Leopardi

Voto medio di 281
| 98 contributi totali di cui 67 recensioni , 30 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Al principio della sua vita, Giacomo Leopardi era felice. Nell'infanzia, gioia, furia, «allegrezza pazza» riempivano le sue giornate. Era amato e ammirato dai fratelli. Il padre Monaldo pareva uscito da un'opera buffa: chiacchierone, bizzarro, parado ...Continua
edmond dantes -...
Ha scritto il 21/06/17
Libro di non agevolissima lettura, di profonda erudizione che racchiude una profonda biografia di Leopardi, mescolata, e intervallata, con la analisi di parecchie opere poetiche e in prosa di Leopardi. Lascia la sensazione che taluni “pezzi” provenga...Continua
Sorel1968
Ha scritto il 27/10/16
Decisamente esiste un rapporto consustanziale tra Leopardi e Citati. Il grande critico lo sente come uno di casa e ci fa capire che la frequentazione del poeta di Recanati non è stata né episodica né discontinua. Ne scaturisce un testo fatto per "il...Continua
Vitani Days
Ha scritto il 22/07/16
Davvero un ottimo saggio questo di Citati, non propriamente specialistico ma neppure troppo superficiale o tirato via. In primo luogo è chiara la passione dell'autore per la figura di Leopardi, una passione che riguarda non soltanto l'opera ma anche...Continua
Agnese
Ha scritto il 15/06/16
E bravo Citati, non è facile sfatare i miti che ruotano attorno ad un autore così "scolastico". In questo libro assaporiamo a 360 gradi la vita di Leopardi, il suo pensiero, le sue opere, che si fondono assieme per creare un'eccezionale visione del g...Continua
Acrasia
Ha scritto il 24/11/15
Sfatiamo un luogo comune...
I più ritengono che Leopardi sia stato uno sfigato, un pessimista cronico, uno che si tirava addosso le più turpi disgrazie... invece in questo libro io ho visto un Leopardi con moltissima voglia di reagire alla vita che certo non è stata clemente. B...Continua

Gianluca Blasio
Ha scritto il Oct 17, 2012, 20:49
Leopardi non conosceva i tempi e i luoghi moderni. Aveva vissuto in un grosso paese come Recanati: aveva abitato per qualche mese a Roma e per quasi due anni a Bologna, città avvolte dal tedio pontificio. Non leggeva i giornali e i romanzi francesi,...Continua
Pag. 298
Andalusia
Ha scritto il Sep 28, 2012, 12:27
Quando il bambino vede una campagna, una pittura, un'immagine [...] il suo piacere è sempre vago o indefinito [...] i minimi oggetti riempiono l'anima di infinito e si perdono nel vago. Quando diventiamo adulti, il nostro piacere si determina, si cir...Continua
Pag. 330
Andalusia
Ha scritto il Sep 28, 2012, 12:23
Nella prima redazione delle Ricordanze Leopardi aveva parlato con maggior chiarezza, ripetendo le frasi del Dialogo della Natura e di un Islandese. […] Poi Leopardi gettò un velo su quella verità, perchè non voleva cancellare la misteriosa dolcezza d...Continua
Pag. 367
Andalusia
Ha scritto il Sep 28, 2012, 12:21
Il 28 dicembre scrisse a Paolina di mandargli rapidamente “quella famosa e mia cara miniatura”, che rappresentava un piccolo lago con l'occhio della Provvidenza spalancato sopra le acque. Aveva sempre amato quella miniatura. […] Ora, nel dicembre 183...Continua
Pag. 316
Andalusia
Ha scritto il Sep 28, 2012, 12:19
[L'incontro con Manzoni] I due si parlarono a lungo. Nn sappiamo cosa si dissero, ma Leopardi amò quelll'uomo dolce, modesto e amabile, che parlava balbettando e arrossendo, e a tratti si animava e diventava eloquente. Forse pensò di assomigliargli,...Continua
Pag. 302

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteche...
Ha scritto il Apr 27, 2016, 10:19
851.7 CIT 16067 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi