Lettera a un bambino mai nato

Voto medio di 8743
| 961 contributi totali di cui 792 recensioni , 167 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
Il libro è il tragico monologo di una donna che aspetta un figlio guardando alla maternità non come a un dovere ma come a una scelta personale e responsabile. Una donna di cui non si conosce né il nome né il volto né l'età né l'indirizzo: l'unico rif ...Continua
Pervinca B
Ha scritto il 03/01/19
Ci sarebbe molto da dire su questo libricino, breve e denso di riflessioni sul significato stesso della vita. Posso solo dire che questa donna triste, orgogliosa, dura, integerrima, persa nei meandri dei propri pensieri mi ha molto colpita. Sicuramen...Continua
Vicky ♥
Ha scritto il 08/12/18
"La maternità non è un dovere morale. Non è nemmeno un fatto biologico. È una scelta cosciente."
Un libro ricco, potente, che spinge alla riflessione. Mi sono confrontata per la prima volta con la scrittura della Fallaci e ne sono rimasta affascinata. Un libro che in sole 100 pagine riesce ad affrontare un tema controverso come quello dell'abort...Continua
Novella Semplici
Ha scritto il 30/11/18
Sempre attuale
"Vigliacco. Ipocrita. Vigliacco. Tu che le telefonavi soltanto perché lo buttasse via. Tu che per due mesi sei rimasto nascosto come un disertore. Tu che sei andato da lei solo perché ti ho pregato. Fate sempre così, vero? Vi spaventate e ci lasciate...Continua
Lilium
Ha scritto il 15/08/18
Un bambino mai nato
Lettera breve ma intensa, un' oscillare esagitato della psiche di una donna ,scaturito da una maternità non desiderata. Una responsabilità in bilico tra coscienza propria e giudizio altrui. Due mondi opposti: maschile e femminile divergenti per na...Continua
Sonia
Ha scritto il 09/02/18
La donna descritta dalla Fallaci, di cui non si sa né nome né età, nella prima pagina del romanzo sente di essere incinta anche se è troppo presto per una conferma medica. Da questo momento la donna inizia un lungo e intimo monologo, un dialogo se vo...Continua

Nigerginny
Ha scritto il Jul 15, 2018, 15:07
... la durezza di una pena sopportata si avverte soltanto quando ce ne siamo liberati e, stupefatti, si esclama : come ho fatto a tollerare un simile inferno?
Pag. 97
lasegnalibri
Ha scritto il Jan 05, 2018, 11:06
"Dormiamo insieme, abbracciati. Io e te, io e te... Nel nostro letto non entrerà mai nessun altro”.
Daniela
Ha scritto il Oct 06, 2017, 10:42
La vita è straordinaria. Rimargina le ferite a una velocità folle. Se non restassero le cicatrici, non ci ricorderemmo nemmeno che di lì sgorgò il sangue. Del resto perfino le cicatrici svaniscono. Impallidiscono e infine svaniscono. Succederà anche...Continua
Ha scritto il Jul 02, 2017, 10:07
Se tutti riconoscessimo che l'essere amato non ci appartiene, sia egli figlio o compagno, la razza umana sarebbe più libera. E più intelligente.
Angebet
Ha scritto il Mar 06, 2017, 11:00
"Ci si ribella più facilmente quando si è soli, ci si rassegna più facilmente quando si vive con altri."

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteche...
Ha scritto il Sep 15, 2016, 10:58
853.91 FAL 3169 Letteratura Italiana
Biblioteche...
Ha scritto il Aug 09, 2016, 14:08
853.914 FAL 15208 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi