Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Lezioni di volo per principianti

By Beth Hoffman

(52)

| eBook | 9788858502327

Like Lezioni di volo per principianti ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Un’amica. Ecco cosa vorrebbe più di ogni altra cosa Cecelia Rose Honeycutt, detta CeeCee. Un desiderio normale, per una dodicenne. Ma CeeCee, fuori dalla scuola, evita i coetanei, per sfuggire alle loro battute e alle domande inopportune sulle stramb Continue

Un’amica. Ecco cosa vorrebbe più di ogni altra cosa Cecelia Rose Honeycutt, detta CeeCee. Un desiderio normale, per una dodicenne. Ma CeeCee, fuori dalla scuola, evita i coetanei, per sfuggire alle loro battute e alle domande inopportune sulle stramberie di sua madre, che se ne va in giro vestita a festa con fascia e corona da reginetta di bellezza: quanto basta per farne lo zimbello di quella piccola città. Mentre suo padre è sempre assente, con la scusa del lavoro, CeeCee deve prendersi cura della mamma, nei suoi momenti di follia e in quelli di tristezza, quando fa volare i piatti in cucina imprecando contro le bugie del marito e quando dimentica di lavarsi, con lo sguardo fisso nel vuoto.Sono i libri gli unici amici di CeeCee, le storie il suo unico rifugio: un mondo fantastico scoperto grazie alla signora Odell, la vicina ottantenne la cui colazione della domenica ha il sapore di una famiglia vera.Finché, un giorno, la mamma perde la vita in un incidente. Il padre di CeeCee sembra non vedere l’ora di affidarla a una prozia, spuntata all’improvviso con l’intenzione di occuparsi della bambina. Messo qualche romanzo in valigia, CeeCee parte con la bizzarra zia Tootie alla volta di una lontana città del Sud. Là, sarà accolta da un mondo variopinto e profumato tutto al femminile: da Miz Goodpepper – che crede nel karma e nel kamasutra ma anche in qualsiasi rimedio antietà – a Oletta, la cuoca di colore, che custodisce gelosamente la ricetta dei suoi favolosi dolcetti alla cannella. Un mondo pronto ad amarla e a proteggerla. E a infonderle tutto il coraggio necessario per spiccare il volo nella vita.

57 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Bello, colorato, odoroso!

    Cecilia Rose Honeycutt nasce in una famiglia non proprio perfetta. Suo padre è sempre assente, sua madre è una squilibrata, ma CeeCee, questo il suo nomignolo, resiste, e si conquista la vita come può. CeeCee prova la vergogna e la rabbia di non aver ...(continue)

    Cecilia Rose Honeycutt nasce in una famiglia non proprio perfetta. Suo padre è sempre assente, sua madre è una squilibrata, ma CeeCee, questo il suo nomignolo, resiste, e si conquista la vita come può. CeeCee prova la vergogna e la rabbia di non avere una mamma normale: la sua è una madre psicotica, persa in un mondo interiore fatto di rabbia per il tempo trascorso accanto ad un marito assai più anziano che l'ha privata della bellezza e dei sogni della giovinezza. Dall'altra, abbiamo il rimorso di questa forte, fortissima undicenne che lotta per non aver saputo accettare la madre così com’era. Ma come poteva fare? Una ragazzina, anche negli anni Sessanta, era pur sempre una ragazzina, sola ed emarginata. Sono i libri gli unici amici di CeeCee, le storie il suo unico rifugio: un mondo fantastico scoperto grazie a Miz Odell, la vicina ottantenne il cui pranzo della domenica ha il sapore di una famiglia vera. CeeCee Honeycutt vive questa esperienza devastante della malattia della madre, lasciata sola dal padre ad affrontare una simile situazione. Passa dallo stupore dei primi sbalzi di umore della madre alla triste consapevolezza della sua alienazione dalla realtà, al rifiuto della malattia fino all’odio per quella persona che l’ama comunque tanto, ma che le rende complicata l’esistenza. E mentre questo odio si fa strada nella piccola, la madre è vittima di un incidente, che lascia la ragazza orfana e con dei sentimenti aperti e irrisolti. Oltre a tutto questo, pesante è il rifiuto di suo padre. Sa che lui ha un’altra donna, ma il suo rifiuto di occuparsi di lei dopo la morte della sua mamma la irrigidisce nei confronti di un padre che non ha mai amato, perché un padre non lo è mai stato, e l’ha lasciata da sola nel momento peggiore della sua breve vita. Comincia così un nuovo capitolo nel Libro della sua Vita, come le spiega Mrs Odell. Messo qualche romanzo in valigia, CeeCee parte con la bizzarra zia Tootie alla volta di una lontana città del Sud. Là, sarà accolta da un mondo variopinto e profumato tutto al femminile: da Mrs Goodpepper - che crede nel karma e nel kamasutra ma anche in qualsiasi rimedio anti-età, - a Oletta, la cuoca di colore, che custodisce gelosamente la ricetta dei suoi favolosi dolcetti alla cannella. Un mondo pronto ad amarla e a proteggerla. E ad aiutarla a trovare la sua strada, la più luminosa possibile. Soprattutto la zia Tootsie e Oletta avranno un ruolo taumaturgico nella vita di Cecilia. L’anziana domestica nera della zia che vive in un’immensa villa del sud, Oletta, è l’anima concreta della vicenda: è colei che con la massima semplicità e la concretezza della vita vissuta porta CeeCee a riflettere su ciò che ha fatto e su ciò che vuole ottenere dalla vita. L’autrice usa un linguaggio semplice e immediato, arrivando subito al cuore dei suoi lettori con una scrittura sobria e veloce che permette di divorare il romanzo in poco tempo lasciando dietro una sensazione di buono come l’odore del pane caldo o dei biscotti appena sfornati. L’odore è uno dei cinque sensi che servono alla Hoffman per demarcare anche in maniera tangibile il cambio di vita che avviene nel passaggio territoriale dal freddo Nord al caldo Sud, dalle tonalità di grigio a un’esplosione di colori, dalla mancanza di calore umano alla partecipazione di tutto un quartiere, fatto di personaggi strani, strampalati, eclettici ma che sanno donare e donarsi incondizionatamente. Più di tutto, mi ha colpito l'eccezionale bravura dell'autrice di riuscire a trasmettere le sensazioni provate da CeeCee. Cecilia Honeycutt, narra la sua storia in prima persona. In questo caso, la prima persona narrante è stata la scelta migliore e più felice per un romanzo che, con una diversa forma, avrebbe perso quell'impatto emotivo fortissimo che mi ha coinvolto sin dalle prime pagine. Una storia squisita, fatta di sentimenti e persone semplici, quel tipo di varietà umana che, anche se è colpita da tragedie e sofferenze, anche se deve far fronte a ostacoli che sembrano insormontabili, riesce a rendere tutto più facile. Un romanzo ottimistico per ambientazione, argomenti trattati, modo di presentarli e sensibilità di narrazione delle situazioni anche tragiche. L’autrice ha cercato di descrivere il cambiamento di CeeCee in poco più di quattro mesi: da bambina disadattata e rancorosa ad adolescente curiosa, che ha ancora paura della vita ma che ha compreso ormai che nel mondo non vi è solo dolore e derisione, ma anche bontà, affetto gratuito e “sorellanza”, soprattutto tra le donne in questo libro. E' un libro questo, che può apparire sdolcinato e consolatorio, ma non lo è: è una storia che affascina, che commuove e fa sorridere, che non può lasciare indifferenti. E che spiega come dal dolore si può tornare a vivere, ed essere più forti. Perché, come dice (più o meno) Camille, la madre di CeeCee: "E' il modo in cui affrontiamo ciò che viviamo che ci rende le persone che siamo". Voto: 8

    Is this helpful?

    Silvia Marcaurelio said on Jan 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Bello ma...

    SMIELATO, MELENSO... TROPPO! Però gli dò 3 stelle perché comunque l'ho trovato piacevole.

    Is this helpful?

    PiccolaFatina said on Jan 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Che noia

    Melenso, sdolcinato, improbabile, ripetitivo. Non so come ho fatto ad arrivare all'ultima pagina.

    Is this helpful?

    Antonia said on Dec 18, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Miele e zucchero

    E' una storia mooolto dolce! Forse troppo per certi palati... Ma tanto tanto carina :)

    Is this helpful?

    Pamela said on Oct 17, 2013 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Letto in vacanza, quindi per me ha una valenza ancora più particolare, bello bello bello...mi ha ricordato un pò lo stile di Fannie Flagg...dolce e tenero ^_^

    Is this helpful?

    Alisea1985 said on Oct 2, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection