Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

L'estate della paura

By Dan Simmons

(80)

| Paperback | 9788889541692

Like L'estate della paura ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

71 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Non si può parlare di questo libro senza paragonarlo al ben più famoso "IT" di Stephen King.
    Entrambi hanno come protagonisti un gruppo di bambini, entrambi devono combattere contro qualcosa di soprannaturale che solo le persone della loro giovane et ...(continue)

    Non si può parlare di questo libro senza paragonarlo al ben più famoso "IT" di Stephen King.
    Entrambi hanno come protagonisti un gruppo di bambini, entrambi devono combattere contro qualcosa di soprannaturale che solo le persone della loro giovane età riescono a percepire.
    Due romanzi di formazione (dove il succo centrale è il passaggio dalla fanciullezza all'età adulta) travestiti da horror.
    Eppure "L'estate della paura" di Dan Simmons riesce a mantenere una propria identità che lo fa apprezzare nonostante le già citate similitudini.
    Qui la parte orrorifica trova molto più spazio rispetto ad IT che, però, a mio parere rimane un gradino sopra grazie alla storia che King riesce a descrivere riguardo la grande amicizia nata fra i protagonisti.

    Is this helpful?

    Gabrimu said on Apr 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    I paragoni con Stephen King sono inevitabili, e in effetti sul retrocopertina è riportata una citazione dello stesso King, che afferma di sentirsi "in soggezione" verso Dan Simmons.
    Stephen, seriamente: non sentirti in soggezione. Questo romanzo, che ...(continue)

    I paragoni con Stephen King sono inevitabili, e in effetti sul retrocopertina è riportata una citazione dello stesso King, che afferma di sentirsi "in soggezione" verso Dan Simmons.
    Stephen, seriamente: non sentirti in soggezione. Questo romanzo, che pure ha i suoi momenti, non vede "IT" nemmeno con il cannocchiale.

    Is this helpful?

    NIB said on Feb 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Poi, comprendendo istintivamente che quel momento doveva essere osservato, ma non distrutto dall'osservazione, anche Dale guardò il satellite che arrivava allo zenit e poi cominciava a svanire."

    Io credo in Simmons. Ci credo così tanto da dargli fi ...(continue)

    "Poi, comprendendo istintivamente che quel momento doveva essere osservato, ma non distrutto dall'osservazione, anche Dale guardò il satellite che arrivava allo zenit e poi cominciava a svanire."

    Io credo in Simmons. Ci credo così tanto da dargli fiducia su un tomo, di ragguardevoli dimensioni, che di primo acchito sembra un mero copia e incolla del più blasonato capolavoro Kinghiano. Ci credo in maniera così profonda e totale da abbandonarmi completamente a questo miraggio precipuamente orrifico a stelle e strisce.
    Il romanzo deve molto ad altre penne; Coglie a piene mani ciò che più esalta gli scritti di terzi e non fa nulla per nasconderlo anzi, invoglia il "malcapitato" ad informarsi e approfondire, a perdersi in ambientazione dissimili eppure così prossime da costringere a prendere le distanze per rimirare l'inebriante coro costruito dal nostro prosatore.
    Credo che questo libro sia un ennesimo, fulgido esempio di quanto il filone orrorifico non sia fine a se stesso, ma porti in dote una magna consapevolezza di crescita e maturità, arduamente ricercata da lavori più contemporanei e attinenti a situazioni reali.

    Is this helpful?

    Daniele Recenti said on Jan 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un libro che conferma il meglio (l'estrema tensione che si sviluppa sino ad esplodere nel finale, la scrittura sopraffina) ed il peggio (una eccessiva lungaggine nelle descrizioni introduttive allo sviluppo della narrazione)di Simmons. Non è comunque ...(continue)

    Un libro che conferma il meglio (l'estrema tensione che si sviluppa sino ad esplodere nel finale, la scrittura sopraffina) ed il peggio (una eccessiva lungaggine nelle descrizioni introduttive allo sviluppo della narrazione)di Simmons. Non è comunque simile al capolavoro di King, "It". In Simmons prevale l'interesse "cinematografico" dell'azione. E' comunque scritto divinamente, non dò il massimo dei voti perche così, utilizzando lo stesso metro di giudizio, "La scomparsa dell'Erebus" meriterebbe 10 stelle.

    Is this helpful?

    Misidan said on Nov 19, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Stand by me" versione horror

    un libro che esplode letteralmente nella seconda metà...

    Is this helpful?

    Seby Scifo said on Nov 13, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Hai letto IT di Stephen King?
    Se si, di questo libro puoi fare decisamente a meno...

    Is this helpful?

    Harry Lime said on Nov 6, 2013 | 2 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection