Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Lettera di una sconosciuta

e altri racconti

Di

Editore: Frassinelli

4.2
(29)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 320 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8876842578 | Isbn-13: 9788876842573 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: E. Picco , L. Coeta

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Lettera di una sconosciuta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Non riusciva più a capire la vita, da quando si era reso conto che le parole dietro le quali pensava stesse la realtà, erano soltanto bolle di sapone iridescenti, sfere effimere che scoppiando svanivano nel nulla. Ma quanto doveva essere tremendo un segreto che induceva delle persone adulte ad ingannare lui,un bambino, a svignarsela come dei malfattori! Nei libri che aveva letto la gente uccideva e imbrogliava per conquistare denaro o potere o reami. Ma lì, qual era il motivo, che cosa volevano quei due, perché si nascondevano di fronte a lui, che cosa cercavano di celare dietro cento menzogne? Si torturava il cervello. Indistintamente avvertiva che quel mistero era il catenaccio dell'infanzia, che la sua conquista significava essere un adulto, finalmente un uomo. Ah, poterlo afferrare! Ma non riusciva più a ragionare con chiarezza. La rabbia per il fatto che gli fossero sfuggiti arroventava e offuscava la sua lucidità."
Ordina per
  • 4

    "In questi nove racconti Zweig adopera, come tecnica d'approccio ai personaggi e al loro vissuto individuale, uno psicologismo agganciato in maniera del tutto personale alla rivoluzione Freudiana del ...continua

    "In questi nove racconti Zweig adopera, come tecnica d'approccio ai personaggi e al loro vissuto individuale, uno psicologismo agganciato in maniera del tutto personale alla rivoluzione Freudiana del primo Novecento. Lo scrittore penetra le passioni 'monomaniacali' divoranti, che talora portano alla sublimazione nella morte in una società che ha il tabù del sesso e quindi è incline al fascino rapinoso del proibito." Queste le brevi note di copertina che ci aiutano nella lettura di questi nove racconti, trovando in effetti in quelle passioni monomaniacali un filo conduttore e una chiave interpretativa. Il migliore, per me, è 'Bruciante segreto' che apre la raccolta. C'è un triangolo: un seduttore senza scrupoli, cacciatore di donne; la sua preda, la madre del bambino; e c'è il bambino, che non sa il segreto che si cela fra i due. "Nei libri che aveva letto, la gente uccideva e imbrogliava per conquistare denaro, potere o reami. Ma lì, qual era il motivo, che cosa volevano quei due, perché si nascondevano di fronte a lui, che cosa cercavano di celare dietro cento menzogne? Si torturava il cervello. Oscuramente avvertiva che quel segreto era il catenaccio dell'infanzia, che la sua conquista significava essere un adulto, finalmente un uomo. Ah, poterlo afferrare!" Insieme al racconto che dà il titolo alla raccolta, senza dubbio questo è il migliore, tuttavia il mio preferito è "Era lui?", perché si parla di un cane. E' il giocattolo di un uomo che insegue le proprie passioni come fossero vento: prima si innamora del cane, ma quando la moglie resta incinta, se ne dimentica rapidamente. Invece che "attenti al cane", qualche volta dovremmo appuntarci nella nostra agenda o dove vogliamo, "attenti alle nostre passioni"!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Invecchiando, si cerca la propria giovinezza e i piccoli ricordi allietano, magari stupidamente

    Non è insito nella natura umana vivere esclusivamente di ricordi

    1 - Bruciante segreto Rispetto ad altri suoi racconti l'ho trovato meno essenziale. Zweig non ha limato abbastanza ma ancora una ...continua

    Non è insito nella natura umana vivere esclusivamente di ricordi

    1 - Bruciante segreto Rispetto ad altri suoi racconti l'ho trovato meno essenziale. Zweig non ha limato abbastanza ma ancora una volta è stato capace di descrivere i sentimenti dei personaggi con bravura. Il seduttore, la signora che vede la scritta “concupiscenza fine tempo massimo” , l’adolescente ansioso di entrare nel mondo degli adulti, affascinato e contrariato dai primi impulsi sessuali. Zweig combina questi tre personaggi mostrando come il loro rapporto miri esclusivamente alla soddisfazione dei rispettivi egoismi

