Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Legacy

Di

Editore: Sperlin & Kupfer (Supertascabili paperback)

3.6
(219)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 466 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo

Isbn-10: 8860616980 | Isbn-13: 9788860616982 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: L. Fusari

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri

Genere: Fiction & Literature , Romance , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Legacy?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Una cascata di capelli scuri, occhi neri come l'ebano e l'animo inquieto di chi guarda al domani con trepidazione: è la giovane Alera, principessa di Hytanica. Il suo diciottesimo compleanno si avvicina, e con esso il momento in cui dovrà annunciare al popolo il nome del suo futuro sposo. La ragione di Stato le impone di cedere al corteggiamento serrato del prescelto, il nobile e coraggioso Steldor, ma Alera non riesce a rassegnarsi: vorrebbe rimanere fedele ai propri sogni e sposarsi per amore. Un giorno, a palazzo arriva Narian, un ragazzo dal passato oscuro e dal sorriso dolcissimo. Ad Alera basta uno sguardo per innamorarsi perdutamente e accantonare gli obblighi di corte. Nel corso di lunghe chiacchierate notturne, Narian le racconta di essere cresciuto in una terra governata da leggi molto diverse da quelle di Hytanica, una terra in cui le donne sono libere di scegliere il proprio destino senza sottomettersi alla guida e al volere degli uomini, e le mostra un modo nuovo di affrontare la vita. Tanto che la principessa ora è pronta a tenere testa al padre. Ma presto Alera deve fare i conti con un'amara verità: scopre infatti che Narian proviene dall'odiato regno di Cokyri e che il suo nome è legato a una terribile maledizione, capace di distruggere il futuro di Hytanica. Soltanto lei potrà salvare il suo mondo. E per farlo dovrà affrontare una dura battaglia interiore... Età di lettura: da 13 anni.
Ordina per
  • 2

    La principessa troppo rybbelle...

    Meno demenziale di quello che mi aspettavo, ma è comunque di un livello abbastanza scarso. Di fantasy non c'è niente, a meno di non voler generosamente chiamare fantasy qualche nome inventato di terra/città/persona. Fondamentalmente si tratta di una storia romantica col classico triangolo ...continua

    Meno demenziale di quello che mi aspettavo, ma è comunque di un livello abbastanza scarso. Di fantasy non c'è niente, a meno di non voler generosamente chiamare fantasy qualche nome inventato di terra/città/persona. Fondamentalmente si tratta di una storia romantica col classico triangolo amoroso ambientata in uno scenario pseudomedievale. Ecco, se cercate questo sarete soddisfatti.

    Pregi. Pregio uno: ci ho dovuto pensare, e non è mai un buon segno. Diciamo che, se non altro, la protagonista quando fa qualcosa di particolarmente stupido (o di ragionevole, può anche capitare) a volte ne subisce le conseguenze. *applauso scrosciante* Un tentativo di verosimiglianza che si trova raramente...

    Pregio due: finale realistico. Succede quel che deve succedere. Nel pubblico. Nel privato invece si piomba ancora nell'improbabile, il che non è un pregio. Quindi è un pregio a metà.

    Pregio tre: meno pesante di tante altre porcherie. Definirlo pregio è eccessivo, ma suvvia, è Natale...

    Difetti. Difetto uno: descrizioni lunghe, interminabili, sterili, elenchi della spesa. Non rimane niente di queste liste di vestiti, accessori, ambienti, stanze, locali. Mai una volta, che ne so, che Alera inciampa nel tappeto, accarezza il broccato, stropiccia le maniche rosa del vestito, fa spostare la poltrona, insomma interagisce con ciò che viene descritto. Sarebbe un modo molto più efficace di parlare degli elementi di contorno senza fare liste della spesa.

    Difetto due: non c'è nulla di fantasy. Anzi, c'è pure la Chiesa, una, santa, cattolica e apostolica. Fantasia portami via...

    Difetto tre: si percepisce il tentativo di caratterizzare i personaggi. Tuttavia se mi chiedessero di descrivere il carattere di qualcuno, ammesso di ricordare chi è, penso proprio che non andrei oltre i due/tre aggettivi. Ripeto, se mi ricordo chi è.

    Difetto quattro: il triangolo amoroso è prevedibilissimo, così come le doti fisiche dei due principi azzurri. Insomma, una principessa si deve sposare, ma il pretendente preferito dal padre a lei non piace. Chi sarà mai, un cinquantenne con la gotta ricco sfondato? Macché: è un aitante ventenne di buona famiglia osannato da praticamente tutta la fauna femminile eccetto che dalla protagonista. No, non dovrebbe osannarlo anche lei, ma insomma, è già fortunata rispetto a qualsiasi principessa dell'ancien régime...

    Difetto cinque: alcuni dettagli mi fanno storcere il naso. Due regni nemici sono separati da un fiume, i due regni sono collegati da uno e un solo ponte, un regno minaccia l'altro di invaderlo. Domanda: perchè non eliminare il sopracitato ponte? Perchè lasciarlo lì? Questo è un dettaglio che mi viene in mente al volo, per gli altri dovrei rileggerlo ma me lo risparmio...

    Conclusioni. Spenderei 17,90€ per leggere questo libro? No. Infatti l'ho pagato 4,90€ perchè la copia era fallata. Ma non sono convinta che li valga. Si trovano fanfiction della stessa qualità, col la piccola differenza che le fanfiction sono gratis.

    ha scritto il 

  • 5

    Legacy la mejor trilogia de todas

    Desde el primer momento en el que vi el libro de Legacy me llamó la atención es un libro maravilloso y la trama romántica es tan emocionante, me fascina la forma en que describe a los personajes o al lugar. Legacy definitivamente atrapa al lector que lo posee. Y eso fue exactamente lo que me se h ...continua

    Desde el primer momento en el que vi el libro de Legacy me llamó la atención es un libro maravilloso y la trama romántica es tan emocionante, me fascina la forma en que describe a los personajes o al lugar. Legacy definitivamente atrapa al lector que lo posee. Y eso fue exactamente lo que me se hizo, me atrapo desde el primer momento, estoy realmente ansiosa de leer Sacrifice ya que un libro proveniente de Cayla Klubver es un libro que llama mi atención.

    ha scritto il 

  • 3

    Sinceramente più che un romanzo fantasy si tratta di un romanzo rosa con una cornice fantasy.
    Mi è comunque piaciuto abbastanza: il personaggio di Alera è una lagna per tre quarti del romanzo, ma almeno ha un minimo di carattere e non porta a tagliarsi le vene come Bella Swan. I personaggi second ...continua

    Sinceramente più che un romanzo fantasy si tratta di un romanzo rosa con una cornice fantasy. Mi è comunque piaciuto abbastanza: il personaggio di Alera è una lagna per tre quarti del romanzo, ma almeno ha un minimo di carattere e non porta a tagliarsi le vene come Bella Swan. I personaggi secondari non sono eccellenti ma nemmeno piatti come sagome di cartone - in particolare ho apprezzato London e Steldor (Narian già di meno: non è riuscita a farmi "innamorare", nel senso di condividere e comprendere appieno i sentimenti della protagonista. Ma almeno non è stato un colpo di fulmine) e il fatto che quando Alera fa un errore lo PAGA, non le viene tutto perdonato per decreto divino. Le descrizioni sono un po' pesanti - troppo aggettivi e dettagli inutili, ma non esageratamente fastidiose. La sufficienza piena la raggiunge, sicuramente leggerò il seguito (quando uscirà in edizione economica, però).

    ha scritto il 

Ordina per