Lettere a un giovane poeta

Voto medio di 315
| 46 contributi totali di cui 39 recensioni , 7 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
The_Cookie_Cat🐾
Ha scritto il 27/01/18
Uno dei miei libri preferiti. Rilke ha la capacità di togliermi le parole dal cuore. È uno di quei libri da rileggere continuamente. Contiene sfumature di vita diverse e parole così nitide da cogliere i grandi silenzi della solitudine e le sue ricche...Continua
Emilio
Ha scritto il 01/05/17
" Essere artisti "
Le lettere contenute in questo agile volumetto, spedite da Rilke essenzialmente negli anni 1903-04 in risposta a sollecitazioni di un giovane poeta, ci danno un pregevole contributo per comprendere il pensiero dell'Autore su letteratura e ruolo dell'...Continua
Cento_book
Ha scritto il 27/04/17
Reading Challenge 2017, Un libro scritto in forma epistolare
«Essere artisti vuol dire: non calcolare e contare; maturare come l’albero, che non incalza i suoi succhi e sta sereno nelle tempeste di primavera senz’apprensione che l’estate non possa venire. Ché l’estate viene. Ma viene solo ai pazienti, che atte...Continua
Antonio Russo De...
Ha scritto il 24/06/16
Sessi. Rainer Maria Rilke

https://correzionedibozze.wordpress.com/2016/06/23/sessi-rainer-maria-rilke/

lettorecurioso
Ha scritto il 18/07/14

Questo libro è composto di dieci lettere in cui Rilke parla di come secondo lui un poeta dovrebbe vivere la sua condizione di artista, ed espone anche alcune sue convizioni personali sulla vita oltre che sulla poesia.


Davide Giandonato
Ha scritto il Nov 01, 2016, 22:08
Amate la vostra solitudine e sopportate il dolore che essa vi procaccia con lamento armonioso. [...] Evitare di aggiunger materia a quel dramma sempre teso tra genitori e figli; consuma molta forza dei figli e logora l'amore dei vecchi, il quale oper...Continua
Pag. 34
Davide Giandonato
Ha scritto il Nov 01, 2016, 22:05
La voluttà corporale è un'esperienza sensitiva, non altrimenti dal puro guardare o dal puro senso, con cui un bel frutto vi riempie la lingua; è una grande, infinita esperienza, che ci vien data, una conoscenza del mondo, il colmo e lo splendore d'og...Continua
Pag. 31
Davide Giandonato
Ha scritto il Nov 01, 2016, 22:04
Lasciate ai vostri giudizi il loro proprio sviluppo indisturbato, che – come ogni progresso – deve venire dall’intimo profondo e non può essere da nulla represso o accelerato. Tutto è portare a termine e poi generare. Lasciar compiersi ogni impressio...Continua
Pag. 25
Davide Giandonato
Ha scritto il Nov 01, 2016, 21:56
Ma forse anche dopo questa discesa in voi stesso e nella vostra solitudine dovrete rinunciare a divenire poeta; basta, come ho detto, sentire che si potrebbe vivere senza scrivere, per non averne più il diritto.
Pag. 16
Irene
Ha scritto il Aug 30, 2010, 13:08
"Forse tutti i draghi della nostra vita sono principesse, che attendono solo di vederci una volta belli e coraggiosi. Forse tutto l'orrore non è in fondo altro che l'inerme, che ci chiede aiuto."

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi