Leviathan

Il risveglio

Di

Editore: Fanucci

3.8
(136)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 603 | Formato: Paperback

Isbn-10: 883472884X | Isbn-13: 9788834728840 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Stefano A. Cresti

Disponibile anche come: eBook

Genere: Fantascienza & Fantasy

Ti piace Leviathan?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
L’umanità ha colonizzato l’intero sistema solare, spingendosi fino all’orbita di Nettuno grazie alla scoperta di un avveniristico motore a fusione. Jim Holden presta servizio sulla Canterbury, un cargo che trasporta ghiaccio attraverso gli infiniti spazi tra gli anelli di Saturno e la Fascia, l’arcipelago di asteroidi che si estende tra Marte e Giove. Incaricato di ispezionare il relitto di una nave spaziale, la Scopuli, sopravvivrà alla distruzione della Canterbury in seguito a un proditorio attacco nemico. Un fatto inaudito che porta la Terra, Marte e la Fascia sull’orlo della catastrofe planetaria. Nel frattempo, sull’asteroide Ceres, il detective Miller è impegnato nelle ricerche di Julie Mao, una giovane ribelle che ha rinnegato la sua famiglia sulla Terra e si è rifugiata nella Fascia. La ragazza sembra scomparsa nel nulla, ma le sue tracce portano dritto al relitto della Scopuli e a una vicenda di orribili esperimenti che qualcuno sta tentando di insabbiare, anche a costo di scatenare una guerra senza precedenti. Il debutto di una serie che ha rivoluzionato il concetto di Science Fiction. Benvenuti nel futuro!
Ordina per
  • 4

    Eccellente inizio di una saga spaziale che promette moltissimo (in totale saranno 9 volumi)! Il ritmo è incalzante, le battaglie emozionanti e le trovate molto originali e inaspettate. Anche se per ge ...continua

    Eccellente inizio di una saga spaziale che promette moltissimo (in totale saranno 9 volumi)! Il ritmo è incalzante, le battaglie emozionanti e le trovate molto originali e inaspettate. Anche se per genialità non siamo a livello del ciclo di Hyperion (di Dan Simmons), il libro si legge con passione.

    ha scritto il 

  • 2

    Due stelle è un giudizio ingeneroso ed estremamente soggettivo. Non amo particolarmente la space opera, e purtroppo sembra che i romanzi di fantascienza che vanno per la maggiore in questi ultimi anni ...continua

    Due stelle è un giudizio ingeneroso ed estremamente soggettivo. Non amo particolarmente la space opera, e purtroppo sembra che i romanzi di fantascienza che vanno per la maggiore in questi ultimi anni siano di questo genere; sarebbe interessante capire la ragione. In particolare si tratta di space opera militare molto (troppo) avventurosa, altro particolare che tollero a dosi omeopatiche.
    La vicenda narrata, non particolarmente complessa, è spalmata su 520 pagine, e si inizia a capire dove si va parare a pagina 350. Ovviamente tutto è narrato per mezzo di dialoghi, e se ti perdi una battuta non si capisce più niente, ma questo dicono i manuali di scrittura creativa. Morale della favola, benche' la vicenda sia piuttosto lineare, se non si ricorda la battuta di un personaggio a pagina 65 o 123, si rischia di non capire niente della trama. Anche di questo mi piacerebbe ragionare.

    ha scritto il 

  • 3

    Gente d'asteroide

    Parecchio intrigante l'ambientazione, anche se faccio un po' fatica a immaginare la necessità di impiantare milioni di persone su rocce inospitali, e in soli 2 secoli. La storia è parecchio scorrevole ...continua

    Parecchio intrigante l'ambientazione, anche se faccio un po' fatica a immaginare la necessità di impiantare milioni di persone su rocce inospitali, e in soli 2 secoli. La storia è parecchio scorrevole e sufficientemente interessante. Il punto più debole credo siano i personaggi, specie i due principali, con cui mi sembra faticoso empatizzare e che assomigliano troppo a figure già viste e riviste.

    ha scritto il 

  • 3

    contro corrente... come al solito

    Comincio con il dire che il genre non mi appartiene, si legge bene fino ai 2/3 del libro, poi si perde in inutili e prolisse descrizioni infinite, quando non richieste che rallentano il ritmo della l ...continua

    Comincio con il dire che il genre non mi appartiene, si legge bene fino ai 2/3 del libro, poi si perde in inutili e prolisse descrizioni infinite, quando non richieste che rallentano il ritmo della lettura .....e la scoperta che ancora non siamo riusciti a sganciarsi dal "mostro tentacolare"... scontato ! Sinceramente mi aspettavo di meglio, comunque sia si può leggere, ma non vi aspettate troppo soprattutto se avete letto la fantascienza classica.
    Non sono convinta!

    ha scritto il 

  • 3

    L'idea di fondo ed il mondo in l'azione si svolge sono entrambi stimolanti, tuttavia si ha sempre l'impressione che il libro non decolli. Si vive tutto il tempo in uno stato di limbo, con grandi event ...continua

