Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Leaves of Grass

By

Publisher: IndyPublish.com

4.2
(1973)

Language:English | Number of Pages: 440 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) French , Chi traditional , Spanish , Italian , German , Portuguese

Isbn-10: 1404314121 | Isbn-13: 9781404314122 | Publish date: 

Also available as: Mass Market Paperback , Paperback , Others , Audio Cassette , School & Library Binding , Library Binding , Audio CD , Unbound , eBook

Category: Fiction & Literature , Philosophy , Religion & Spirituality

Do you like Leaves of Grass ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Described by Emily Dickinson as "disgraceful" and by Emerson as "the most extraordinary piece of wit and wisdom that America had yet contributed" to world literature, Leaves of Grass is more than a literary performance. In his departure from the rules of conventional poetry, his breaking down of the metered line, and his discarding of the obligatory rhyme-scheme, Whitman captures the vigorous spirit of the whole American nation. This edition reproduces the 1891-2 text and includes Whitman's preface to the 1855 edition, as well as Emerson's famous letter of 1855, greeting Whitman "at the beginning of a great career."
Sorting by
  • 4

    Qualcuno scrisse con un pizzico di malevolenza che Victor Hugo era un pazzo che si credeva Victor Hugo. Mutatis mutandis, lo stesso si può dire per Whitman: un pazzo che si credeva Walt Whitman.

    said on 

  • 3

    Letto da: Simone


    Tante massime da sottolineare, come ovvio in un poeta ripreso spesso dalle campagne pubblicitarie: tuttavia, da amante del sonetto e delle poesie brevi, ancor meglio se regolari, non riesco a farmi granch'è piacere questi pochi testi "fluviali" da mille e più versi ciascun ...continue

    Letto da: Simone

    Tante massime da sottolineare, come ovvio in un poeta ripreso spesso dalle campagne pubblicitarie: tuttavia, da amante del sonetto e delle poesie brevi, ancor meglio se regolari, non riesco a farmi granch'è piacere questi pochi testi "fluviali" da mille e più versi ciascuno.

    said on 

  • 4

    Imperturbabile, a mio agio con la natura,
    Signore o signora di tutto, sicuro nel mezzo delle cose irrazionali,
    Impregnato come esse, passivo, ricettivo, silente com'esse,
    Scopro che le mie preoccupazioni, povertà, fama, debolezze, delitti sono meno importanti di quanto pensavo,< ...continue

    Imperturbabile, a mio agio con la natura,
    Signore o signora di tutto, sicuro nel mezzo delle cose irrazionali,
    Impregnato come esse, passivo, ricettivo, silente com'esse,
    Scopro che le mie preoccupazioni, povertà, fama, debolezze, delitti sono meno importanti di quanto pensavo,
    Verso il Golfo del Messico, o Mannahatta o il Tennessee, o l'estremo Nord o l'entroterra,
    Rivierasco, o boscaiolo, o agricoltore in ciascuno di questi stati, o in quelli della costa, o dei laghi o nel Canadà.
    Ovunque viva la mia vita, oh, essere equilibrato in ogni contingenza,
    E confrontare la notte, le bufere, la fame, il ridicolo, gli accidenti, le sconfitte, come sanno le piante e gli animali.

    said on 

  • 5

    O my brave soul!

    Oh daring joy, but safe! Are they not all the seas of God?
    " Oh gioia che osi, ma sicura!, non sono tutti questi mari di Dio?"

    P.S. - Ho ancora i brividi!

    said on 

  • 0

    ...arrivato alla soglia dei 40 anni posso avere la pretesa di leggere anche un libro di poesie o no? ma tutto sommato se le 4 decadi sono solo anagrafiche, e non nello spirito, mi posso anche permettere di cominciare con il più giovanile, quasi adolescenziale dei poeti americani, Walt Whitman. Co ...continue

    ...arrivato alla soglia dei 40 anni posso avere la pretesa di leggere anche un libro di poesie o no? ma tutto sommato se le 4 decadi sono solo anagrafiche, e non nello spirito, mi posso anche permettere di cominciare con il più giovanile, quasi adolescenziale dei poeti americani, Walt Whitman. Commentare un libro di poesie però non è per nulla facile; la lettura è stata estremamente piacevole ma non profondamente coinvolgente. Il suo modo di scrivere è fatto di mille flash, di mille stimoli quasi visivi spesso solo lievemente collegati: come un bombardamento di fotografie ognuna lanciata davanti ai nostri occhi e fermata solo per pochi secondi. Nel complesso un'opera da leggere anche solo per la vena di ottimismo e di fiducia nel mondo e nella razza umana che si legge in ogni pagina.

    said on 

Sorting by