Leggende di Earthsea

Urania Fantasy - II serie 5

Di

Editore: Mondadori (Urania Fantasy)

3.8
(58)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 330 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000009760 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Pietro Anselmi

Genere: Fantascienza & Fantasy

Ti piace Leggende di Earthsea?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ne "Il trovatore" Lontra, un giovane dotato di poteri magici, non vuole sottostare al tiranno Losen. In "Rosascura e Diamante" un musico viene inviato dal padre a studiare da un mago e deve staccarsi dall'amata compagna, figlia di una povera strega. In "Ossa della terra" il vecchio incantatore Dulse sente che un terremoto sta per devastare l'isola di Gont. In "Nell'alta palude" un viandante misterioso giunge al villaggio e si ferma a lavorare come guaritore. Ma sarà proprio così? "Libellula", figlia di un signorotto decaduto, è insoddisfatta del suo vero nome e accetta la proposta di un mago... Ecco le leggende di un libro meraviglioso.

[Supplemento a Urania 1488]

*******IndiceIL TROVATORE ROSASCURA E DIAMANTE LE OSSA DELLA TERRA NELL'ALTA PALUDE LIBELLULA

Ordina per
  • 4

    La Le Guin torna a Earthsea e aggiunge qualche altra pennellata al mondo da lei creato: alcuni sono solo piccoli dettagli, altri episodi importanti che aggiungono nuova comprensione alle vicende di qu ...continua

    La Le Guin torna a Earthsea e aggiunge qualche altra pennellata al mondo da lei creato: alcuni sono solo piccoli dettagli, altri episodi importanti che aggiungono nuova comprensione alle vicende di questa saga (come il bellissimo primo racconto, il Trovatore). Tutti sono comunque narrati con incredibile grazia e amore verso i personaggi, alla faccia di chi ancora crede che la letteratura fantastica sia solo robaccia per ragazzini nerd o adulti immaturi. Come ha detto la Le Guin recentemente in occasione della cerimonia di consegna del National Book Awards:
    "Sono in arrivo tempi duri, e avremo bisogno delle voci di scrittori capaci di vedere alternative al modo in cui viviamo ora, capaci di vedere, al di là di una società stretta dalla paura e dall'ossessione tecnologica, altri modi di essere, e immaginare persino nuove basi per la speranza. Abbiamo bisogno di scrittori che si ricordino la libertà. Poeti, visionari, realisti di una realtà più grande"

    ha scritto il 

  • 4

    Bei racconti fantasy

    Onesti e con un mondo ben tratteggiato e con un po' di femminismo "arcaico" che non guasta.
    Mi ha fatto venire voglia di conoscere il resto dei romanzi ambientati a Terramare.
    Scritto da una donna e c ...continua

    Onesti e con un mondo ben tratteggiato e con un po' di femminismo "arcaico" che non guasta.
    Mi ha fatto venire voglia di conoscere il resto dei romanzi ambientati a Terramare.
    Scritto da una donna e credo che la differenza ci sia, nella profondità di scrittura (tutto sempre relativo a un libro fantasy, ovvio).

    ha scritto il 

  • 5

    raccolta di racconti:
    -Il Trovatore: ambientato 300 anni prima dei romanzi, il mio preferito
    -Rosascura e Diamante: una storia d'amore
    -Le ossa della terra: che parla di Ogion
    -Nell'alta palude: ambie ...continua

    raccolta di racconti:
    -Il Trovatore: ambientato 300 anni prima dei romanzi, il mio preferito
    -Rosascura e Diamante: una storia d'amore
    -Le ossa della terra: che parla di Ogion
    -Nell'alta palude: ambientato durante il periodo da Arcimago di Ged
    -Libellula: che non è altro che il racconto che collega Theanu a I venti di Earthsea

    Insomma è una raccolta che consiglio caldamente a chi ha già letto i romanzi di Earthsea.

    ha scritto il 

  • 5

    Storie dell'Arcipelago

    Riuscire a infondere uno stile magistrale nella trama di piccoli racconti che coprono degnamente gli spiragli lasciati dai romanzi principali di un grande continuum epico non è cosa da poco.
    Uno dei c ...continua

    Riuscire a infondere uno stile magistrale nella trama di piccoli racconti che coprono degnamente gli spiragli lasciati dai romanzi principali di un grande continuum epico non è cosa da poco.
    Uno dei capolavori meno conosciuti di un'autrice che, con i suoi spunti originali e il suo narrare di piccole cose che diventano grandi al punto da cambiare il mondo, s'è guadagnata il diritto di sedere su uno dei più alti scranni della letteratura fantastica.

    ha scritto il 

  • 5

    Non guardate il voto di anobii, riflette soltanto il fatto che con la Le Guin difficilmente riesco a rimanere obbiettiva.
    La sua prosa è un'acqua rinfrescante. Le sue storie riflettono un princip ...continua

    Non guardate il voto di anobii, riflette soltanto il fatto che con la Le Guin difficilmente riesco a rimanere obbiettiva.<br />La sua prosa è un'acqua rinfrescante. Le sue storie riflettono un principio molto semplice: passare dal particolare all'universale. Apparentemente parla di piccole cose, di pastori e pescatori e della loro vita umile e dimessa; ma sono proprio queste piccole cose a spingere il mondo in avanti, verso il cambiamento.<br />Chi non capisce, e accetta, questa semplice verità difficilmente potrà apprezzare un qualsiasi scritto della Le Guin.<br />Unico dubbio: era necessario un libro simile dopo aver scritto tanto su Earthsea? No, ma almeno non è andato sprecato.

    ha scritto il 

  • 4

    Ho adorato la saga di Earthsea, e questi racconti ad essi connessa non hanno deluso le mie aspettative. Vi ho ritrovato quell'atmosfera unica, epica e poetica nello stesso tempo, che rende questo part ...continua

    Ho adorato la saga di Earthsea, e questi racconti ad essi connessa non hanno deluso le mie aspettative. Vi ho ritrovato quell'atmosfera unica, epica e poetica nello stesso tempo, che rende questo particolare mondo fantastico così peculiare e indimenticabile.

    ha scritto il