Lettera a un bambino mai nato

di | Editore: Rizzoli
Voto medio di 8665
| 957 contributi totali di cui 789 recensioni , 166 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
Sonia
Ha scritto il 09/02/18
La donna descritta dalla Fallaci, di cui non si sa né nome né età, nella prima pagina del romanzo sente di essere incinta anche se è troppo presto per una conferma medica. Da questo momento la donna inizia un lungo e intimo monologo, un dialogo se vo...Continua
lasegnalibri
Ha scritto il 05/01/18
Lettera ad una persona..bambino o bambina non importa..
La mia Oriana..che è "l'apoteosi del dubbio", qui deve dirlo subito, nel titolo: "mai nato". Lei è una donna schietta, sincera...mancina..una Penelope sempre in guerra (non quelle sante, per carità!) con le sue opere..vera e dura come l'acciaio, (con...Continua
ShadowShine...
Ha scritto il 29/12/17
Penso che avrei apprezzato di più questo libro se l'avessi letto da adolescente. Una buona metà è infatti costituita da riflessioni che suonano trite e ridondanti a chi è un po' vissuto. L'altra metà trasmette solo angoscia pervasiva. Ho letto questo...Continua
  • 1 mi piace
fra'
Ha scritto il 02/10/17
Ti senti svuotata quando arrivi a leggere le ultime parole di questo libro....qualcosa sale agli occhi, dopo un lavorio costante di viscere e sensi. Sei rimasta coinvolta e turbata  sin dall'inizio,  hai partecipato con trepidazione agli eventi, sei...Continua
Chiara
Ha scritto il 28/08/17
Un gioiello di spietata franchezza, femminista nel senso più positivo del termine, implacabile nel raccontare tutto ed il contrario di tutto, solo per farci comprendere che la verità oggettiva sulla genesi della vita non esiste. Pur essendo un'opera...Continua

lasegnalibri
Ha scritto il Jan 05, 2018, 11:06
"Dormiamo insieme, abbracciati. Io e te, io e te... Nel nostro letto non entrerà mai nessun altro”.
  • 1 mi piace
Daniela
Ha scritto il Oct 06, 2017, 10:42
La vita è straordinaria. Rimargina le ferite a una velocità folle. Se non restassero le cicatrici, non ci ricorderemmo nemmeno che di lì sgorgò il sangue. Del resto perfino le cicatrici svaniscono. Impallidiscono e infine svaniscono. Succederà anche...Continua
dremmemmo
Ha scritto il Jul 02, 2017, 10:07
Se tutti riconoscessimo che l'essere amato non ci appartiene, sia egli figlio o compagno, la razza umana sarebbe più libera. E più intelligente.
  • 1 mi piace
Angebet
Ha scritto il Mar 06, 2017, 11:00
"Ci si ribella più facilmente quando si è soli, ci si rassegna più facilmente quando si vive con altri."
Aisha Corange
Ha scritto il Oct 27, 2016, 17:46
E solo chi si strazia nelle domande per trovare risposte, va avanti; solo chi non cede alla comodità di credere in Dio per aggrapparsi a una zattera e riposarsi, può incominciare di nuovo: per contraddirsi di nuovo, smentirsi di nuovo, regalarsi di n...Continua
Pag. 90

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteche...
Ha scritto il Sep 15, 2016, 10:58
853.91 FAL 3169 Letteratura Italiana
Biblioteche...
Ha scritto il Aug 09, 2016, 14:08
853.914 FAL 15208 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi