Le volpi vengono di notte

Voto medio di 122
| 47 contributi totali di cui 39 recensioni , 8 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
La Liguria montaliana, Minorca, le coste spagnole, Venezia: i protagonisti di questi otto racconti si muovono tra città e isole del Mediterraneo, ricomponendo frammenti di vite intense ormai perdute, cristallizzate nel ricordo, nel dettaglio di una f ...Continua
Nood-Lesse
Ha scritto il 02/10/17
Le donne sono brave a mentire, e gli uomini sono bravi a crederci
Nel primo racconto malinconia fa rima con poesia, il protagonista ripercorre un amore giovanile fino a spostarsi dove sbocciò: http://il6.picdn.net/shutterstock/videos/3533459/thumb/1.jpg?i10c=img.resize(height:160) Nel secondo racconto poesia fa rim...Continua
Mmorgana...
Ha scritto il 12/08/17

Racconti di amore e morte, la passione vista in diretta o rivissuta dopo anni, di sfondo un mare italiano, straniero, alieno o vicino, profondo ed insondabile come i sentimenti narrati.
Racconti suggestivi.

Inaeugenia
Ha scritto il 26/01/17

piccola raccolta di racconti scritti con maestria. Bei personaggi e bellissime originali descrizioni di luoghi e atmosfere.

Glò
Ha scritto il 05/11/16
Libro: "Le volpi vengono di notte" di Cees Nooteboom
Da qualche tempo qui, su la nostra Libreria, si parla del genere racconto in modo piuttosto entusiastico e anche chi ha lasciato un'opinione si è quasi sempre espresso positivamente sulla narrativa breve. La raccolta Le volpi vengono di notte dell'au...Continua
Serenus
Ha scritto il 17/09/16
Alla fine l'hai letto almeno due volte. Si è parlato dell'importanza della poesia nell'opera di Nooteboom e in effetti la poesia irrompe anche in queste prose, frammentando il discorso, rendendo scivolosi i riferimenti a cui il lettore si aggrappa p...Continua

A Piccoli Vani
Ha scritto il Oct 16, 2017, 00:17
Sono già io un barometro, le aveva detto mentre erano lì, davanti al barometro. Me lo sento nello scheletro. Un altro avrebbe detto «nelle ossa», ma Rudolf disse scheletro perché sapeva che Rosita l'avrebbe trovato irritante. Sapeva anche perché lo t...Continua
Pag. 25
zumurruddu
Ha scritto il Oct 08, 2015, 07:30
Dopo un po' ho osato domandarti cosa c'era, e tu mi hai detto che ogni notte c'era un momento in cui non volevi più vivere. [...] Sentivo l'angoscia nella tua voce [...]. Spaventato nel buio. E poi hai detto una cosa che non ho dimenticato mai. Le v...Continua
Pag. 133
zumurruddu
Ha scritto il Oct 06, 2015, 12:48
[...] che mezzi abbiamo in realtà per penetrare nella vita di un altro, per decifrare i segreti, portare alla luce i pensieri, guardare dietro alle maschere?
zumurruddu
Ha scritto il Oct 05, 2015, 16:46
La lingua è una cosa che si eredita, non si è mai del tutto se stessi mentre si parla, anche questo aiuta a mentire.
Pag. 38
Mita
Ha scritto il Sep 08, 2011, 15:17
Voi non avete mai spinto lo sguardo nel mio territorio, ognuno ne aveva abbastanza di se stesso, del territorio proprio. O forse no. ... La vostra trascendenza stava nelle risate che dovevano coprire il lamento nascosto sotto di esse...
Pag. 135

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi