Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le ventidue immutabili leggi del marketing

Se le ignorate, è a vostro rischio e pericolo!

Di ,

Editore: Anteprima Edizioni

4.2
(22)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 145 | Formato: Altri

Isbn-10: 8888857249 | Isbn-13: 9788888857244 | Data di pubblicazione: 

Curatore: F. Giardini

Genere: Business & Economics

Ti piace Le ventidue immutabili leggi del marketing?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il mercato è pieno di insidie. E il marketing è una materia complessa, spesso ostica. In continua evoluzione, perché la società cambia rapidamente e imprevedibilmente. I comportamenti dei consumatori non sono più uniformi. I cicli economici sono instabili. I budget sempre più risicati. Ormai le aziende - dalle multinazionali alle piccole imprese, fino alle attività commerciali a conduzione familiare - non possono più permettersi di sbagliare. Ma è possibile evitare o almeno ridurre al minimo gli errori? Secondo Al Ries e Jack Trout sì, a patto di conoscere e mettere in pratica le "leggi fondamentali" descritte in questo libro. Non c'è nulla di miracoloso in tutto ciò. Il marketing ha delle leggi e queste sono immutabili perché sono ispirate a quei criteri di razionalità e buon senso che a lungo andare il mercato premia sempre. Per oltre trent'anni i due autori hanno studiato cosa funziona e cosa no. Attraverso l'analisi delle strategie di grandi aziende - IBM, Coca-Cola, McDonald's, Sony, BMW, Apple, DHL, tra le altre - e del tasso di successo e fallimento dei nuovi prodotti, hanno elaborato 22 principi universalmente validi: dalla legge della leadership a quella dell'esclusività, dalla legge dell'imprevedibilità a quella della montatura pubblicitaria, per non citarne che alcune.
Ordina per
  • 4

    il marketing non è il mio mestiere ma per motivi peofessionali ho un grande bisogno di iniziare ad orientarmi e capirne qualcosa. Questo libro è stato illuminante, semplice e diretto.
    Non metto 5 stel ...continua

    il marketing non è il mio mestiere ma per motivi peofessionali ho un grande bisogno di iniziare ad orientarmi e capirne qualcosa. Questo libro è stato illuminante, semplice e diretto.
    Non metto 5 stelle perché servirebbe un aggiornamento degli esempi, oggi quelli citati sono davvero molto datati. Sento poi un certo odore di "teoria che si autoavvera": come faccio a sapere se davvero non esistono casi di successo in cui le leggi enunciate non sono state rispettate? Ultimo punto debole: per quanto autorevoli possano essere Al Ries e Jack Trout, il libro stesso sembra un monumento di marketing a loro favore:non c'è contradditorio, non esistono pareri di altri esperti, esiste solo la loro immutabile opinione.
    Nonostante questo, lo trovo pieno di senso, di concetti validi e molto molto utile.

    ha scritto il 

  • 4

    Ottimo saggio!

    Un punto di vista originale sul marketing. Pieno di spunti. Molto pratico. Stile informale e chiaro.

    La mia recensione:

    http://comunicaresulweb.altervista.org/web-marketing/le-22-immutabili-leggi-del- ...continua

    Un punto di vista originale sul marketing. Pieno di spunti. Molto pratico. Stile informale e chiaro.

    La mia recensione:

    http://comunicaresulweb.altervista.org/web-marketing/le-22-immutabili-leggi-del-marketing-ries-e-trout/

    ha scritto il 

  • 4

    Come dice il titolo questa è una guida veloce e semplice per tutti quelli che vogliono lavorare nel marketing, una sorta di 10 comandamenti del perfetto marketing manager. Poco da aggiungere, solo un ...continua

    Come dice il titolo questa è una guida veloce e semplice per tutti quelli che vogliono lavorare nel marketing, una sorta di 10 comandamenti del perfetto marketing manager. Poco da aggiungere, solo un personale interesse per vedere se queste teoria rimarranno valide per sempre (come sostengono gli autori) o se il mondo le farà vacillare (ad es quando parlano di brand extension criticatissima dal libro ma molto in voga oggi con risultati non disastrosi a mio modesto parere).

    ha scritto il