Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

L'età della ragione

By Jean-Paul Sartre

(385)

| Paperback | 9788845248887

Like L'età della ragione ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Iniziato nel 1939 e concluso nel 1945, dopo la prigionia in Germania diSartre, "L'età della ragione" è parte ideale del ciclo romanzesco "Le viedella libertà" in cui il filosofo francese ha tradotto narrativam Continue

Iniziato nel 1939 e concluso nel 1945, dopo la prigionia in Germania diSartre, "L'età della ragione" è parte ideale del ciclo romanzesco "Le viedella libertà" in cui il filosofo francese ha tradotto narrativamente leproprie teorie sulla letteratura e idee sull'uomo contemporaneo. Il romanzo èinfatti una severa rappresentazione delle vicissitudini e delle crisi di ungruppo di giovani che, nei brutali anni prebellici, scoprono la vita e siaccingono a conquistare "l'età della ragione". Il loro tentativo di integrarele mistificate vicende private nel dramma storico che li circonda saràun'esperienza dolorosa e difficile. Solo uno di loro riuscirà a conquistare ilsenso profondo dell'esistenza e della libertà.

35 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    “Il mio intento è stato quello di scrivere un romanzo sulla libertà.”

    L'età della ragione, ma qual è?
    Un libro attualissimo a suo modo, pur se l’ambientazione è ovviamente datata, che riesce ad essere contemporaneo nell’idea che ci si fa dei personaggi: un piccolo gruppo di giovani ambigui, prigionieri di se stessi, d ...(continue)

    L'età della ragione, ma qual è?
    Un libro attualissimo a suo modo, pur se l’ambientazione è ovviamente datata, che riesce ad essere contemporaneo nell’idea che ci si fa dei personaggi: un piccolo gruppo di giovani ambigui, prigionieri di se stessi, dei loro condizionamenti, tutt’altro che liberi, che girano intorno alla vita, senza riuscire comunicare tra loro e senza poter raggiungere l’età della ragione.

    Is this helpful?

    Oliviabigbunny said on Oct 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una volta terminata la lettura, permane un senso di squallore non indifferente, analogamente a quanto provato dopo "La Nausea", seppur con intensità minore.
    C'è da dire, però, che mi sono innamorato di Ivic. Torna, please.

    4,5, ma anobii non permet ...(continue)

    Una volta terminata la lettura, permane un senso di squallore non indifferente, analogamente a quanto provato dopo "La Nausea", seppur con intensità minore.
    C'è da dire, però, che mi sono innamorato di Ivic. Torna, please.

    4,5, ma anobii non permette i mezzi voti.

    Is this helpful?

    EmptyWords said on Jun 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Pesante, un vero mattone indigeribile. Se non avessi prima di questo letto "la Nausea", mi sarei tenuto ben lontano da Sartre.

    Is this helpful?

    ivan said on Dec 21, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una Parigi bohémienne descritta attraverso i vetri di un taxì

    Is this helpful?

    Axelius said on Oct 10, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Libertà. Mai parola fu più ricercata. "Io non amo l'uomo, amo quello che lo consuma". Così soleva dire e narrare Sartre. E lo stile, tipico della "nausea", ti permette di sentire distintamente gli stati d'animo, i cambiamenti di umori, le loro fissaz ...(continue)

    Libertà. Mai parola fu più ricercata. "Io non amo l'uomo, amo quello che lo consuma". Così soleva dire e narrare Sartre. E lo stile, tipico della "nausea", ti permette di sentire distintamente gli stati d'animo, i cambiamenti di umori, le loro fissazioni e la loro visione della realtà, in un ambiente pieno di uomini ma lontano da quello che chiamiamo, con leggerezza, umanità. Cosa è l'uomo, cosa significa esistere, in cosa consiste la vita, cosa significa essere liberi? Forse nulla.

    Is this helpful?

    Peppe Gallo said on Nov 15, 2012 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Sicuramente l'esistenzialismo ha prodotto le sue opere più belle e più durature nella narrazione romanzesca. E questo romanzo di Sartre ne è un ottimo esempio. La fatica di vivere entro cui i personaggi si confrontano lascia talvolta stupiti a confro ...(continue)

    Sicuramente l'esistenzialismo ha prodotto le sue opere più belle e più durature nella narrazione romanzesca. E questo romanzo di Sartre ne è un ottimo esempio. La fatica di vivere entro cui i personaggi si confrontano lascia talvolta stupiti a confronto con la rapida e superficiale leggerezza con cui oggi la maggior parte di noi affronta l'esistenza. Certo dal punto di vista del racconto, esso appare lento talvolta accidentato, ma non una sola parola di quante si rivolgono i personaggi ha perso smalto, le domande di senso, la ricerca della libertà, il tentativo di affermazione nella storia, il senso di precarietà e di inutilità, insomma, molti decenni sono passati, ma le risposte ancora attendono.

    Is this helpful?

    Stefano Zampieri said on Jul 11, 2012 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book