime resistenze e aumentare irreparabilmente la differenza di vita e di morte fra un elite di ricchi e una maggioranza di poveri.
    Mostra una volta per tutte i meccanismi all'opera che fanno rimanere schiavo chi ha la sfortuna di nascere nel posto sbagliato. Perchè oggi la fortuna è gran parte questione di geografia.

    Si parte da Pizarro, Cortes e gli altri, che nel giro di cento anni massacrarano 60 milioni di indios (una cifra incredibile se pensiamo che non esistevano armi automatiche e quasi tutto è stato fatto a colpi di machete e coperte infette), passando dallo sfruttamento dei grandi giacimenti minerari, fino alla cultura del latifondo e della monocultura, per approdare alla schiavitù del FMI e del debito.

    Scritto per l'America Latina negli anni '70, brilla oggi più che mai per lucidità e lungimiranza, e aiuta a spiegari fenomeni che sono all'opera tutt'oggi anche alle nostre occidentali latitudini.

    ha scritto il 

  • 4

    Cambiano i tempi, ma le discrepanze tra Nord e Sud sono gli occhi di tutti. Il potere degli Stati del Nord si maschera sotto sigle di multinazionali o Organizzazioni bancarie nel dare aiuti economici ...continua

    Cambiano i tempi, ma le discrepanze tra Nord e Sud sono gli occhi di tutti. Il potere degli Stati del Nord si maschera sotto sigle di multinazionali o Organizzazioni bancarie nel dare aiuti economici agli stati del sud al fine di mantenere un effimero potere...

    ha scritto il 

  • 5

    寫的是拉美,也像極了這百年來的臺灣。遙遙無期的解殖。
    「金屬源源不斷地從美洲的礦井中流出去,紙上談兵的保護和尊重印地安人的命令也從西班牙朝廷源源不斷地發來。虛偽的法律保護了印地安人,但是現實的剝削使印地安人耗盡了氣血。從奴隸制到服役制,又從服役制到納歲制薪資制,所有這些在合法條件下變相使用印地安勞動力的做法,只不過是表面上改變了他們的實際處境。」

    ha scritto il 

  • 5

    Letto da: Peppe.

    Ad un giorno dalla morte di Galeano, scrivere una recensione su un testo fondamentale di denuncia politica dell'imperialismo capitalista in Sud America e della sua origne economica, p ...continua

    Letto da: Peppe.

    Ad un giorno dalla morte di Galeano, scrivere una recensione su un testo fondamentale di denuncia politica dell'imperialismo capitalista in Sud America e della sua origne economica, pare un vezzo inutile. Serve invece a ricordare che scrittori immensi hanno ragione di vivere oltre la morte se i loro suggerimenti saranno accolti e custoditi dai loro lettori, messi a frutto e non solo trasmessi di generazione in generazione. Ed anche questo è alla fine una ovvia banalità. Arrivederci Edoardo.

    ha scritto il 

  • 4

    Il rigore di un saggio di carattere socio-economico coniugato con una scrittura avvincente come quella di un romanzo. Dio benedica Galeano, che con questo libro di grande successo, anche se ormai data ...continua

    Il rigore di un saggio di carattere socio-economico coniugato con una scrittura avvincente come quella di un romanzo. Dio benedica Galeano, che con questo libro di grande successo, anche se ormai datato, ha aperto gli occhi al grande pubblico sull'obbrobrioso, disumano sfruttamento dell'America latina da parte del colonialismo prima e del maledetto imperialismo statunitense poi.

    ha scritto il 

  • 5

    Imperdibile opera sull'America Latina

    Se coltivate anche solo un minimo interesse per l 'America Latina non potete perdervi quest'opera, una sorta di trattato di storia mai noioso, mai pesante e, per contro, sempre appassionante e ricco d ...continua

    Se coltivate anche solo un minimo interesse per l 'America Latina non potete perdervi quest'opera, una sorta di trattato di storia mai noioso, mai pesante e, per contro, sempre appassionante e ricco di aneddoti che arricchiscono il quadro generale.
    Grande Galeano!

    ha scritto il 

  • 4

    Una grande invettiva contro il colonialismo, un'arringa da tribunale civile. Galeano Sto arrivando! il fatto suo. Ma sono passati quasi cinquant'anni e molto di quel "mood" si è perso, anche giustamen ...continua

    Una grande invettiva contro il colonialismo, un'arringa da tribunale civile. Galeano Sto arrivando! il fatto suo. Ma sono passati quasi cinquant'anni e molto di quel "mood" si è perso, anche giustamente: il mondo non è bianco e nero, ma ci sono molte (+ di 50) sfumature di grigio.
    Ciò non toglie che i massacri europei e nordamericani siano giustificati. Ma il libro è debole nell'analisi economica, molto ideologica e tirata via, come ha recentemente riconosciuto lo stesso Galeano: "quando l'ho scritto non avevo una preparazione economica sufficiente".

    ha scritto il 

Ordina per