Les Trois Mousquetaires

Lectures Facilitees Livres D'activites

By

Editeur: La Spiga languages

4.3
(5203)

Language: Français | Number of pages: 31 | Format: Others | En langues différentes: (langues différentes) English , Spanish , Chi traditional , Catalan , German , Italian , Czech , Dutch , Portuguese , Finnish , Japanese

Isbn-10: 8871002245 | Isbn-13: 9788871002248 | Publish date: 

Aussi disponible comme: Paperback , Mass Market Paperback , Hardcover , School & Library Binding , eBook

Category: Fiction & Literature , History , Sports, Outdoors & Adventure

Aimez-vous Les Trois Mousquetaires ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement

BUY BOOK
Purchase not available
for this book
Description du livre
Sorting by
  • 4

    Divertente!

    Divertente.
    Questo classico è per prima cosa divertente, è questo che lo rende speciale ai miei occhi, è per questo che ho potuto leggerlo negli anni delle superiori senza quel patema d’animo che soli ...continuer

    Divertente.
    Questo classico è per prima cosa divertente, è questo che lo rende speciale ai miei occhi, è per questo che ho potuto leggerlo negli anni delle superiori senza quel patema d’animo che solitamente affligge sempre gli studenti quando devono per forza leggere qualcosa.
    Io ridevo, ridevo un sacco.
    Dumas è un genio. Su questo non ci piove, è stato in grado di dare vita ad una storia complessissima eppure renderla leggera perché i battibecchi tra i moschettieri sono sensazionali.
    Scene divertentissime attendono il lettore, ma anche una storia piena di segreti, d’azione, di colpi di scena.
    Bellissima la storia di Milady. Ho adorato il cattivo più cattivo di sempre… Richelieu!

    dit le 

  • 4

    Che dire. Il romanzo d'appendice per eccellenza, bello e intrigante. Da leggere per assoluta conoscenza del genere, anche se non raggiunge la meraviglia de Il conte di Montecristo. Però che spasso, è ...continuer

    Che dire. Il romanzo d'appendice per eccellenza, bello e intrigante. Da leggere per assoluta conoscenza del genere, anche se non raggiunge la meraviglia de Il conte di Montecristo. Però che spasso, è un libro che non risulta pesante, tra sottotrame e scazzottate. E poi non ha mai voluto leggere su carta il "tutti per uno, uno per tutti"?

    dit le 

  • 0

    Prima o poi dovevo leggerlo e l'ho fatto. Avevo il confronto con cartoni animati e altre rielaborazioni o riduzioni ma la storia si è rivelata comunque una sorpresa, compresa la scrittura un po' arcai ...continuer

    Prima o poi dovevo leggerlo e l'ho fatto. Avevo il confronto con cartoni animati e altre rielaborazioni o riduzioni ma la storia si è rivelata comunque una sorpresa, compresa la scrittura un po' arcaica ma comunque piacevole. Certo, la sigla di Cristina D'Avena ha continuato a risuonare per tutta la lettura...

    dit le 

  • *** Ce commentaire dévoile des détails importants de l\'intrigue ! ***

    4

    È stata una scoperta nonostante i moschettieri sono carta conosciuta per tutti. Ho visto innumerevoli film e serie con loro protagonisti ma tutte si discostano dal libro. Durante la lettura un po' mi ...continuer

    È stata una scoperta nonostante i moschettieri sono carta conosciuta per tutti. Ho visto innumerevoli film e serie con loro protagonisti ma tutte si discostano dal libro. Durante la lettura un po' mi innervosiva la cosa e propendevo più per i vari sceneggiati ma ragionandoci dopo, a lettura ultimata, posso affermare che è un libro con una logica ed una struttura degna di lode. È avventuroso e avvincente.
    Ci sono stati però momenti noiosi, momenti troppo descrittivi, lati del carattere del guascone e la morte di Mme Bonacieux che non mi sono piaciuti e per questa è solo 4 stelle.

    dit le 

  • 5

    Difficile sintetizzare in poche parole questo libro, che mi sembra di un'attualità sconcertante. Se dovessi definirlo con un'unica parola, direi che è "terapeutico". Provatelo: se soffrite d'insonnia ...continuer

    Difficile sintetizzare in poche parole questo libro, che mi sembra di un'attualità sconcertante. Se dovessi definirlo con un'unica parola, direi che è "terapeutico". Provatelo: se soffrite d'insonnia da troppo stress, dieci pagine vi rassereneranno; se la routine quotidiana vi soffoca, un trenta-quaranta pagine è quel che ci vuole per sentirvi proiettati in un altro, più leggero, mondo; se non capite niente di politica, leggendo I Tre Moschettieri scoprirete che dal 1600 ad oggi è cambiato davvero poco. Ma se siete romantici, sognatori, e in fondo una parte di voi è ancora lì, tredicenne, distesa sotto un albero nell'orto del nonno d'estate a leggere, definitivamente ve lo consiglio: è il libro per voi.

    dit le 

  • 3

    Sinceramente 703 pagine sono davvero tante... e devo dire che sono arrivato alla fine del romanzo abbastanza sfinito... La storia è bella, ma il problema è il linguaggio: troppo antico e pieno di baro ...continuer

    Sinceramente 703 pagine sono davvero tante... e devo dire che sono arrivato alla fine del romanzo abbastanza sfinito... La storia è bella, ma il problema è il linguaggio: troppo antico e pieno di baroccaggini lunghissime. Certo, questa è la versione integrale, ma quanto è lunga!!!

    dit le 

  • 5

    Si sogna con D'Artagnan!

    Ci si lascia totalmente avvolgere dall'avventura, in questo libro. I moschettieri e il prode D'Artagnan coinvolgono fino alla fine. Ben scritto, scorrevole, assolutamente consigliato.

    dit le 

  • 4

    Il fascino senza tempo dei moschettieri

    Un classico dell’avventura. O meglio un classico della Trivialliterature. Forse uno degli architesti del genere, almeno nella sua forma ottocentesca: il romanzo di “cappa e spada”.

    dit le 

  • 5

    "andiamo a farci ammazzare dove ci dicono di andare. la vita val forse la pena di fare tante domande? d'artagnan, io sono pronto a seguirti".
    e con questa frase, ancora una volta, dumas ha sparecchiat ...continuer

    "andiamo a farci ammazzare dove ci dicono di andare. la vita val forse la pena di fare tante domande? d'artagnan, io sono pronto a seguirti".
    e con questa frase, ancora una volta, dumas ha sparecchiato.

    dit le 

Sorting by
Sorting by
Sorting by