    2 - Scarlattina Questo è stato il primo Zweig che non vedevo l' ora che finisse. Come nel racconto precedente il tema di fondo è la tensione della crescita. Se prima era la tensione di un adolescente, in questo caso è quella di un diciottenne che si sente intimamente inadeguato a fronteggiare il mondo che gli si sta schiudendo dinnanzi. Il giovane Berger, finito il liceo, si trasferisce a Vienna iscrivendosi alla facoltà di medicina. Di carattere timido e schivo riesce ad instaurare un’unica amicizia, del tutto sbilanciata, con un laureando compagno d'alloggio. Il compagno, di indole opposta alla sua, finirà per esasperare la sua insicurezza, complice anche la sua ragazza, disinibita e civettuola (la definirei "vagamente troia" prendendomi una licenza che lo Zweig novecentesco non si poteva prendere) La scarlattina del titolo rappresenterà il punto di svolta della vicenda che vi auguro di leggere con maggiore partecipazione di quanto sia successo a me

    3 - Lettera di una sconosciuta Ricevere una lettera d'amore anonima il giorno del proprio quarantunesimo compleanno, non è forse un bel regalo? Il protagonista ne riceve una di “due dozzine di pagine vergate frettolosamente con un'inquieta, ignota calligrafia femminile”. Dopo un breve indugio, apre la lettera ed essa diventa il corpo del racconto. Dentro vi sono la sua vita e quella della sconosciuta che si sfiorano e poi si mescolano. La prima parte è ancora una volta dedicata all'adolescenza, al prorompente rivelarsi dell'amore. Immaginatevi un vaso con venticinque rose bianche, e ora immaginatevi quello stesso vaso vuoto. Siete già dentro il racconto.

    4 - Primavera al Prater Il Prater come S.Siro. Prima di essere due famosi stadi, sono stati due ippodromi che ospitavano i derby. Il calcio ha attinto dal trotto. Forse è giunto il momento in cui le milanesi farebbero meglio a rendere il favore e a darsi all'ippica (comparto che come molti altri sta attraversando una crisi devastante). Il racconto? Le paturnie di una benestante inaridita dal denaro che tenta di rivivere le uniche emozioni pure che ricorda: quelle del suo amore giovanile

    5 - Due anime sole L’incontro fra due persone menomate fisicamente e derise dagli altri Ciò che non avevano mai detto a nessuno, non appena lo ammisero a se stessi, i due, per quanto si conoscessero solo di vista, se lo confessarono. Ogni grido della loro anima trovò un'eco, poiché erano apparentati dalla sofferenza… …Un cieco senso di comprensione era disceso sulle due anime sole, come una benedizione, colmandole di felicità. Le loro voci erano diventate sempre più affettuose e fievoli ed essi dovettero camminare vicinissimi per potersi capire.

    6 - Resistenza della realtà Quando finita una lettura senti il bisogno di seguire una traccia, significa che sei stato colpito. La traccia mi ha portato Dans le vieux parc solitaire. Il racconto di Zweig è stato edificato sulle rovine di questa poesia triste e dannatamente bella. Nelle pagine finali l’autore mostrerà una porzione dell’antiche fondamenta.

    "Colloquio sentimentale" Nel vecchio parco solitario e ghiacciato due figure poco fa sono passate. Spenti hanno gli occhi, le labbra senza lena e le loro parole s'odono appena. Nel vecchio parco solitario e ghiacciato due fantasmi hanno evocato il passato. - Ricordi la nostra estasi d'un tempo? - Perché mai volete che mi torni in mente? - Ti batte ancora il cuore al solo mio nome? Vedi ancora in sogno la mia anima? - No. Ah! i bei giorni di felicità indicibile che univamo le nostre bocche! - È possibile. - Che cielo azzurro, che speranza infinita! - Sconfitta, verso il cielo nero è fuggita. Così andavano per le avene incolte, le loro parole udì solo la notte. (Paul Verlaine)

    Colloque sentimental Dans le vieux parc solitaire et glacé deux formes ont tout à l’heure passé. Leurs yeux sont morts et leur lèvres sont molles, et l’on entend à peine leurs paroles. Dans le vieux parc solitaire et glacé deux spectres ont évoqué le passé. -- Te souvient-il de notre extase ancienne? -- Pourquoi voulez-vous donc qu’il m’en souvienne? -- Ton coeur bat-il toujours à mon seul nom? Toujours vois-tu mon âme en rêve? -- Non. -- Ah! Les beaux jours de bonheur indicible où nous joignions nos bouches ! – C’est possible. -- Qu’il était bleu, le ciel, et grand, l’espoir! -- L’espoir a fui, vaincu, vers le ciel noir. Tels ils marchaient dans les avoines folles, et la nuit seule entendit leurs paroles http://www.youtube.com/watch?v=aN0kggzWzCc

    7 - Era lui? E’ il medesimo racconto presente nella raccolta “Storia di una caduta”. In quella raccolta il titolo è Legittimo Sospetto. E’ un racconto da 5 stelle. Pensate a quel detto “Non l’augurerei neanche a un cane” In questo racconto ciò che è animale e ciò che è umano si sovrappongono e si invertono.

    8 - Un uomo che non si dimentica Un uomo che non si dimentica ha come sottotitolo “Una storia vera”. Io avrei sottotitolato Una bella storia, se fosse vera. Se tutti avessero fiducia negli altri, non ci sarebbero né gendarmi né tribunali, né prigioni..” Chissà.. personalmente sono sicuro di una cosa: se tutti avessero fiducia negli altri ci sarebbero alcuni che sfruttando slealmente quella fiducia, farebbero in modo che essa si estinguesse e ci ritroveremmo il mondo così come lo conosciamo adesso.

    9 - Conoscenza imprevista di un'arte L’arte in questione è il borseggio. In alcuni tratti la narrazione mi infastidiva. Non riesco a trovare nessuna giustificazione per i ladri, figuriamoci quanto possa piacermi sentirli qualificare come artisti. Zweig anche in questo caso è bravo a tenere desta l’attenzione, dà un'altra prova di talento usando un linguaggio ricercato all’interno di una forma semplice.

    10 – Intossicazione da Zweig Si è manifestata dopo che in paio di mesi ho letto tre suoi libri. Consiglio di assumerlo in tempi più dilatati. Forse il modo giusto è leggere questi racconti intervallandoli con altre letture. Purtroppo non rientra fra i miei metodi. Inizio un nuovo libro solo dopo aver portato a termine quello che lo ha preceduto.

    Concludo con una osservazione di un critico dell’immediato dopoguerra che illustra bene uno dei tratti salienti della scrittura di Zweig «...non si libera mai dall'erotismo e dall'erotomania che seducono magneticamente chi cerca la psiche e la interpreta»

    E-book N°15 Lettera di una sconosciuta (Stefan Zweig) Aggiunto il 20 luglio 2013

    ha scritto il 

  • 4

    Tanta fatica per trovare questo libro. Ho aspettato anni, e infine l'ho rinvenuto in un'offerta su eBay. Questa edizione, Frassinelli, contiene uno specifico racconto di Zweig che era citato in ...continua

    Tanta fatica per trovare questo libro. Ho aspettato anni, e infine l'ho rinvenuto in un'offerta su eBay. Questa edizione, Frassinelli, contiene uno specifico racconto di Zweig che era citato in non-ricordo-più-che-altro-libro. E, tragicomicamente, talmente tanto tempo è trascorso, che non ricordo più nemmeno quale fosse il racconto. So comunque che in Italia è apparso solo all'interno di questa raccolta. E non è di certo il (bellissimo) "Lettera a una sconosciuta" - di cui ormai sono alla terza versione: questa, SugarCo ed Adelphi. Fra gli altri, i primi due sono quelli che più mi hanno conquistato. Il mix di temi per "Bruciante segreto": strategia di conquista, dilemma ruolo materno/femminile e soglia di ingresso mondo infantile/adulto. L'epopea studentesca, i travagli giovanili ed il catartico eroismo ritrovato in "Scarlattina".

    ha scritto il 

  • 0

    Nove sono i racconti contenuti in questo libro, ai quali ho dato le seguenti valutazioni:

    Bruciante segreto *** Scarlattina *** 1/2 Lettera di una sconosciuta **** Primavera al Prater ** 1/2 Due ...continua

    Nove sono i racconti contenuti in questo libro, ai quali ho dato le seguenti valutazioni:

    Bruciante segreto *** Scarlattina *** 1/2 Lettera di una sconosciuta **** Primavera al Prater ** 1/2 Due anime sole *** 1/2 Resistenza della realtà Era lui? Un uomo che non si dimentica Conoscenza imprevista di un'arte

    ha scritto il