Lettera di una sconosciuta

Voto medio di 1.754
| 302 contributi totali di cui 266 recensioni , 36 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
«A te, che mai mi hai conosciuta»: è questa l'intestazione della lettera che, nel giorno del suo compleanno, riceve un romanziere viennese, un quarantenne di bell'aspetto a cui la vita ha offerto i suoi doni più ambìti: la ricchezza, la fama e ... Continua
Ha scritto il 18/09/17
Sarà per il genere che non fa per me, che ritengo fin troppo melodrammatico, ma questo racconto proprio non mi è piaciuto, anche se so che molti lo amano. Premetto che mi piace Zweig, ma questo racconto proprio no. Ammetto anche che all'inizio mi ..." Continua...
Ha scritto il 15/07/17
Ipotalamo in tilt in modo irreversibile
L'innamoramento della tredicenne è un innamoramento sano, tutto sembra così come deve essere, la chimica fa la sua parte. In genere è una fase che non dura mai a lungo, se dura a lungo c'è qualcosa che non va, come in questo caso. Ormai adulta ..." Continua...
  • 3 mi piace
  • 3 commenti
Ha scritto il 20/06/17
pateticamente romantico
Una delle definizioni di me stessa che più ho amato, affibbiatami in gioventù da un amore lontano, è "pateticamente romantica". Questo libricino che si legge in un'oretta è proprio così con tutto il bene ed il male che ne consegue: se piace il ..." Continua...
Ha scritto il 18/05/17
Una storia bellissima. Non aggiungo altro perchè non c'è niente da aggiungere, bisogna leggerlo e basta questo libro, anche perchè la trama svela già troppo a mio avviso.
Un'altra grande prova di Zweig.
Ha scritto il 20/04/17
Pag. 83. Ultimo paragrafo"Lo sguardo gli cadde allora sul vaso azzurro, lì davanti a lui sulla scrivania. Era vuoto, vuoto per la prima volta dopo tanti anni nel giorno del suo compleanno. Trasalì, sgomento: fu come se, all’improvviso, una mano ..." Continua...
  • 5 mi piace
  • 1 commento

Ha scritto il Oct 05, 2013, 21:32
Da quell'istante ti ho amato. Lo so, le donne l'hanno usata spesso questa parola con te, con quell'uomo viziato che sei. Ma credimi, nessuno ti ha amato con tutta l'abnegazione di una schiava, di un cane, come lo fece quell'essere che io ero allora ... Continua...
Pag. 24
Ha scritto il Jun 20, 2013, 02:47
Lo sguardo gli cadde sul vaso azzurro, lì davanti a lui sulla scrivania. Era vuoto, vuoto per la prima volta dopo tanti anni nel giorno del suo compleanno. Trasalì, sgomento: fu come se, all'improvviso, una mano invisibile avesse aperto una porta ... Continua...
Pag. 83
Ha scritto il Jun 20, 2013, 02:40
Perché non dovrei voler morire, quando per te sono morta; perché non dovrei volermene andare, quando tu sei già andato via da me?
Pag. 80
Ha scritto il Jun 20, 2013, 02:00
Quando aprivo gli occhi nell'oscurità e percepivo la tua presenza al mio fianco, mi meravigliavo che sopra di me non ci fossero le stelle, talmente vicino mi sembrava il cielo.
Pag. 51
Ha scritto il Jun 20, 2013, 01:47
[...] il volto di una ragazza, di una donna, deve essere per un uomo qualcosa di straordinariamente mutevole perché, nella maggioranza dei casi, rispecchia solo una passione, e svanisce con la stessa facilità di un'immagine allo specchio; capisco ... Continua...
Pag. 44

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi