Bella, quarantenne, ricca, felicemente sposata, madre di tre splendidi figli ormai grandi, la protagonista di questo romanzo non sa bene, alla prima seduta dallo psicanalista, la ragione di questa sua scelta. Ma man mano che le sedute procedono ... Continua
Ha scritto il 15/07/17
Una donna che a voce alta ( davanti allo psicanalista) dice quello che molte donne pensano e non hanno il corraggio di dire neanche a loro stesse.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 19/03/16
Bella scoperta questo piccolo e grazioso romanzo, dal titolo peraltro azzeccatissimo, della cui autrice conoscevo solamente la famosa poesia Lentamente muore, la stessa che, spesso, viene attribuita a Neruda.È la sua prima seduta e Mercedes non sa ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • 2 commenti
Ha scritto il 25/07/15
"La mia testa, Lopes, è come un vigile che non mi permette di posteggiare in nessun luogo".
Trovato e acquistato in una bancarella insieme a Pirandello, Fitzgerald e Le Guin per un totale di 10 euro. Non mi ero accorta neanche del titolo. 'Lettino', che strano... forse se lo avessi letto (il titolo) non lo avrei neanche acquistato... il ..." Continua...
  • 3 mi piace
Ha scritto il 09/07/15
Ho preso questo libro perchè considero la casa editrice Beat una garanzia anche se non ho mai avuto feeling con l'America latina. E infatti...Il libro sembrava interessante: una donna che dichiara di avere una personalità complessa come fosse ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 26/06/14
Donna di mezza età, inquadrata dall’infanzia, scopre la libertà. Monologhi liberatori anni 70. Leggero.
  • 1 mi piace

Ha scritto il Jan 08, 2017, 22:09
(...)non c'è nessuna definizione che ci porti la pace. La mancanza di definizione, di per sé, definisce la vita. Tutto è transitorio, Lopes, le nostre manie, i nostri pensieri, i nostri amori, i nostri punti di vista. Sappiamo chi siamo e cosa ... Continua...
Pag. 133
Ha scritto il Jan 08, 2017, 22:04
Credo nella nostalgia, so quanto possa far male un'assenza, provocare contrazioni muscolari e persino la nausea. L'assenza fisica, l'assenza della voce e dell'odore, delle risate e delle strizzatine d'occhio, nostalgia dell'amicizia che rimarrà nel ... Continua...
Pag. 128
Ha scritto il Jan 08, 2017, 21:59
Quell'uomo ha personificato un entusiasmo che avevo bisogno di sentire in quel momento, altrimenti mi sarei sepolta viva. C'è un momento in cui è necessario rischiare la nostra sicurezza e le nostre certezze per sapere quanto siano solide. Non ho ... Continua...
Pag. 110
Ha scritto il Jan 08, 2017, 21:56
Le donne sono più parenti degli uomini. Sono più cugine dei cugini, più zie degli zii. Le donne sono più solidali, e io mi batto il petto, mia colpa, mia massima colpa. Non mi piace che mi chiedano di essere buona, non mi chiedessero niente, ... Continua...
Pag. 103
Ha scritto il Jan 08, 2017, 21:51
Dove va a finire tutto quello che pensiamo e reprimiamo, tutto quello che ascoltiamo e immagazziniamo, tutto quello che leggiamo e capiamo, tutto quello che vediamo e non tocchiamo? Dove vanno le idee che consumiamo e i sentimenti che ci fanno ... Continua...
Pag. 89

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi