Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Lettere luterane

By Pier Paolo Pasolini

(128)

| Paperback

Like Lettere luterane ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

113 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Quanto mai attuale. Molto bello il saggio "I giovani infelici".

    Riporto qui alcuni versi della sezione Postilla in versi:

    (...)
    Siamo stanchi di diventare giovani seri,
    o contenti per forza, o criminali, o nevrotici:
    vogliamo ridere, essere innocen ...(continue)

    Quanto mai attuale. Molto bello il saggio "I giovani infelici".

    Riporto qui alcuni versi della sezione Postilla in versi:

    (...)
    Siamo stanchi di diventare giovani seri,
    o contenti per forza, o criminali, o nevrotici:
    vogliamo ridere, essere innocenti, aspettare
    qualcosa dalla vita, chiedere, ignorare.

    Non vogliamo essere subito già così sicuri.
    Non vogliamo essere subito già così senza sogni.

    Is this helpful?

    Giulietta said on Jul 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    L'opera è sostanzialmente suddivisa in tre parti:
    La prima parte, “I giovani infelici”, è un'accusa alla generazione del '68 per non aver costruito nulla di concreto ed essere stati unicamente capaci di accusare i propri padri, dandogli la colpa di ...(continue)

    L'opera è sostanzialmente suddivisa in tre parti:
    La prima parte, “I giovani infelici”, è un'accusa alla generazione del '68 per non aver costruito nulla di concreto ed essere stati unicamente capaci di accusare i propri padri, dandogli la colpa di tutto.
    La seconda sezione è una specie di trattato di pedagogia in cui Pasolini si rivolge ad un fantomatico Gennariello, adolescente generico degli anni '70.
    La terza parte sono le Lettere Luterane vere e proprie, articoli scritti da Pasolini tra il '74 e il '75 e pubblicati sul Corriere della Sera e su Il Mondo. Tra questi articoli spiccano l'abiura della Trilogia della Vita (ovvero dei propri film Decameron, Canterbury e Mille e Una Notte), lettera a Marco Pannella, il processo ai gerarchi della DC, lettera ad Aldo Moro e l'intervento di Pasolini al congresso del Partito Radicale.
    Da questi scritti Pasolini appare come una sorta di solitario Don Chisciotte moderno, che si scaglia inutilmente contro i mulini a vento della società in rovina, del malgoverno democristiano, dei segreti di stato e della fine dei valori.

    Is this helpful?

    ItalianoInAlgeri said on Jan 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    L’ultima lettera luterana (a Italo Calvino)

    Il 2 novembre 1975, trent’otto anni fa, Pier Paolo Pasolini veniva ucciso.
    Ecco alcuni brani della lettera luterana a Italo Calvino, pubblicata appena tre giorni prima su Il Mondo, in cui Pasolini parla del caso “Circeo” e della “violenza”, chiedendo ...(continue)

    Il 2 novembre 1975, trent’otto anni fa, Pier Paolo Pasolini veniva ucciso.
    Ecco alcuni brani della lettera luterana a Italo Calvino, pubblicata appena tre giorni prima su Il Mondo, in cui Pasolini parla del caso “Circeo” e della “violenza”, chiedendo e chiedendosi Perché? E sottolineando anche, ad un certo punto: “Il “nuovo modo di produzione” ha prodotto quindi una nuova umanità, ossia una “nuova cultura” modificando antropologicamente l’uomo (nella fattispecie l’italiano). Tale “nuova cultura ha distrutto cinicamente (genocidio) le culture precedenti: da quella tradizionale borghese, alle varie culture particolaristiche e pluralistiche popolari. Ai modelli e ai valori distrutti essa sostituisce modelli e valori propri (non ancora definiti e nominati): che sono quelli di una nuova specie di borghesia.”

    ecco qui l'intero articolo:
    http://tulliobugari.wordpress.com/2013/11/03/lultima-le…

    Is this helpful?

    Tullio Bugari said on Nov 3, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    critico caparbio razionale spietato disperato indignato passionale speranzoso profetico e certamente unico nel restituire un senso (o forse, istituire un senso) all'Italia e ai suoi confusi abitanti

    Is this helpful?

    Kapka said on Oct 26, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non è che Pasolini mi trovi sempre daccordo con le sue opinioni; ma la profondità con cui sviscera qualsiasi ragionamento non finisce di stupirmi.

    Is this helpful?

    Alienor said on Sep 15, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book