Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Lettere alla fidanzata

Con una testimonianza di Ophélia Queiroz

By Fernando Pessoa

(540)

| Paperback | 9788845903045

Like Lettere alla fidanzata ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

30 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 4 people find this helpful

    Un amore grande ma impossobile

    Quando ho letto l’epistolario amoroso di Pessoa una ventina di anni fa, cercavo soprattutto l’ultima, folgorante, lettera a Ophélia Queiroz, quella del 29 novembre 1920, con la quale pose fine al loro rapporto, per quanto singolare nel suo casto plat ...(continue)

    Quando ho letto l’epistolario amoroso di Pessoa una ventina di anni fa, cercavo soprattutto l’ultima, folgorante, lettera a Ophélia Queiroz, quella del 29 novembre 1920, con la quale pose fine al loro rapporto, per quanto singolare nel suo casto platonismo.
    Insieme con l’apocrifo firmato da Álvaro de Campos, che chiude il ritorno di fiamma nove anni più tardi, costituisce un dittico di documenti nei quali è più evidente il dramma, la follia, la disperante solitudine di Pessoa, quasi fosse l’ennesimo eteronimo in cui si divise la sua personalità multipla e fondamentalmente schizoide.
    Rileggere ora la medesima raccolta mi ha spinto a considerare l’intero carteggio sotto una diversa ottica, come la prova di un sentimento autentico, cioè dotato di una forza tale da lasciar cadere la maschera con cui in un modo o in un altro Pessoa nascondeva il nocciolo più intimo del suo essere. Perfino la scelta di un linguaggio così fanciullesco e indifeso rivela la sincerità dei suoi sentimenti.
    Su tutta la fenomenologia amorosa del poeta portoghese va letta, riletta e meditata, come lo è la nota finale di Tabucchi, quella di colui che ne fu il traduttore e il massimo interprete – almeno nella cultura italiana.

    Is this helpful?

    Gabe57 said on Aug 23, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Voglio bene a Fernando.

    11 gennaio 1930

    Bebè,
    ottenuta la debita autorizzazione del signor Ingegnere Álvaro de Campos, le mando la poesia scritta fra la stazione di Casa Branca e Barreiro, la cui ispirazione era finita alla stazione di Moita.
    Questa poesia deve essere lett ...(continue)

    11 gennaio 1930

    Bebè,
    ottenuta la debita autorizzazione del signor Ingegnere Álvaro de Campos, le mando la poesia scritta fra la stazione di Casa Branca e Barreiro, la cui ispirazione era finita alla stazione di Moita.
    Questa poesia deve essere letta di notte, in una stanza senza luce. Inoltre, debitamente utilizzata, serva a fare bigodini per bambole di pezza, a chiudere il buco della serratura contro il freddo, gli sguardi e le chiavi, e anche a prendere la misura del piede per comprare scarpe che siano di una misura non superiore a quella del foglio. Mi pare di aver fatto tutte le raccomandazioni per l'uso. Non è necessario agitare prima dell'uso.
    Ciao.
    Ibis

    Un piccolo epistolario, forse mieloso in superficie ma... che ce ne facciamo di Pessoa se restiamo sulla linea di galleggiamento? Nel fondo, alcune righe, come coralli.

    Is this helpful?

    apepam said on Feb 8, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    l'amore e la vita come... pensiero. L'eterna lotta con l"assenza" di se stessi.

    Is this helpful?

    Vincè said on Dec 8, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi ha emozionato leggere le lettere di questo grande autore alla sua fidanzata. C'è un livello di sensibilità più sottile che scorre tra le righe, negli spazi, non detto. E si sente fino all'ultimo respiro del dolore di un'anima.

    Is this helpful?

    Oscar said on Nov 22, 2013 | Add your feedback

  • 5 people find this helpful

    "Tutte le lettere d'amore sono
    ridicole.
    Non sarebbero lettere d'amore se non fossero
    ridicole.

    Anch'io ho scritto ai miei tempi lettere d'amore,
    come le altre,
    ridicole.

    Le lettere d'amore, se c'è l'amore,
    devono essere
    ridicole.

    Ma, dopotutt ...(continue)

    "Tutte le lettere d'amore sono
    ridicole.
    Non sarebbero lettere d'amore se non fossero
    ridicole.

    Anch'io ho scritto ai miei tempi lettere d'amore,
    come le altre,
    ridicole.

    Le lettere d'amore, se c'è l'amore,
    devono essere
    ridicole.

    Ma, dopotutto
    solo coloro che non hanno mai scritto
    lettere d'amore
    sono
    ridicoli."

    (p. 111)

    Is this helpful?

    NULLA_DIES_SINE_LINEA said on Sep 3, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    le lettere d'amore mettono sempre di buon umore

    Ho trovato questo libriciattolo in un mercatino di libri usati. L'ho preso solo perché c'era il nome di Pessoa. Non mi aspettavo un granché. Invece leggendolo, ho trascorso ore di buonumore ad essere sincera. Leggere le intime e segrete epistole di a ...(continue)

    Ho trovato questo libriciattolo in un mercatino di libri usati. L'ho preso solo perché c'era il nome di Pessoa. Non mi aspettavo un granché. Invece leggendolo, ho trascorso ore di buonumore ad essere sincera. Leggere le intime e segrete epistole di altri tempi, o di qualsiasi atra cosa che si faceva in altri tempi ed ora non si fa più, mi mette sempre di buon umore. Come ascoltare un vecchio vinile su un mangiadischi. E poi, per chi le ritenesse ridicole, le parole giuste ce le ha Pessoa:
    "As cartas de amor, se hà amor,
    têm de ser ridìculas.
    Mas, ao final,
    sò as criaturas que nunca escreveram
    cartas de amor
    è que são ridìculas."

    Is this helpful?

    LollyK said on May 8, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (540)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 124 Pages
  • ISBN-10: 8845903044
  • ISBN-13: 9788845903045
  • Publisher: Adelphi (Piccola Biblioteca, 218)
  • Publish date: 1988-09-01
Improve_data of this book

Margin notes of this book