Lettera al mio giudice

Letto da Massimo Popolizio

Voto medio di 1248
| 209 contributi totali di cui 183 recensioni , 26 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
1 compact disc .mp3 (6 ore e 8 minuti)

Martine, una donna giovane e pallida dal cappellino ridicolmente sformato, entra per caso nella vita di un medico, un uomo dall’esistenza grigia che non conosce amore. Sullo sfondo di stazioni gocciolan
...Continua
LeggoQuandoVoglio
Ha scritto il 10/08/18
8.5/10
È da molto tempo che voglio leggere qualcosa di Simenon, ma non mi sono mai convinta ad acquistare un suo libro, forse spaventata dalla sua grande fama. Questo è il motivo per cui, quando ho cercato un nuovo audiolibro da iniziare, ho scelto immediat...Continua
Littlemarta
Ha scritto il 19/11/17

Simenon in questa opera ti porta per mano nella mente disturbata del medico protagonista. Intrigante l’idea di narrare le vicende tramite una lettera destinata al giudice che lo ha condannato.

Rossana
Ha scritto il 17/11/17
“Non sono pazzo. Sono soltanto un uomo, un uomo come gli altri, ma un uomo che ha amato e sa cos’è l’amore”.Bellissimo libro, ma entrare nella mente di Charles, è a tratti spaventoso perchè è vero, lui non è un pazzo è solo un uomo, uno dei tanti che...Continua
Simona
Ha scritto il 16/11/17
Lettera al mio giudice
Anche questa volta Simenon mi ha presa per mano e mi ha accompagnato nei meandri della mente del medico, protagonista del libro.. mi è piaciuto molto e questo suo romanzo in particolare mi ha portato a riflettere su un tema di grande attualità, la vi...Continua
leontrevis
Ha scritto il 22/05/17

Forse (impresa ardua scegliere) il mio miglior Simenon!


Squanit
Ha scritto il May 15, 2013, 11:31
Il dolore causato dall'assenza è atroce, ma quel dolore, in particolare, era di quelli che fanno credere all'inferno.
SimiBunny
Ha scritto il Nov 12, 2011, 12:05
Come potevo spiegarle che si può essere felici e soffrire? Eppure queste due parole vanno naturalmente in coppia, e io non avevo mai sofferto veramente prima che Martine mi rivelasse la felicità.
Pag. 194
SimiBunny
Ha scritto il Nov 12, 2011, 12:02
<<Sarebbe bastato che tu la vedessi fuori>>. Non ci ho più visto, signor giudice. Non ce l'avevo solo con Armande, ma con tutti voi, con la vita come la intendete, col vostro modo di vedere l'unione tra due persone e il delirio cui posson...Continua
Pag. 176
SimiBunny
Ha scritto il Nov 12, 2011, 07:28
Ci nascondevamo, è vero. Spesso abbiamo anche mentito: ma erano bugie pietose, signor giudice. Il fatto era che ero ancora un ingenuo, che a quarant'anni non sapevo niente dell'amore e che sognavo di poter essere finalmente felice senza togliere nien...Continua
Pag. 151
SimiBunny
Ha scritto il Nov 11, 2011, 10:24
Non abbiamo parlato d'amore. Non ne parlavamo ancora. Eravamo come due cani bagnati e sfiniti nel grigiore di uno scompartimento di seconda classe, alle sette e mezza di un mattino di dicembre, mentre il giorno sorgeva lentamente, senza sole. Io le h...Continua
Pag. 109

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi