Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Leo&Lou

Di

Editore: Ass. Culturale Il Foglio

4.4
(10)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8876062416 | Isbn-13: 9788876062414 | Data di pubblicazione: 

Genere: Comics & Graphic Novels

Ti piace Leo&Lou?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Striscia umoristica in bianco e nero. Parla d’amore, anzi dell’affettività, della complicità e delle incomprensioni sentimentali che possono provare due ventenni.
    È un amore che ha innumerevoli lati comici, a volte involontari, soprattutto per chi lo osserva e non ne è direttamente coinvolto (alt ...continua

    Striscia umoristica in bianco e nero. Parla d’amore, anzi dell’affettività, della complicità e delle incomprensioni sentimentali che possono provare due ventenni. È un amore che ha innumerevoli lati comici, a volte involontari, soprattutto per chi lo osserva e non ne è direttamente coinvolto (altrimenti, la commedia fa presto a tingersi in tragedia). È l’esordio di Agata, che nell’occasione sceglie uno schema fisso: un titolo e una tavola scandita in otto vignette (ogni tanto si intrufola una tavola ridotta a singola battuta: - Non ho più la facoltà di decidere per me stessa. - Entra in politica, così decidi per gli altri. Leo e Lou sono due liceali, lei è più sensibile e introspettiva, lui (in apparenza) più cinico e desideroso di apparire “grande”. Leo fuma spesso e mostra una coscienza politica superficiale quanto intransigente. A Lou piace metterlo alla prova, sottoporlo a trabocchetti come quando gi chiede di dare una svolta al loro rapporto, magari provando una relazione di solo sesso: si aspetta che lui sdegnosamente rifiuti, invece Leo sarebbe entusiasta (o almeno, con quell'aria da disilluso, fa finta di crederlo).

    Fa pensare ai bisticci sotto le coperte di Sandra e Raimondo, o ai genitori del Woody Allen di Radio Days, quelli che litigavano su qualsiasi argomento, anche la dimensione degli oceani.

    ha scritto il 

  • 4

    E' davvero spassoso. Ricordo che le strisce della Matteucci le avevo conosciute sulla rivista letteraria curata da uno dei miei editori e le avevo trovate da subito divertenti ed efficaci. Poche tavole molto "parlate" per riacquistare il buon umore, intervallate da altre a pagina intera davvero d ...continua

    E' davvero spassoso. Ricordo che le strisce della Matteucci le avevo conosciute sulla rivista letteraria curata da uno dei miei editori e le avevo trovate da subito divertenti ed efficaci. Poche tavole molto "parlate" per riacquistare il buon umore, intervallate da altre a pagina intera davvero da incorniciare.

    ha scritto il