Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Leggero il passo sui tatami

By Antonietta Pastore

(336)

| Paperback | 9788806195373

Like Leggero il passo sui tatami ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Sedici anni di vita in Giappone. La storia d'amore tra una donna occidentale e un paese inconoscibile e affascinante, così radicalmente straniero.
È il racconto di uno smarrimento e di una seduzione. Per quadri, ritratti, storie intime, Antonietta P Continue

Sedici anni di vita in Giappone. La storia d'amore tra una donna occidentale e un paese inconoscibile e affascinante, così radicalmente straniero.
È il racconto di uno smarrimento e di una seduzione. Per quadri, ritratti, storie intime, Antonietta Pastore ci porta con sé nel suo lungo viaggio di avvicinamento, rendendoci partecipi della bellezza e del mistero.
Per arrossire con lei nello scoprire, dopo molti anni e molti raffreddori, che soffiarsi il naso in pubblico è maleducazione. Per accorgersi che «dietro i volti serafici dei giapponesi, levigati come maschere del teatro no, si affollano le stesse emozioni che agitano l'animo umano sotto ogni cielo».

66 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    I brevi racconti rendono la lettura più scorrevole e sono in genere spiritosi, ma rimangono abbastanza superficiali e con l'enorme potenziale di poter sfruttare gli anni passati all'interno della società giapponese per svelarne i segreti e chiarire c ...(continue)

    I brevi racconti rendono la lettura più scorrevole e sono in genere spiritosi, ma rimangono abbastanza superficiali e con l'enorme potenziale di poter sfruttare gli anni passati all'interno della società giapponese per svelarne i segreti e chiarire comportamenti che in occidente non sono concepibili, Antonietta Pastore preferisce glissare e mettere in luce se stessa piuttosto che il Paese che l'ha sedotta (forse non abbastanza) proprio per la sua diversità.

    Is this helpful?

    RubraAddicted said on Jul 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La celebrazione dei luoghi comuni sul Giappone, completamente inutile, quanto meno ben scritta. Quel che mi ha colpito, ma che ha giustificato l'impressione di aridità complessiva lasciatami dalla lettura, è la freddezza con cui l'autrice liquida gli ...(continue)

    La celebrazione dei luoghi comuni sul Giappone, completamente inutile, quanto meno ben scritta. Quel che mi ha colpito, ma che ha giustificato l'impressione di aridità complessiva lasciatami dalla lettura, è la freddezza con cui l'autrice liquida gli anni passati con il primo marito: pare si sia spiaciuta più della morte del cane che di non aver più avuto a che fare con una persona con cui aveva passato un pezzo di vita.

    Is this helpful?

    Chiara Desiderio said on Mar 10, 2013 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    Leggero il passo sul tatami

    Ho letto il libro appena pubblicato, e rimango basita, oggi, a distanza di tre anni, nel leggere alcune critiche tanto volgari e distanti dalle belle e meritate lodi che si era aggiudicato.
    Ovviamente, a taluni lettori, è sfuggita la delicata e fluid ...(continue)

    Ho letto il libro appena pubblicato, e rimango basita, oggi, a distanza di tre anni, nel leggere alcune critiche tanto volgari e distanti dalle belle e meritate lodi che si era aggiudicato.
    Ovviamente, a taluni lettori, è sfuggita la delicata e fluida narrazione dell'autrice, ma ancor più grave la passione che la Pastore immediatamente trasmette quando ci si immerge nella lettura.
    Ritratto pulito e finalmente veritiero di una società al mondo occidentale ancora sconosciuta.
    Mi viene da pensare che, purtroppo, della cultura giapponese rimanga impresso all'immaginario collettivo poco più dell'imitazione del sushi di Tsukiji.
    Antonietta Pastore abbatte i luoghi comuni e da prova di una profonda conoscenza del Giappone, ma soprattutto di una toccante sensibilità umana.
    Forse non è una lettura per tutti!

    Is this helpful?

    Francescaranno said on Feb 23, 2013 | 1 feedback

  • 2 people find this helpful

    Diario minimale di un'Italiana in Giappone

    Fa tutto per rendersi ridicola la Pastore:
    viaggia in treno, senza conoscere gli ideogrammi giapponesi e per giunta si fa fregare la mappa come fosse una Fantozzi al femminile. Questo è l'incipit di questo scarso libercolo in cui l'autrice ci parla ...(continue)

    Fa tutto per rendersi ridicola la Pastore:
    viaggia in treno, senza conoscere gli ideogrammi giapponesi e per giunta si fa fregare la mappa come fosse una Fantozzi al femminile. Questo è l'incipit di questo scarso libercolo in cui l'autrice ci parla dei fatti suoi senza che nessuno gliel'abbia chiesto. Se l'inizio è una ciofeca, il resto ahimè è peggio. Concludevo ogni capitolo di questo sconclusionato diario pensando che il successivo non poteva essere peggiore, salvo essere ahimè smentito con meticolosa puntualità dalla nostra fantozzina. Voto 3 di disistima alla traduttrice di Murakami.

    Is this helpful?

    Daredevil (assente per vari motivi) said on Feb 23, 2013 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    Riuscirà la protagonista a capire qualcosa della sofisticata società giapponese?
    Sì, a piccoli passi, leggeri, per l'appunto. L'autrice in questo libro fa prova di grande sensibilità per il modo in cui cerca di avvicinarsi, con curiosità ma anche co ...(continue)

    Riuscirà la protagonista a capire qualcosa della sofisticata società giapponese?
    Sì, a piccoli passi, leggeri, per l'appunto. L'autrice in questo libro fa prova di grande sensibilità per il modo in cui cerca di avvicinarsi, con curiosità ma anche con rispetto, a una cultura diversa. E aiuta il lettore a staccarsi dalle proprie idee preconcette per accogliere un punto di vista "altro".
    Lettura piacevolissima, consigliata a chi cerca di allargare i propri orizzonti...

    Is this helpful?

    Galatea67 said on Feb 20, 2013 | Add your feedback

  • 5 people find this helpful

    Il libro è molto scorrevole, l'ho letto tutto d'un fiato.
    Sarà che la cultura orientale mi ha sempre affascinato, ma ho molto apprezzato la naturalezza e la semplicità con cui l'autrice racconta di un mondo così diverso dal nostro.
    Mi ha fatto aument ...(continue)

    Il libro è molto scorrevole, l'ho letto tutto d'un fiato.
    Sarà che la cultura orientale mi ha sempre affascinato, ma ho molto apprezzato la naturalezza e la semplicità con cui l'autrice racconta di un mondo così diverso dal nostro.
    Mi ha fatto aumentare la voglia che già avevo di visitare questa terra, anche se forse un semplice viaggio da turista non mi consentirebbe di apprezzarla in pieno.

    Is this helpful?

    Dyslexic Ford Prefect said on Feb 14, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (336)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 192 Pages
  • ISBN-10: 8806195379
  • ISBN-13: 9788806195373
  • Publisher: Einaudi
  • Publish date: 2010-02-01
Improve_data of this book

Margin notes of this book