Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Le voci di Nike

Primo movimento: Allegro Maestoso

By Silvia M. Damiani

(46)

| Mass Market Paperback | 9788896678107

Like Le voci di Nike ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

In un’atmosfera goticheggiante fuori da ogni tempo, la principessa Nike fugge gli aguzzini del principe Nabil, nemico e traditore, inseguita da un canto –a lei familiare e alieno insieme– trasportato dal vento. Avvolta da una spirale di incantesimi, Continue

In un’atmosfera goticheggiante fuori da ogni tempo, la principessa Nike fugge gli aguzzini del principe Nabil, nemico e traditore, inseguita da un canto –a lei familiare e alieno insieme– trasportato dal vento. Avvolta da una spirale di incantesimi, voci e volti seducenti, che sembrano emergere da un passato dimenticato, la protagonista dovrà trovare in sé il potere per salvare, una volta per tutte, l’amore che le è stato violentemente sottratto da una volontà superiore.
“Sei nodi, uno per ogni senso, l’ultimo per il cuore”: l’intrecciarsi e il riflettersi della narrazione, condotta con originale maestria da questa giovane autrice, avvinceranno il lettore a un romanzo fantastico, lontano dai cliché del genere.

32 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    il canto creatore e il canto distruttore

    tramite il canto Eru Ilúvatar rivelò agli Ainur i Misteri della Creazione e con il canto le Sirene portavano a distruzione gli uomini che osavano ascoltarle;
    solo due nobili esempi di come il canto sia nella tradizione più antica e trasversale fonte ...(continue)

    tramite il canto Eru Ilúvatar rivelò agli Ainur i Misteri della Creazione e con il canto le Sirene portavano a distruzione gli uomini che osavano ascoltarle;
    solo due nobili esempi di come il canto sia nella tradizione più antica e trasversale fonte di gioia e di disperazione, di come possieda in sé la vita e la morte;
    qui il canto, una nenia che, nata dal potere della mente, ritorcendosi su sé stesso muore e rinasce tra le pieghe del tempo, con ossessiva ripetitività rincorre e precede chi ne è creatore e inconsapevole vittima:
    un Oroborus nel quale il Tempo si piega e si ripiega ripetendo sé stesso all’infinito in una spirale discendente verso il soffocante e mortifero inesistente fondo;
    il sentimento che pervade ogni parola è di pesantissima angoscia e un senso di oscuro soffocamento dal quale ci si può liberare solo chiudendo il libro come si chiude una pesante porta sulla sala del tormento, alle proprie spalle;
    lenti e ripetitivi, perennemente uguali a sé stessi ed alle proprie immagini riflesse, i personaggi, appena tratteggiati e molto stereotipati, si muovono pesantemente ed a fatica come in un grande ampolla di melassa;
    tanta angustia ed afflizione tradiscono la giovane età dell’autrice in una prosa acerba e discontinua con picchi di aulicità e cadute colloquiali che male si amalgamo nel tormentato contesto, creando acuti e raccapriccianti stridori;

    Silvia, l’impronta c’è, ma il lavoro da fare è ancora tanto, non avere fretta;
    io aspetto curiosa la tua prossima creatura

    QF

    Is this helpful?

    Queen Faee said on Aug 20, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    E' un libro particolare, scritto bene, ma non sono riuscita a seguirne agevolmente la trama.

    Is this helpful?

    katerina said on Jun 19, 2012 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    All'inizio l'ho odiato. Tutte quelle voci, tutti quei personaggi che si sdoppiavano, triplicavano, quadruplicavano nel tempo e nelle funzioni... roba da giorno della marmotta con aggravante allucinogena.

    Passata la metà ho iniziato a capire il sens ...(continue)

    All'inizio l'ho odiato. Tutte quelle voci, tutti quei personaggi che si sdoppiavano, triplicavano, quadruplicavano nel tempo e nelle funzioni... roba da giorno della marmotta con aggravante allucinogena.

    Passata la metà ho iniziato a capire il senso di tutte quelle ripetizioni con piccole variazioni sul tema e la nausea ha finalmente avuto la sua spiegazione.

    Alla fine Ni(Rhea)ke mi ha commosso. Nike (la dea della vittoria) non riesce a vincere il suo dolore e Rhea (sorella e moglie di Crono) resta invischiata in un nodo temporale. Bellissimo!

    Concludendo, e' un libro che emoziona e che va letto fino in fondo.

    Is this helpful?

    Andrea Wise said on Jun 19, 2012 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ho trovato questo romanzo molto coinvolgente, la trama è senza dubbio originale e i personaggi sono ben definiti. Forse la struttura a due voci crea un po' di confusione nel lettore, ma credo che per gli amanti del genere fantasy e delle storie un po ...(continue)

    Ho trovato questo romanzo molto coinvolgente, la trama è senza dubbio originale e i personaggi sono ben definiti. Forse la struttura a due voci crea un po' di confusione nel lettore, ma credo che per gli amanti del genere fantasy e delle storie un po' particolari non sia un grosso problema, anzi uno stimolo a immaginare in anticipo il finale. E' una storia malinconica però sicuramente affascinante e intrigante!

    Is this helpful?

    Iry Zane said on Apr 7, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Premetto che questo non è assolutamente il genere di libri che mi piacciono, quindi il mio giudizio è dovuto anche alla mia innata allergia al "genere".
    Detto questo ho fatto una fatica incredibile a finirlo, non l'ho capito, mi ha molto infastidito. ...(continue)

    Premetto che questo non è assolutamente il genere di libri che mi piacciono, quindi il mio giudizio è dovuto anche alla mia innata allergia al "genere".
    Detto questo ho fatto una fatica incredibile a finirlo, non l'ho capito, mi ha molto infastidito.
    Penso che sia scritto molto bene, ma non è proprio il genere di lettura che riesco ad apprezzare.

    Is this helpful?

    Maxbolo said on Mar 7, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    L'idea del libro è sicuramente originale ed interessante. L'atmosfera più che gotica mi sembra semplicemente un po' cupa (ma questo è solo un dettaglio) e la continua presenza della musica, non solo a livello della storia, ma anche a livello della st ...(continue)

    L'idea del libro è sicuramente originale ed interessante. L'atmosfera più che gotica mi sembra semplicemente un po' cupa (ma questo è solo un dettaglio) e la continua presenza della musica, non solo a livello della storia, ma anche a livello della struttura è sicuramente interessante, e stuzzicante, ma a parte questo il libro non mi ha detto un granchè. Sicuramente la storia è originale, ben ideata e accattivante, di questo bisogna prenderne atto, ma spesso mi è sembrato che i protagonisti fossero quanto meno lunatici... passavano da un' emozione a quell'apposta nel giro di una riga e mezza senza che ci fosse un evento in mezzo, così da poter per lo meno capire questo cambio d'umore... il personaggio è affabile e cortese e una riga dopo è brusco e arrabiato. Il perchè non è dato sapersi, o io non l'ho capito (cosa probabile, fra l'altro)e alla fine non è che mi abbia lasciato molto, questo libro. Quindi, concludendo, direi che l'idea era veramente buona (complimenti) ma non è stato lo stesso per lo svolgimento, per quanto mi riguarda.

    Is this helpful?

    Sianna said on Mar 4, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (46)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Mass Market Paperback 136 Pages
  • ISBN-10: 8896678102
  • ISBN-13: 9788896678107
  • Publisher: ExCogita Editore
  • Publish date: 2010-04-01
Improve_data of this book