    L'idea di fondo ed il mondo in l'azione si svolge sono entrambi stimolanti, tuttavia si ha sempre l'impressione che il libro non decolli. Si vive tutto il tempo in uno stato di limbo, con grandi eventi che sfiorano solo i perosnaggi principali. Salvo poi finire dentro uno di questi nel solito modo rocambolesco.
    Complessivamente un libro godibile, più nella prospettiva di avere di fronte un'intera saga che svilupperà i concetti.

    ha scritto il 

  • 5

    Torna la space opera

    Molto ben fatto e scorrevole nella lettura. Mi sembra di essere tornato a leggere i libri che leggevo 30 anni fa, ma con qualcosa in più. Bravi comunque, ora non vedo l'ora di leggere i seguiti, veder ...continua

    Molto ben fatto e scorrevole nella lettura. Mi sembra di essere tornato a leggere i libri che leggevo 30 anni fa, ma con qualcosa in più. Bravi comunque, ora non vedo l'ora di leggere i seguiti, vedere le nuove avventure dalla Rocinante e del leviatano che sta su Venere.

    ha scritto il 

  • 3

    Martin vecchio ciccione!

    Colgo l'occasione per insultare il vecchio G.R.R. Martin che si è fatto scappare un assistente che scrive un libro all'anno e anche bene. Non potevi tenertelo, proprio tu che vincerai il premio scritt ...continua

    Colgo l'occasione per insultare il vecchio G.R.R. Martin che si è fatto scappare un assistente che scrive un libro all'anno e anche bene. Non potevi tenertelo, proprio tu che vincerai il premio scrittore-lumaca del XXI secolo?
    Tralasciando questi insulti gratuiti, ma meritati mi concentro brevemente sul libro.
    Inizio di un'epopea spaziale che al momento non ha eguali trovo questo primo libro godibile, ben scritto e con un bellissimo finale aperto.
    Devo anche ammettere che non sono tutte rose e la prima metà del libro l'ho trovata un pò macchinosa e artificiosa pur condita da tanti avvenimenti e colpi di scena.
    Ho trovato anche stucchevole copiare dal maestro Martin i POV per narrare gli eventi:
    nei libri di Martin i personaggi sono numerosissimi e distribuiti a grandi distanze gli uni dagli altri quindi i POV aiutano il lettore a immedesimarsi meglio nei personaggi durante i vari salti spazio-temporali e dentro vicende a volte molto slegate tra loro.
    Qui i POV sono unicamente due e per alcuni tratti si sovrappongono negli stessi ambienti, per cui ho trovato l'artificio piuttosto inutile ai fini del racconto e senza grossi vantaggi per il lettore.
    Comunque consiglio la lettura del libro e non vedo l'ora di tornare a navigare sulla Roci pronto ad incrementare il numero di stelle se la storia cresce di spessore come mi aspetto.

    ha scritto il 

  • 4

    Solido romanzo sf/space opera che, pur essendo piuttosto classico nelle tematiche (esplorazione/colonizzazione spaziale, primo contatto), le affronta in modo solido e convincente. L'universo in cui si ...continua

    Solido romanzo sf/space opera che, pur essendo piuttosto classico nelle tematiche (esplorazione/colonizzazione spaziale, primo contatto), le affronta in modo solido e convincente. L'universo in cui si muovono i personaggi è credibile e sufficientemente dettagliato. Più volte durante la lettura mi è capitato di pensare "si, quando colonizzeremo il sistema solare le cose potrebbero davvero andare così". I punti deboli riguardano innanzitutto il taglio un po' troppo "alla blockbuster", con l'onnipresente cliffhagerino di fine capitolo per creare l'effetto "solo un altro capitolo poi smetto" che francamente alla lunga trovo fastidioso.

    ha scritto il 

  • 4

    Interessante e avvincente

    Ho trovato il racconto interessante, mediamente complesso nelle implicazioni politico-culturali, ricco di variazioni e colpi di scena e abbastanza realistico per ciò che riguarda la tecnologia in base ...continua

    Ho trovato il racconto interessante, mediamente complesso nelle implicazioni politico-culturali, ricco di variazioni e colpi di scena e abbastanza realistico per ciò che riguarda la tecnologia in base alle conoscenze attuali. I temi "classici", colonie/Marte/Terra, mostri alieni, soliti cattivi che chissà perchè vogliono dominare il mondo sono trattati in modo non convenzionale e abbastanza ricco di implicazioni.
    I personaggi sono ben delineati e simpatici. Nel complesso il libro è scritto molto bene (o tradotto, purtroppo non posso leggerlo in lingua originale), dialoghi naturali.
    In totale un buon libro, divertente, che si fa leggere bene e ti spinge a terminarlo.
    Leggendo gli altri commenti ho visto che alcuni hanno detto esattamente l'opposto di quanto ho scritto io. Bestiale come funziona la mente umana.
    Ho dato 4 stelle perchè nelle mie valutazioni il 5 è riservato a quelle opere che potrei aver voglia di rivedere/rileggere in futuro.

    ha scritto il 

Ordina per